Morbidelli: “A Jerez speriamo di puntare al podio”

Franco Morbidelli spera di dare una sterzata alla sua stagione a partire dal Gran Premio di Spagna. A Jerez de la Frontera il pilota Petronas Yamaha punta a chiudere la gara nelle prime tre posizioni.

Morbidelli: “A Jerez speriamo di puntare al podio”

Lo scorso anno il Gran Premio di Spagna a Jerez de la Frontera è stato il primo appuntamento della stagione, mentre quest’anno la MotoGP approda sul circuito andaluso con le idee già piuttosto chiare sulle forze in campo. Yamaha ha dimostrato di essere la moto da battere, conquistando le prime tre vittorie del 2021 con il team factory, mentre Petronas ha arrancato in questa primissima fase di campionato.

Nonostante i risultati poco soddisfacenti, Franco Morbidelli arriva a Jerez de la Frontera determinato a cambiare la rotta della sua stagione, iniziata in maniera decisamente meno efficace rispetto alla fine del 2020. La sua M1 “A-Spec” è sicuramente meno performante delle altre Yamaha, soprattutto per quanto riguarda lo sfruttamento delle gomme.

Attualmente Morbidelli è 11esimo in classifica generale, a 44 punti dal leader Fabio Quartararo. Eppure il pilota del team Petronas Yamaha si presenta in Spagna con la consapevolezza di poter ridurre il gap nella generale, forte della prestazione dello scorso anno. Se nel 2020 non era riuscito a salire sul podio, quest’anno punta ad essere fra i primi tre alla bandiera a scacchi, cosciente del fatto che comunque non sarà un’impresa facile, vista la competizione molto elevate di quest’anno.

“La pista di Jerez è molto bella e sono andato veloce lì – afferma Morbidelli – Lo scorso anno sono stato molto vicino al podio in entrambe le gare che abbiamo disputato sulla pista andalusa, quindi spero che il podio possa essere un’ipotesi realistica stavolta. Quest’anno la competizione è più tosta e il livello è più alto, ma proverò a dare il massimo per stare il più vicino possibile ai primi tre. Dovremo solamente aspettare e vedere se riesco a farcela. Dobbiamo essere pronti a reagire al circuito e agli altri piloti, ma siamo pronti a dare il nostro massimo ed essere migliori che possiamo”.

condividi
commenti
Marquez spiega il suo piano di allenamento tra le gare

Articolo precedente

Marquez spiega il suo piano di allenamento tra le gare

Articolo successivo

Rossi: "Arrivo a Jerez più forte. Dobbiamo tornare al vertice"

Rossi: "Arrivo a Jerez più forte. Dobbiamo tornare al vertice"
Carica i commenti