WSBK
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WEC
12 dic
-
14 dic
Evento concluso
21 feb
-
23 feb
Prossimo evento tra
66 giorni
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Moto3
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Moto2
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Formula E
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
31 giorni
FIA F2
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
Formula 1
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
86 giorni
ELMS
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
WTCR
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
13 dic
-
15 dic
Evento concluso

Raffaele Lissignoli, è arrivato il momento del grande salto in TCR Italy

condividi
commenti
Raffaele Lissignoli, è arrivato il momento del grande salto in TCR Italy
Di:
8 ago 2019, 12:10

Il pilota bresciano è lanciatissimo al debutto tricolore dopo le recenti esperienze in pista sulla Cupra in versione sequenziale che schiererà nel quinto round di Imola nei colori Pit Lane Competizioni.

Se la voglia di mettersi in gioco e confrontarsi con gli avversari di riferimento per la categoria è quella giusta, allora non ci sono vincoli anagrafici che tengano.

E a dimostrarlo è Raffaele Lissignoli che a 58 anni, con una passione smodata per l’automobilismo ed un curriculum iniziato a vent’anni, interrotto e poi ripreso non appena si è ripresentata la possibilità, è pronto a schierarsi in pista nel TCR Italy. Un campionato che per tasso tecnico e agonistico impone un apprendimento velocissimo.

Leggi anche:

“Ci voglio provare e mi interessa capire se sono cattivi come dicono – così esordisce il pilota bresciano – I contatti piacciono anche a me, ma la cattiveria gratuita no anche perché pregiudica le possibilità di chi è gentleman. Da spettatore conosco bene il campionato. Lo guardo sempre in TV e anche in pista seguendo Enrico Bettera che è un mio grande amico. È chiaro che parliamo di un campionato di vertice assoluto, molto seguito. Per me credo rappresenti il massimo a cui posso aspirare come pilota. Però sono fiducioso, voglio capire dove posso collocarmi. Nelle gare in pista a cui ho partecipato con la Cupra in versione sequenziale sono stato al pari dei miei avversari. E con me c’erano anche piloti come Guidetti o Nardilli, molto più giovani e sicuramente molto forti. Ora vediamo che succede ad Imola”.

Il debutto arriva dopo le ultime stagioni trascorse in pista ed in particolare quest’anno nelle gare di Coppa Italia dove si è cimentato per la prima volta su una vettura di TCR.

“Ho iniziato a 20 anni nei rally, salite poi slalom. Sempre per divertimento. Erano gli anni di 127 Sport e A112 Abarth. Poi ho dovuto interrompere, ma non ho appena ho potuto ho subito indossato nuovamente casco e tuta. Sempre nei rally con una Peugeot 106 gr. A che poi a partire dal 2013 ho trasformato per la pista dove ho corso in particolare con la Clio RS 2.0. Con Roberto Remelli e Pit Lane Competizioni abbiamo guardato a questa stagione anche pensando al prossimo anno. Non nascondo che il mio obiettivo sarebbe quello di fare tutto il Campionato Italiano. Quella di Imola sarà perciò una tappa di avvicinamento. E non vedo l’ora anche perché è la mia pista preferita”.

Articolo successivo
Felix Wimmer è perfetto e trionfa in Gara 2 al Mugello

Articolo precedente

Felix Wimmer è perfetto e trionfa in Gara 2 al Mugello

Articolo successivo

Il TCR Italy torna in pista ad Imola per il quinto round stagionale

Il TCR Italy torna in pista ad Imola per il quinto round stagionale
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie TCR Italy
Autore Redazione Motorsport.com