Red Bull conferma che Pierre Gasly correrà in Super Formula nel 2017

Pierre Gasly, campione in carica della GP2, correrà in Super Formula nel 2017 imitando il percorso fatto da Vandoorne l'anno passato. Il francese sarà inoltre il terzo pilota del team Red Bull Racing di F.1.

Red Bull conferma che Pierre Gasly correrà in Super Formula nel 2017
Pierre Gasly, Red Bull Racing Third Driver
Pierre Gasly, PREMA Racing
Pierre Gasly, PREMA Racing
Pierre Gasly, PREMA Racing
Pierre Gasly, PREMA Racing
Il campione della GP2 Series 2016 Pierre Gasly, PREMA Racing
Il campione della GP2 Series 2016 Pierre Gasly, PREMA Racing
Pierre Gasly, PREMA Racing

Nelle ultime ore si è delineato il 2017 di Pierre Gasly, campione in carica 2016 delle GP2 Series dopo un duello al fulmicotone con il compagno di squadra Antonio Giovinazzi.

Il pilota francese che è attualmente sotto contratto con la Red Bull Racing non è riuscito a trovare un sedile per correre in Formula 1 nonostante abbia dato prova di essere pronto per potersi cimentare nel massimo campionato a ruote scoperte, dunque ha dovuto trovare una sistemazione per rimanere in allenamento e tentare di migliorarsi in attesa della prima opportunità in F.1.

Nel 2017 Gasly correrà nella Super Formula giapponese. Non è ancora stato specificato quale sarà il team che darà lui la monoposto, ma gli indizi portano a pensare che sarà la Nakajima Racing. Con questa scelta il giovane transalpino seguirà le orme di un celebre predecessore che, dopo un anno nella stessa categoria, debutterà in F.1 proprio in questa stagione: Stoffel Vandoorne. Il belga prenderà il posto del ritirato Jenson Button e affiancherà il confermato Fernando Alonso.

Gasly spera dunque di seguire le orme del 24enne e di trovare spazio in Toro Rosso a partire dal 2018. "Questa è una nuova sfida per me ed è proprio una delle cose che amo di più", ha affermato il francese dopo l'annuncio ufficiale. "Sarà tutto molto differente. Non ho esperienza con quelle monoposto, quei circuiti e la cultura giapponese. Ma anche la loro filosofia, il modo di lavorare. Sarà tutto diverso".

"In un certo senso sto seguendo quanto fatto da Stoffel Vandoorne l'anno passato prima di riuscire a diventare pilota titolare in F.1. Saàr un anno in cui farò più esperienza di quanta ne abbia fatta in GP2 nel 2016". Gasly avrà anche il ruolo di terzo pilota del team Red Bull Racing per la prossima stagione, dunque lavorerà a stretto contatto con Daniel Ricciardo e Max Verstappen.  

condividi
commenti
Test per Stanaway in Super Formula Giapponese
Articolo precedente

Test per Stanaway in Super Formula Giapponese

Articolo successivo

Il tifone beffa Gasly: gara cancellata e titolo sfumato per mezzo punto

Il tifone beffa Gasly: gara cancellata e titolo sfumato per mezzo punto
Carica i commenti