Rins: "Ci meritiamo il podio per tutto il lavoro fatto in inverno"

Il pilota della Suzuki ha ottenuto il suo primo podio in MotoGP nel Gran Premio d'Argentina, dopo aver lottata per la vittoria fino alla fine con Cal Crutchlow e Johann Zarco.

Rins: "Ci meritiamo il podio per tutto il lavoro fatto in inverno"
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Il terzo classificato Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Podio: il secondo classificato Johann Zarco, Monster Yamaha Tech 3, il vincitore della gara Cal Crutchlow, Team LCR Honda, il terzo calssificato Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Il terzo classificato Alex Rins, Team Suzuki MotoGP, Davide Brivio

Durante il pre-campionato, Rins ha dato più volte la sensazione di essere pronto per fare qualcosa di importante. Fin dai primi test, il pilota di Barcellona ha fatto capire di poter lottare per il podio, cosa che poi ha confermato nelle prime gare.

In Qatar è caduto quando era in sesta posizione e stava battagliando nel gruppo dei migliori, mentre nella caotica gara di Termas è stato addirittura in testa. Alex ha lottato per la vittoria fino agli ultimi metri, ma alla fine ha dovuto accontentarsi di un terzo posto che gli ha regalato il suo primo podio in MotoGP.

"Sono super felice" ha confessato Rins appena conclusa la gara. "E' un podio incredibile. Con tutto quello che è successo e che ha fatto ritardare, è stata una gara molto dura, perché era molto semplice anche commettere un errore e cadere".

Alla sua 15esima gara nella classe regina, Rins ha riportato sul podio la Suzuki dopo un 2017 complicato. Un primo podio arrivato in una gara resa molto delicata dalla pioggia caduta proprio poco prima del via.

"Ero un po' nervoso quando ero dietro a Miller. Mi sentivo come se mi stesse dando fastidio, perché avevao del margine, ma quando mi sono messo davanti ho commesso un grave errore. Nell'ultimo giro poi sono quasi caduto. Ho fatto quello che potevo".

Dopo un primo anno in MotoGP caratterizzato dagli infortuni, che gli hanno permesso di raggiungere un buon livello solo nell'ultima parte della stagione, Rins ha spiegato di aver imparato tanto anche dai momenti difficili.

"Quest'inverno abbiamo lavorato molto, quindi ce lo siamo meritati. Negli ultimi giri ero tranquillo. Ho corso con maturità e questo è qualcosa su cui sono migliorato. Dedico questo risultato a mia madre, agli amici ed alle persone che mi hanno sostenuto fin dall'inizio della mia carriera.

condividi
commenti
Crutchlow: "Ho giocato le mie carte, ma non posso lottare per il titolo"
Articolo precedente

Crutchlow: "Ho giocato le mie carte, ma non posso lottare per il titolo"

Articolo successivo

Espargaro: "La sanzione a Marquez è giusta, ma anche altri entrano duro"

Espargaro: "La sanzione a Marquez è giusta, ma anche altri entrano duro"
Carica i commenti