Carrera Cup Italia | Monza: Giardelli nella pioggia in gara 1!

Il rookie di Dinamic Motorsport vince su Quaresmini e Cerqui in una corsa difficile e con tanti colpi di scena e ora si gioca tutto con l'alfiere Q8 Hi Perform in gara 2 alle 11.05 di domani (domenica) in diretta tv su Cielo e Sky Sport Arena. In Michelin Cup importante successo di Cassarà, che allunga su De Giacomi, mentre Negra è super tra i Silver

Carrera Cup Italia | Monza: Giardelli nella pioggia in gara 1!

La pioggia è arrivata su Monza e gara 1 dell'ultimo round della Porsche Carrera Cup Italia si è disputata nelle condizioni più difficili. Nulla, però, neppure una partenza non perfetta e due safety car, hanno scalfito la verve di uno scatenato Ale Giardelli, che dopo la pole position sull'asciutto di stamattina si prende con una prestazione super anche vittoria e giro più veloce nel pomeriggio, arrivando a un solo punto dal capoclassifica Alberto Cerqui, terzo al traguardo con la sola gara 2 di domani in calendario.

Resta in corsa per il titolo, anche se abbastanza staccato, anche Gianmarco Quaresmini, secondo in gara 1 dopo l'ottimo spunto in partenza che gli aveva consentito di bruciare Giardelli. Il rookie di Dinamic Motorsport, che, a proposito, ormai ha allungato le mani sul titolo Team, gli ha risposto in Parabolica, ora intitolata a Michele Alboreto, già al secondo giro e da quel momento non ha più mollato la testa della corsa, mantenuta fino al traguardo anche dopo due ripartenze da safety car, entrambe causate da due uscite in frenata alla Prima Variante (di Malvestiti e Parisini).

Dietro a Giardelli, Quaresmini ha faticato nella seconda parte di gara a contenere il rientro degli avversari. Il portacolori di Tsunami RT, proprio all'ultimo giro dopo il secondo re-start, ha dovuto resistere agli attacchi di Marzio Moretti. Il giovane mantovano di Bonaldi Motorsport, risalito fino al terzo posto dalla quinta posizione iniziale, nell'ultimo tentativo alla Roggia ha però perso terreno, facendosi sfilare da Cerqui.

Il capoclassifica del Team Q8 Hi Perform ha vissuto una difficile prima parte di gara dopo una partenza accorta dalla seconda fila. Dopo aver rimontato con pazienza fino al quarto posto, il pilota bresciano ha poi approfittato del duello Moretti-Quaresmini andandosi a prendere un podio prezosissimo, visto che con i punti in più guadagnati a poche curve dal termine è riuscito a mantenersi in vetta al campionato, seppure soltanto di un punto.

Dopo un inizio favorevole, invece, Stefano Gattuso, partito e transitato terzo al giro 1, ha perso terreno fino a terminare soltanto 12esimo, mentre poco dietro di lui sono risaliti fino al quarto posto Giorgio Amati (Dinamic Motorsport) e fino a completare la top-5 Daniele Cazzaniga (Ghinzani Arco Motorsport), protagonista proprio con Gattuso delle fasi iniziali.

Proprio in virtù del quinto posto Cazzaniga partirà in prima fila domani con in pole position Moretti a sua volta in virtù del sesto posto. Per il mantovano, però, addio alle speranze di titolo. Così come per Leo Caglioni, sfortunato stamattina in qualifica e in grande rimonta da ultimo  in gara 1 nonostante un testacoda.

Il bergamasco di Ombra Racing ha concluso 11esimo, mentre dice addio al titolo anche Enrico Fulgenzi (EF Racing), ottavo dopo una gara molto combattuta con Amati, Gattuso, Lodovico Laurini (poi fermo forse per un contatto), Giammarco Levorato (ritirato con una gomma a terra) e Risto Vukov. Davvero combattivo l'alfiere macedone di GDL Racing, settimo al traguardo.

Dietro a Giardelli, Quaresmini, Cerqui, Amati, Cazzaniga, Moretti, Vukov e Fulgenzi, hanno quindi compoletato la top-10 due giovani come Benny Strignano (AB Racing) e Leo Moncini (Ghinzani Arco Motorsport), capaci entrmabi di resistere tra le insidie e di battagliare a lungo con i rivali.

Se le carte si sono piuttosto rimescolate nell'assoluta, in Michelin Cup Marco Cassarà ha decisamente allungato in classifica su Alex De Giacomi grazie a una prestazione davvero brillante con la 911 GT3 Cup di Raptor Engineering. Il pilota romano è andato a prendersi il primo posto di categoria concludendo 14esimo assoluto, apparendo su un altro passo rispetto agli altri.

Alle sue spalle bel ritorno per Piero Randazzo, secondo sul podio con AB Racing e comunque solido terzo posto per Gianluca Giorgi, ottimo anche in qualifica con Ebimotors, mentre De Giacomi deve accontentarsi di un quarto posto che comunque per la matematica lo tiene in corsa per il titolo. In Silver Cup gara dominata da Pietro Negra. L'esperto alfiere di Ebimotors, alla prima stagionale, se la gioca perfino con i Michelin e precede sul podio il neo-campione Max Montagnese.

Il thriller finale di gara 2 domani (domenica) è in programma alle 11.05 in diretta tv su Cielo e Sky Sport Arena e sul web su www.carreracupitalia.it. Seguirà poi la nomination del giovane pilota under 23 vincitore dello Scholarship Programme.

condividi
commenti
Carrera Cup Italia | Giovani, a tu per tu con l’“Ing.” Malvestiti
Articolo precedente

Carrera Cup Italia | Giovani, a tu per tu con l’“Ing.” Malvestiti

Articolo successivo

Carrera Cup Italia | Giardelli "double face" nel sabato di Monza

Carrera Cup Italia | Giardelli "double face" nel sabato di Monza
Carica i commenti