WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
1 giorno
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
12 dic
-
14 dic
FP1 in
30 giorni
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
2 giorni
Moto3
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
G
Valencia
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
2 giorni
Moto2
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
2 giorni
IndyCar
20 set
-
22 set
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
9 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
65 giorni
FIA F3
26 set
-
29 set
Evento concluso
FIA F2
26 set
-
29 set
Evento concluso
G
Abu Dhabi
28 nov
-
01 dic
Prossimo evento tra
15 giorni
Formula 1
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
ELMS
20 set
-
22 set
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
WTCR
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
1 giorno

TT 2018, TT Zero: vittoria con record per Michael Rutter e la Mugen

condividi
commenti
TT 2018, TT Zero: vittoria con record per Michael Rutter e la Mugen
Di:
6 giu 2018, 14:46

Il rider di Wordsley regala alla Mugen il quinto successo consecutivo tra le moto elettriche, abbattendo il muro delle 120 miglia orarie e il record di McGuinness. Completano il podio Daley Mathison e Lee Johnston

Michael Rutter non ha tradito le attese centrando la sua sesta vittoria nel Tourist Trophy, la quarta nel TT Zero, completando l’unico giro dello Snaeffell Mountain Course in meno di 19 minuti, all’incredibile media di 121.824 miglia orarie, nuovo record della categoria “full electric”.

Il successo di “The Blade” non è mai stato in discussione. Sin dall’avvio della gara, che ha avuto come starter d’eccezione il Principe William, il pilota britannico ha messo davanti a tutti le ruote della sua Shinden Mugen, transitando a Glen Helen con un vantaggio di 5”149 sul primo degli inseguitori. Un gap che è riuscito a portare a oltre 23" quando ha tagliato il traguardo dopo 18'34"956 di gara.

Alle sue spalle la lotta per il podio è stata un affare a due tra l'inglese Daley Mathison e il pilota della Jackson Racing Lee Johnston (Mugen). Dopo l'avvio, la Mugen sembrava destinata a festeggiare una doppietta, ma il rider di Stockton-On-Tees, passato a Ballaugh Bridge in terza posizione, non si è dato per vinto ed è rimasto in scia all'irlandese fino al momento decisivo. Problemi al trasponder di Mathison a Ramsay, e Johnston a Bugalow, tuttavia non hanno permesso di determinare con certezza quando è arrivato il sorpasso che ha consegnato il secondo gradino del podio al rider dell’Università di Nottingham, giunto al traguardo mantenendo la media di 119.294 mph.

A completare l'ordine d'arrivo ci hanno pensato James Cowton (Brunel Racing TT Zero), Adam Child (Moto Corsa) e il pilota Brammo, Shaun Anderson, che ha chiuso la gara in 30'16"155.

Delle sette moto elettriche al via soltanto la IDATEN X di Ian Lougher (Team Mirai) non è riuscita a tagliare il traguardo.

Articolo successivo
TT 2018, Supersport Gara 2: Dean Harrison domina e vince

Articolo precedente

TT 2018, Supersport Gara 2: Dean Harrison domina e vince

Articolo successivo

TT 2018, Lightweight: Michael Dunlop porta la Paton in trionfo

TT 2018, Lightweight: Michael Dunlop porta la Paton in trionfo
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Road racing
Evento Isle of Man TT
Piloti Michael Rutter
Autore Daniela Piazza