Il Team Alstare porta in tribunale la Bimota

Il Team Alstare porta in tribunale la Bimota

La squadra diretta da Francis Batta ha avviato un'azione legale a Lugano per l'uscita dalla SBK, ma non solo

Qualche settimana fa Christian Iddon era nel paddock di Magny-Cours e si era detto ottimista riguardo alla possibilità di continuare la sua avventura con la Bimota anche nel 2015, ma le sue speranze molto probabilmente sono andate in fumo oggi.

Il Team Alstare, la struttura che si stava occupando della gestione in pista delle BB3 del britannico e di Ayrton Badovini, ha infatti deciso di portare in tribunare la Casa italiana. Un procedimento è stato avviato presso la corte di Lugano e la cosa è stata confermata da una fonte interna al team a Speedweek.com.

La compagine diretta da Francis Batta contesta dei mancati pagamenti per una cifra di circa 200.000 euro. Ma non è tutto, perché si parla anche di una violazione del contratto, in quanto il team belga sostiene che la mancata omologazione della BB3 è stata dovuta proprio a delle inadempienze da parte della Bimota, che non è riuscita a produrre i 125 esemplari richiesti entro agosto.

L'assenza dell'omologazione ha quindi fatto saltare il programma triennale nel Mondiale SBK, ma anche la possibilità per Alstare di iniziare a vendere i kit della BB3 da corsa per i team che partecipano ai campionati nazionali. Inoltre viene contestata anche l'impossibilità di rispettare i contratti stipulati con gli sponsor.

Insomma, si prospetta davvero una battaglia molto tosta tra le due parti...

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Articolo di tipo Ultime notizie