WEC, cambia il regolamento: dal 2020/21 sì alle hypercar e alle derivate

condividi
commenti
WEC, cambia il regolamento: dal 2020/21 sì alle hypercar e alle derivate
Di:
08 mar 2019, 10:06

Il Consiglio Mondiale della FIA ha modificato i regolamenti tecnici del WEC 2020/2021. La categoria regina non sarà più riservata esclusivamente alle hypercar, ma anche a derivazioni custom di vetture stradali. L'idea è di allargare ulteriormente il bacino delle case impiegate senza constringerle a stanziare budget faraonici

Immaginate per un attimo Koenigsegg, McLaren, Ferrari e Aston Martin che si danno battaglia alla 24 Ore di Le Mans. Fantascienza, vero? Bhé, neanche troppa, a dir la verità. Il Consiglio Mondiale della FIA ha deliberato nelle ultime ore un nuovo regolamento per il WEC che potrebbe aprire scenari davvero interessanti per gli appassionati di tutto il mondo.

Dal 2020/2021, infatti, il Campionato del Mondo Endurance accoglierà una nuova generazione di LMP1 che si profilano clamorosamente differenti rispetto a quanto visto negli ultimi anni. Oltre a prototipi studiati ad hoc, la FIA ha aperto alla possibilità di portare in pista vetture derivate dalla serie, ampliando in maniera importante la platea dei possibili costruttori coinvolti.

Il tutto è stato fatto per strizzare l'occhio a chi - come Brabham e Koenigsegg, per fare un esempio – realizza hypercar di indubbio valore, ma non avrebbe budget da stanziare per una competizione onerosa come il Campionato del Mondo Endurance.

Leggi anche:

Una modifica regolamentare importante riguarda l'asse mosso dal propulsore ibrido: nella prima stesura era previsto continuasse ad essere quello anteriore, mentre dopo l'ultima riunione del Consiglio Mondiale si è deciso di optare per una propulsione ibrida che muovesse l'assale posteriore abbinato al motore endotermico.

Presa in contropiede è stata Toyota, la quale aveva sempre prediletto la proma versione regolamentare.

Informazioni maggiori, tuttavia, verranno diffuse il prossimo fine settimana in occasione della gara di Sebring.

Scorrimento
Lista

#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Fernando Alonso

#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Fernando Alonso
1/7

Foto di: Toyota Racing

Rendering Brabham Automotive GTE

Rendering Brabham Automotive GTE
2/7

Foto di: Brabham Automotive

#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Fernando Alonso

#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Fernando Alonso
3/7

Foto di: JEP / LAT Images

#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Fernando Alonso

#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Fernando Alonso
4/7

Foto di: JEP / LAT Images

#11 SMP Racing BR Engineering BR1: Mikhail Aleshin, Vitaly Petrov, Jenson Button

#11 SMP Racing BR Engineering BR1: Mikhail Aleshin, Vitaly Petrov, Jenson Button
5/7

Foto di: JEP / LAT Images

#11 SMP Racing BR Engineering BR1: Mikhail Aleshin, Vitaly Petrov, Jenson Button

#11 SMP Racing BR Engineering BR1: Mikhail Aleshin, Vitaly Petrov, Jenson Button
6/7

Foto di: JEP / LAT Images

#17 SMP Racing BR Engineering BR1: Stéphane Sarrazin, Egor Orudzhev, Matevos Isaakyan

#17 SMP Racing BR Engineering BR1: Stéphane Sarrazin, Egor Orudzhev, Matevos Isaakyan
7/7

Foto di: JEP / LAT Images

Articolo successivo
Paul Di Resta rinnova con la United Autosport per il WEC 2019/2020 e Le Mans

Articolo precedente

Paul Di Resta rinnova con la United Autosport per il WEC 2019/2020 e Le Mans

Articolo successivo

WEC, Sebring, Libere 1: la Toyota va subito sotto al record della pista

WEC, Sebring, Libere 1: la Toyota va subito sotto al record della pista
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WEC
Autore Marco Congiu
Be first to get
breaking news