Silverstone, Warm-Up: Marquez si conferma ancora

Silverstone, Warm-Up: Marquez si conferma ancora

Marc mostra un passo migliore della concorrenza, precedendo Lorenzo e Pol Espargaro. Indietro le Ducati

Qualora ci fossero ancora dei dubbi, Marc Marquez ha confermato anche nel Warm-Up di essere lui l'uomo da battere in quel di Silverstone. Il pilota della Honda, che ieri ha firmato la sua decima pole position stagionale, ha staccato proprio sotto alla bandiera a scacchi il suo 2'02"506, ma ha dimostrato ancora una volta di non avere problemi a girare sul passo del 2'02" alto. Un ritmo che al momento non sembra particolarmente sostenibile per gli altri.

Basta pensare che oltre a lui è sceso sotto al 2'03" solamente Jorge Lorenzo, secondo con un ritardo di 315 millesimi. Tuttavia, il maiorchino sembra ancora piuttosto indeciso per quanto riguarda la scelta della gomma anteriore, visto che questa mattina ha provato diverse soluzioni.

Stupisce il terzo tempo di Pol Espargaro, che a sua volta ha mostrato di poter girare con una certa regolarità sul 2'03" basso, precedendo di pochi millesimi la Honda di Dani Pedrosa e la Yamaha di Valentino Rossi.

A differenza di tutto il resto del weekend, per la prima volta sono parse piuttosto in difficoltà le Ducati: dopo essere stato velocissimo in tutti i turni, Andrea Dovizioso non è andato oltre al decimo tempo, distanziato di oltre un secondo. Anche il forlivese però dovrebbe aver fatto esperimenti a livello di gomme. Discorso che vale anche per Andrea Iannone, 12esimo.

Ad animare il turno di appena 20 minuti ci sono state anche diverse cadute: tra i big è stato Alvaro Bautista a finire ruote all'aria alla staccata della curva 8, ma è andata decisamente peggio ad Alex De Angelis, scivolato con entrambe le sue Forward Yamaha.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento Gran Premio di Gran Bretagna
Circuito Silverstone
Piloti Jorge Lorenzo , Pol Espargaro
Articolo di tipo Ultime notizie