Mugello, Libere 2: Iannone vola, paura per Pirro. Dovi in fumo e 12esimo

condividi
commenti
Mugello, Libere 2: Iannone vola, paura per Pirro. Dovi in fumo e 12esimo
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
01 giu 2018, 13:32

Il pilota della Suzuki è il solo a scendere sotto all'1'47" e precede Vinales e Marquez. Il collaudatore Ducati è vittima di un bruttissimo incidente, ma è cosciente, mentre Dovi rompe il motore. Rossi settimo davanti a Morbidelli.

Andrea Iannone sembra proprio intenzionato a far pentire la Suzuki per non aver puntato su di lui anche per l'anno prossimo. Il pilota di Vasto, infatti, è stato il più veloce anche nella seconda sessione di prove libere del GP d'Italia di MotoGP, caratterizzata da minuti di apprensione per il bruttissimo incidente di Michele Pirro, che ha portato anche all'esposizione della bandiera rossa.

Il collaudatore della Ducati è stato letteralmente lanciato in aria dalla sua Desmosedici GP in fondo al rettilineo di partenza, atterrando molto rovinosamente. Fortunatamente è cosciente e parla, ma ha riportato numerosi traumi e per questo è stato disposto il suo trasferimento all'ospedale di Firenze per ulteriori accertamenti.

Tornando alla classifica, Iannone è stato il solo capace di infrangere la barriera dell'1'47" con un roboante 1'46"735 che gli ha permesso di distanziare di 387 millesimi la Yamaha di Maverick Vinales. Nonostante una scivolata alla curva 4, in terza posizione c'è il leader iridato Marc Marquez, che con la sua Honda paga invece 483 millesimi.

Quarto tempo per la Yamaha Tech 3 di Johann Zarco, che apre un fazzoletto di piloti distanziati di oltre sei decimi che sono tutti racchiusi in pochi millesimi. Alle sue spalle ci sono la Ducati di Jack Miller, la Honda di Cal Crutchlow, la Yamaha di Valentino Rossi e soprattutto Franco Morbidelli, bravissimo a portare la sua Honda della Marc VDS addirittura in ottava posizione.

E non è una prestazione da poco, perché alle sue spalle ci sono le attesissime Ducati GP18, capitanate da quella di Danilo Petrucci, che però è a ben otto decimi ed ha nella sua scia quella di Jorge Lorenzo. Questo vuol dire che al momento Andrea Dovizioso si ritroverebbe addirittura a dover fare la Q1, perché non è riuscito a fare meglio del 12esimo tempo, alle spalle anche di Takaaki Nakagami.

Il forlivese non è stato particolarmente fortunato, perché ha accusato anche un cedimento del propulsore della sua Rossa, che ha provocato una seconda bandiera rossa, necessaria per ripulire dall'olio perso in pista da "Desmodovi".

Tra gli esclusi di "lusso" possiamo annoverare anche Dani Pedrosa, 13esimo con la Honda ufficiale, ed Alex Rins che invece è 15esimo con la Suzuki, giusto davanti all'Aprilia di Aleix Espargaro, incappato in una scivolata alla curva 1. Stesso punto in cui è finito ruote all'aria anche lo svizzero Thomas Luthi. Attardate anche le due KTM di Pol Espargaro e Bradley Smith.

Cla#PilotaMotoGiriTempoGapDistaccokm/hSpeed Trap
1 29 italy Andrea Iannone  Suzuki 21 1'46.735     176.905 342
2 25 spain Maverick Viñales  Yamaha 23 1'47.122 0.387 0.387 176.266 346
3 93 spain Marc Márquez Alenta  Honda 21 1'47.218 0.483 0.096 176.108 348
4 5 france Johann Zarco  Yamaha 22 1'47.365 0.630 0.147 175.867 344
5 43 australia Jack Miller  Ducati 21 1'47.403 0.668 0.038 175.805 341
6 35 united_kingdom Cal Crutchlow  Honda 21 1'47.433 0.698 0.030 175.756 350
7 46 italy Valentino Rossi  Yamaha 21 1'47.445 0.710 0.012 175.736 342
8 21 italy Franco Morbidelli  Honda 20 1'47.497 0.762 0.052 175.651 344
9 9 italy Danilo Petrucci  Ducati 21 1'47.569 0.834 0.072 175.533 351
10 99 spain Jorge Lorenzo  Ducati 22 1'47.691 0.956 0.122 175.334 345
11 30 japan Takaaki Nakagami  Honda 22 1'47.901 1.166 0.210 174.993 343
12 4 italy Andrea Dovizioso  Ducati 21 1'47.902 1.167 0.001 174.992 356
13 26 spain Daniel Pedrosa  Honda 20 1'47.924 1.189 0.022 174.956 346
14 55 malaysia Hafizh Syahrin  Yamaha 20 1'47.946 1.211 0.022 174.920 340
15 42 spain Alex Rins  Suzuki 22 1'47.996 1.261 0.050 174.839 343
16 41 spain Aleix Espargaro  Aprilia 17 1'48.113 1.378 0.117 174.650 344
17 53 spain Tito Rabat  Ducati 20 1'48.221 1.486 0.108 174.476 346
18 44 spain Pol Espargaro  KTM 20 1'48.269 1.534 0.048 174.398 347
19 45 united_kingdom Scott Redding  Aprilia 18 1'48.458 1.723 0.189 174.095 343
20 19 spain Alvaro Bautista  Ducati 21 1'48.524 1.789 0.066 173.989 345
21 17 czech_republic Karel Abraham  Ducati 17 1'48.926 2.191 0.402 173.347 345
22 38 united_kingdom Bradley Smith  KTM 18 1'49.044 2.309 0.118 173.159 344
23 12 switzerland Thomas Lüthi  Honda 21 1'49.082 2.347 0.038 173.099 338
24 51 italy Michele Pirro  Ducati 5 1'49.111 2.376 0.029 173.053 355
25 10 belgium Xavier Simeon  Ducati 19 1'49.757 3.022 0.646 172.034 345
Prossimo articolo MotoGP