Quartararo: Michelin conferma pressione di base troppo alta

Il responsabile Piero Taramasso ha confermato che la gomma anteriore di Aragon non aveva problemi e che "El Diablo" era solo partito con una pressione di base troppo alta.

Quartararo: Michelin conferma pressione di base troppo alta

La Michelin è riuscita a chiarire il giallo della gomma anteriore di Fabio Quartararo in occasione del Gran Premio di Aragon di MotoGP di domenica scorsa. Scattato dalla pole, il pilota della Yamaha Petronas è andato in crisi nello spazio di pochi giri ed ha iniziato a perdere posizioni, fino a chiudere solo 18esimo, vedendo sfumare anche la leadership iridata.

Fin da subito si era ipotizzato un problema legato alla pressione della gomma anteriore, visto che "El Diablo" non riusciva più a chiudere le curve. Quello che bisognava capire è se si trattasse di uno pneumatico in qualche maniera difettoso o se si era solo trattato di un errore legato alle pressioni di base.

L'indagine condotta dall'azienda francese alla fine ha confermato la seconda opzione, come ha confermato a Motorsport.com il responsabile Piero Taramasso.

Leggi anche:

"Abbiamo scambiato i dati con il team e la situazione è chiara. Dal punto di vista della gomma non c'è nessun problema, il pneumatico era a posto. La scelta della gomma media all'anteriore era quella giusta, viste le condizioni della pista e visti anche i risultati dopo la gara. Quindi non è neanche un problema legato alla mescola che è stata scelta" ha spiegato Taramasso.

"Il problema è stato che loro non hanno potuto provare la gomma media durante la FP4, in condizioni simili a quelle della corsa, quindi non avevano dei dati per capire quali pressioni utilizzare ed hanno calcolato delle pressioni di base che sono risultate un po' più alte del dovuto".

"Partendo con delle pressioni un po' più alte, con la guida aggressiva dei primi giri e stando nel traffico, la pressione si è alzata. Si sa che quando segui altre moto, la gomma non si raffredda e quindi la pressione sale ulteriormente, cambiando il comportamento della moto. A quel punto per Fabio è stato tutto difficile" ha concluso.

Piero Taramasso, Michelin

Piero Taramasso, Michelin

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
Bagnaia: "Con il freddo la chiave è spingere subito al 100%"
Articolo precedente

Bagnaia: "Con il freddo la chiave è spingere subito al 100%"

Articolo successivo

MotoGP, Teruel, Libere 1: Alex Marquez guida il dominio Honda

MotoGP, Teruel, Libere 1: Alex Marquez guida il dominio Honda
Carica i commenti