WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
G
Losail
24 ott
-
26 ott
Prossimo evento tra
7 giorni
WRC
03 ott
-
06 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
7 giorni
WEC
30 ago
-
01 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
MotoGP
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
Moto3
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
G
Motegi
18 ott
-
20 ott
Moto2
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
G
Motegi
18 ott
-
20 ott
IndyCar
30 ago
-
01 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
Evento concluso
FIA F3
05 set
-
08 set
Evento concluso
26 set
-
29 set
Evento concluso
FIA F2
26 set
-
29 set
Evento concluso
G
Abu Dhabi
28 nov
-
01 dic
Prossimo evento tra
42 giorni
Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
ELMS
20 set
-
22 set
Evento concluso
G
Portimao
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
8 giorni
DTM
23 ago
-
25 ago
Evento concluso
WTCR
13 set
-
15 set
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
8 giorni

Carrera Cup Italia al Porsche Festival, attesa per una gara 2 da brividi con Festante in pole

condividi
commenti
Carrera Cup Italia al Porsche Festival, attesa per una gara 2 da brividi con Festante in pole
Di:
6 ott 2019, 08:31

Allo start di Misano delle 12.25 il rookie di Ombra Racing si ritroverà alle spalle tutti i protagonisti dell'accesissima gara 1 di ieri in notturna, i cui echi non si sono ancora affievoliti, e nella lotta per il titolo, che invece di restringersi si è ulteriormente aperta...

Aldo Festante, Ombra Racing
Aldo Festante, Ombra Racing
Enrico Fulgenzi, Tsunami RT
Enrico Fulgenzi, Tsunami RT festeggia dopo la vittoria
Azione in pista
Enrico Fulgenzi, Tsunami RT
Azione in pista
Simone Iaquinta, Ghinzani Arco Motorsport
Azione in pista
Azione in pista

A Misano si annuncia una gara 2 ad alta tensione dopo le spettacolari bagarre viste ieri in gara 1 tra i protagonisti della Carrera Cup Italia. L'appuntamento con la seconda corsa nell'ambito del Porsche Festival è per le 12.25 (diretta tv Cielo e Sky Sport e web su www.carreracupitalia.it) con l'interessante novità di trovare Aldo Festante in pole position.

Sesto ieri, il 19enne rookie campano di Ombra Racing dovrà gestire una partenza e alle sue spalle una situazione generale da cuori forti. Al suo fianco in prima fila si ritroverà Jaden Conwright. Il californiano, nonostante una gara 1 senza acuti, è ora a un solo punto dalla vetta della classifica, passata nel frattempo da Simone Iaquinta a Patrick Kujala in una lotta al titolo che, invece di restringersi, a sole tre gare dal termine continua ad aprirsi a ogni possibilità...

In seconda fila si accomoderanno Diego Bertonelli, che insegue Kujala a soli 8 punti con la 911 GT3 Cup nei colori Q8 Hi Perform dopo una gara 1 in cui non si è certo risparmiato ma che nella dinamica non gli ha consentito di far meglio di un quarto posto, e Alberto Cerqui, sul podio anche ieri per Dinamic Motorsport e capace di gettarsi nella bagarre dei migliori come se fosse in lotta per il titolo pure lui.

La terza fila è davvero ad altissima tensione dopo il super-duello di gara 1 in cui Enrico Fulgenzi, ora quinto a 11 punti dalla vetta, al volante della 911 GT3 Cup di Tsunami RT ha difeso strenuamente la prima posizione dai continui attacchi di Kujala. Il portacolori di Bonaldi Motorsport naturalmente non l'ha presa benissimo (si è discusso a lungo ieri sera sulla condotta difensiva di Fulgenzi, Kujala a Motorsport.com ha semplicemente detto: "No comment"), in ogni caso ha saputo tornare al comando della classifica alla grande (pole, giro più veloce...), pur con un solo punto su Conwright e tutti gli altri in un pacchetto di mischia davvero ravvicinato.

"Se siamo primi è positivo, ma non conta nulla. Sarò felice soltanto se mi troverò in testa dopo Monza", ha detto molto pragmaticamente il giovane finlandese, concentratissimo per la sfida di oggi, in cui i punti diventano sempre più pesanti.

Fulgenzi sul podio notturno di Misano era invece raggiante, anche se poi ha trepidato parecchio nell'attesa delle decisioni dei commissari che solo intorno alle 23 hanno confermato la sua vittoria, la terza di una stagione in cui da vero "Dobermann" ha saputo raddrizzare una situazione disperata, tornando in corsa per il titolo a 11 punti da Kujala: “Questa - ha detto il driver marchigiano - per noi è stata la gara più bella della stagione, è stato meraviglioso riuscire a superare due vetture in un colpo solo. Poi sapevo che Kujala, che oggi era il più veloce, mi avrebbe attaccato, ma ho resistito. Abbiamo del tutto riaperto il campionato, continueremo a spingere al 100% dal primo all'ultimo giro”.

Oggi ce ne sarà particolare bisogno per Iaquinta. Tra il ritiro e la penalty rimediati in gara 1, il driver calabrese di Ghinzani Arco Motorsport partirà dalle ultime file dello schieramento guidato da Festante. Nella lotta al titolo nulla è compromesso: è terzo ad appena 4,5 punti da Kujala. Oggi attendiamoci pure un tentativo da "rimontone"...

Articolo successivo
Carrera Cup Italia al Porsche Festival, confermata la classifica di gara 1

Articolo precedente

Carrera Cup Italia al Porsche Festival, confermata la classifica di gara 1

Articolo successivo

Santoro non sbaglia ed è campione della Porsche Esports Carrera Cup Italia

Santoro non sbaglia ed è campione della Porsche Esports Carrera Cup Italia
Carica i commenti