WEC
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
G
Interlagos
30 gen
-
01 feb
Prossimo evento tra
77 giorni
18 mar
-
20 mar
Prossimo evento tra
125 giorni
G
Spa-Francorchamps
23 apr
-
25 apr
Prossimo evento tra
161 giorni

WEC, Sebring, Libere 1: la Toyota va subito sotto al record della pista

condividi
commenti
WEC, Sebring, Libere 1: la Toyota va subito sotto al record della pista
Di:
13 mar 2019, 22:41

Kazuki Nakajima è stato il più veloce al termine della prima sessione di prove libere del round di Sebring del FIA WEC, nella quale le Toyota hanno dominato.

Il pilota giapponese ha girato in 1'41"957 quando mancavano appena un paio di minuti alla fine del turno, staccando di oltre mezzo secondo la Toyota TS050 Hybrid gemella, che aveva girato in 1'42"506 con José Maria Lopez.

Quello di Nakajima è stato un tempo più lento rispetto a quello realizzato da Mike Conway nei test della scorsa settimana, ma è stato comunque più veloce rispetto al record in qualifica fatto segnare da Marcel Fassler nelle qualifiche della 12 Ore di Sebring del 2013.

Alle spalle delle due Toyota, in terza e quarta posizione, ci sono le due Rebellion R-13, staccate però di quasi due secondi: terzo c'è Mathias Beche, sostituto di Andre Lotterer sulla #1, che ha girato in 1'43"552, precedendo la #3 di Gustavo Menezes che invece ha stampato un 1'43"664.

Quinto e sesto tempo per le due BR1 della SMP Racing, che ha avuto il migliore dei suoi portacolori nel nuovo arrivato, l'ex pilota di F1 Brendon Hartley, accreditato di un 1'43"843.

A comandare la classifica della classe LMP2 è stata invece la Dallara P217 della Racing Team Nederland, con Nyck de Vries che ha fermato il cronometro sull'1'47"835. Un crono che gli ha permesso di distanziare di oltre mezzo secondo la Signatech Alpine di Andre Negrao. La prima delle vetture gommate Dunlop è quindi la Oreca della TDS Racing, con Matthieu Vaxiviere autore di un 1'48"786.

In classe GTE-Pro si è issata davanti a tutti l'Aston Martin con Maxime Martin. Il pilota belga ha girato in 1'58"044, precedendo di poco meno di tre decimi la Ford GT di Harry Tincknell. In terza e quarta posizione troviamo poi le due Porsche ufficiali con Richard Lietz e Kevin Estre, staccate però di oltre mezzo secondo.

Continuando a scorrere la classifica, troviamo la seconda Aston Martin di Marco Sorensen, davanti alla Ford di Stefan Mucke ed alle due BMW M8 della MTEK. Solo nona quindi la prima delle Ferrari, che è quella del terzetto Calado/Pier Guidi/Serra.

Aston Martin al top anche in classe GTE-Am con il veterano Pedro Lamy, che è stato più veloce di appena 9 millesimi rispetto all'italiano Matteo Cairoli, sceso in pista con la Porsche della Dempsey-Proton.

A poco più di mezz'ora dal termine è stata sventolata anche una bandiera rossa, apparentemente per un incidente che sembrava aver coinvolto Gianluca Roda. Tuttavia, successivamente si è appreso che il pilota della Dempsey-Proton aveva inavvertitamente richiesto assistenza medica dalla vettura dopo un'uscita di pista, portando la direzione gara ad interrompere la sessione inutilmente.

Cla # Piloti Auto Class Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 8 Spain Fernando Alonso
Japan Kazuki Nakajima
Switzerland Sébastien Buemi
Toyota TS050 Hybrid LMP1 41 1'41.957     212.523
2 7 Japan Kamui Kobayashi
United Kingdom Mike Conway
Argentina José María López
Toyota TS050 Hybrid LMP1 47 1'42.506 0.549 0.549 211.384
3 1 Brazil Bruno Senna
Switzerland Neel Jani
Switzerland Mathias Beche
Rebellion R13 LMP1 21 1'43.552 1.595 1.046 209.249
4 3 France Nathanaël Berthon
France Thomas Laurent
United States Gustavo Menezes
Rebellion R13 LMP1 34 1'43.664 1.707 0.112 209.023
5 11 Russian Federation Vitaly Petrov
New Zealand Brendon Hartley
Russian Federation Mikhail Aleshin
BR Engineering BR1 LMP1 33 1'43.843 1.886 0.179 208.663
6 17 Russian Federation Sergey Sirotkin
France Stéphane Sarrazin
Russian Federation Egor Orudzhev
BR Engineering BR1 LMP1 33 1'44.300 2.343 0.457 207.748
7 10 Sweden Henrik Hedman
Netherlands Renger van der Zande
United Kingdom Ben Hanley
BR Engineering BR1 LMP1 17 1'45.965 4.008 1.665 204.484
8 29 Netherlands Giedo van der Garde
Netherlands Nyck De Vries
Netherlands Frits van Eerd
Dallara P217 LMP2 36 1'47.835 5.878 1.870 200.938
9 36 France Nicolas Lapierre
France Pierre Thiriet
Brazil André Negrao
Alpine A470 LMP2 37 1'48.346 6.389 0.511 199.990
10 28 France Loïc Duval
France François Perrodo
France Matthieu Vaxivière
Oreca 07 LMP2 32 1'48.786 6.829 0.440 199.182
11 37 United Kingdom Will Stevens
Denmark David Heinemeier Hansson
United Kingdom Jordan King
Oreca 07 LMP2 32 1'49.374 7.417 0.588 198.111
12 38 China Ho-Pin Tung
Monaco Stéphane Richelmi
France Gabriel Aubry
Oreca 07 LMP2 35 1'49.506 7.549 0.132 197.872
13 31 United Kingdom Anthony Davidson
Venezuela Pastor Maldonado
Mexico Roberto Gonzalez
Oreca 07 LMP2 37 1'49.625 7.668 0.119 197.657
14 50 United States Gunnar Jeannette
France Romano Ricci
France Erwin Creed
Ligier JSP 217 LMP2 31 1'51.844 9.887 2.219 193.736
15 97 Belgium Maxime Martin
United Kingdom Alex Lynn
Aston Martin Vantage AMR LMGTE PRO 30 1'58.044 16.087 6.200 183.560
16 67 United Kingdom Harry Tincknell
United States Jonathan Bomarito
Guernsey Andy Priaulx
Ford GT LMGTE PRO 28 1'58.356 16.399 0.312 183.076
17 91 Italy Gianmaria Bruni
Austria Richard Lietz
Porsche 911 RSR LMGTE PRO 11 1'58.577 16.620 0.221 182.735
18 92 Denmark Michael Christensen
France Kevin Estre
Porsche 911 RSR LMGTE PRO 3 1'58.594 16.637 0.017 182.709
19 95 Denmark Marco Sorensen
Denmark Nicki Thiim
United Kingdom Darren Turner
Aston Martin Vantage AMR LMGTE PRO 31 1'58.631 16.674 0.037 182.652
20 66 Germany Stefan Mücke
France Olivier Pla
United States Billy Johnson
Ford GT LMGTE PRO 30 1'58.682 16.725 0.051 182.573
21 82 Portugal António Félix Da Costa
Canada Bruno Spengler
Brazil Augusto Farfus
BMW M8 GTE LMGTE PRO 34 1'58.757 16.800 0.075 182.458
22 81 Netherlands Nick Catsburg
Germany Martin Tomczyk
United Kingdom Alexander Sims
BMW M8 GTE LMGTE PRO 27 1'58.823 16.866 0.066 182.357
23 51 United Kingdom James Calado
Italy Alessandro Pier Guidi
Brazil Daniel Serra
Ferrari 488 GTE EVO LMGTE PRO 31 1'58.823 16.866 0.000 182.357
24 63 Denmark Jan Magnussen
Spain Antonio García
Germany Mike Rockenfeller
Chevrolet Corvette C7R LMGTE PRO 23 1'58.937 16.980 0.114 182.182
25 71 United Kingdom Sam Bird
Italy Davide Rigon
Spain Miguel Molina
Ferrari 488 GTE EVO LMGTE PRO 36 1'59.448 17.491 0.511 181.402
26 98 Portugal Pedro Lamy
Canada Paul Dalla Lana
Austria Mathias Lauda
Aston Martin Vantage LMGTE AM 35 2'00.043 18.086 0.595 180.503
27 88 Italy Gianluca Roda
Italy Matteo Cairoli
Italy Giorgio Roda
Porsche 911 RSR LMGTE AM 32 2'00.052 18.095 0.009 180.490
28 77 Germany Christian Ried
Matthew Campbell
Julien Andlauer
Porsche 911 RSR LMGTE AM 36 2'00.079 18.122 0.027 180.449
29 61 Ireland Matt Griffin
Italy Matteo Cressoni
Luis Perez
Ferrari 488 GTE LMGTE AM 32 2'00.082 18.125 0.003 180.445
30 90 United Kingdom Jonathan Adam
Turkey Salih Yoluç
Ireland Charlie Eastwood
Aston Martin Vantage LMGTE AM 36 2'00.088 18.131 0.006 180.436
31 54 Italy Giancarlo Fisichella
Italy Francesco Castellacci
Switzerland Thomas Flohr
Ferrari 488 GTE LMGTE AM 37 2'00.256 18.299 0.168 180.184
32 70 Monaco Olivier Beretta
Italy Eddie Cheever III
Japan Motoaki Ishikawa
Ferrari 488 GTE LMGTE AM 33 2'00.314 18.357 0.058 180.097
33 86 United Kingdom Michael Wainwright
United Kingdom Ben Barker
Germany Thomas Preining
Porsche 911 RSR LMGTE AM 33 2'00.702 18.745 0.388 179.518
34 56 Germany Jörg Bergmeister
United States Patrick Lindsey
Norway Egidio Perfetti
Porsche 911 RSR LMGTE AM          
 
Articolo successivo
WEC, cambia il regolamento: dal 2020/21 sì alle hypercar e alle derivate

Articolo precedente

WEC, cambia il regolamento: dal 2020/21 sì alle hypercar e alle derivate

Articolo successivo

WEC, Sebring, Libere 2: Toyota fa il vuoto nella notte

WEC, Sebring, Libere 2: Toyota fa il vuoto nella notte
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WEC
Evento Sebring
Piloti Kazuki Nakajima
Team Toyota Motorsport GmbH
Autore Gary Watkins