Austin, Libere 1: Dovi batte Marquez con la pioggia

Austin, Libere 1: Dovi batte Marquez con la pioggia

La Ducati continua a stupire e lo fa anche Redding con il terzo tempo. Rossi è quarto davanti a Petrucci

Il bagnato era un'incognita per la Ducati GP15, ma la nuova creatura della Casa di Borgo Panigale sembra trovarsi decisamente a suo agio anche in queste condizioni: proprio all'ultimo giro, Andrea Dovizioso ha confermato il suo grande stato di forma andando a piazzare la Rossa davanti a tutti al termine di un primo turno di prove libere del Gp degli Stati Uniti caratterizzato dalla pioggia.

Il forlivese ha realizzato un crono di 2'19"402 con cui ha staccato di oltre quattro decimi il "padrone di casa" Marc Marquez. Bisogna ricordare, infatti, che lo scorso anno il pilota della Honda aveva comandato ogni singola sessione sul tracciato di Austin. Lo spagnolo poi non ha avuto modo di replicare a "Desmodovi" perché ha commesso anche un piccolo errore nel suo ultimo giro.

La grande sorpresa di questa FP1 è senza dubbio Scott Redding: dopo un esordio un po' in sordina sulla RC213V in Qatar, il britannico della Marc VDS ha dimostrato di avere un grande talento con l'asfalto viscido, andando a prendersi il terzo tempo, anche se ad oltre un secondo da Dovizioso.

Tra i più veloci c'è anche Valentino Rossi, che con la sua Yamaha è stato costantemente nelle posizioni di vertice: il "Dottore" si è piazzato quarto, mentre il suo compagno di squadra Jorge Lorenzo, che ha provato anche uno scarico inedito per la M1, si è dovuto accontentare di chiudere nono a 1" dal vampione di Tavullia.

Tra di loro ci sono anche un ottimo Danilo Petrucci, quinto con la Ducati GP14.1 della Pramac, le due Yamaha Tech 3 di Bradley Smith e Pol Espargaro, ma anche la Honda LCR di Cal Crutchlow. Dietro al maiorchino invece completa il quadro delle prime dieci posizioni la Ducati di Yonny Hernandez.

Molto interessante anche l'11esimo tempo staccato dall'Aprilia RS-GP di Alvaro Bautista, che ha preceduto un Hiroshi Aoyama che sicuramente avrebbe sperato in condizioni migliori per il suo esordio da pilota HRC. Un bravo poi se lo merita anche Jack Miller, autore del miglior tempo tra le "Open" con la sua Honda della LCR.

In difficoltà Andrea Iannone, che ha avuto qualche problemino al cambio e non è andato oltre al 19esimo tempo, ma hanno faticato anche le Suzuki: Aleix Espargaro è solo 16esimo, mentre Maverick Vinales ha vissuto un paio di brividi. Prima ha dovuto fare i conti con un cane che aveva invaso la pista (provocando la bandiera rossa), riuscendo ad evitarlo. Poi però è stato anche autore di una scivolata. Del resto, era il suo esordio assoluto su una MotoGp sul bagnato.

Da segnalare anche una scivolata nel finale della ART-Aprilia di Alex De Angelis, con il sammarinese che ha chiuso 24esimo, alle spalle anche di Marco Melandri.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Dovizioso , Scott Redding
Articolo di tipo Ultime notizie