Jerez potrebbe non avere la MotoGP nel 2024

La Giunta dell'Andalusia e la Dorna hanno firmato un accordo che prevede che Jerez ospiti il Gran Premio di Spagna nel 2022 e nel 2023, ma l'edizione 2024 potrebbe essere a rischio.

Jerez potrebbe non avere la MotoGP nel 2024

La politica di rotazione dei quattro circuiti spagnoli che il promoter della MotoGP voleva introdurre nel 2022 sarà rimandata di un altro anno: il calendario provvisorio che è stato annunciato la scorsa settimana comprendeva infatti tutti e quattro i round tradizionali del Mondiale.

Martedì, il CEO di Dorna Sports, Carmelo Ezpeleta, era a Siviglia con Juan Marin, vicepresidente della Giunta e ministro del turismo, della rigenerazione, della giustizia e dell'amministrazione, per firmare il contratto del Gran Premio di Spagna dell'1 maggio 2022, con un accordo che prevede che Jerez ospiterà l'evento anche nel 2023. Tuttavia, lo stesso Marin ha avvertito che la gara del 2024 non è assicurata.

"C'è un'enorme concorrenza da parte di altri circuiti, è vero che abbiamo dovuto adattarci a questa circostanza e ci siamo garantiti le gare del 2022 e del 2023. Se c'è la possibilità, ci sarà anche quella del 2024. In caso contrario, salteremo al 2025", ha detto Marin nelle dichiarazioni riportate da Diario de Jerez.

Leggi anche:

Con queste dichiarazioni, il politico andaluso ha reso chiaro che la politica di rotazione dei circuiti spagnoli annunciata da Dorna e rinviata a causa della pandemia potrebbe avviarsi nel 2023.

Ezpeleta, da parte sua, ha aggiunto che "ci sono buone prospettive, c'è una domanda enorme per avere Gran Premi in altri paese, ma per il momento le aspettative che abbiamo impostato con la Giunta di Andalusia per andare avanti sono state soddisfatte".

Il Circuito di Jerez ospita il Motomondiale dal 1987, sempre sotto il nome di Gran Premio di Spagna, tranne che nel 1988 quando ospitò il Gran Premio del Portogallo. Jerez ha ospitato due gare nell'anno della pandemia, il 2020, con il Gran Premio d'Andalusia. Il 2023 sarà quindi il 37esimo anno di presenza ininterrotta del Mondiale sul tracciato andaluso.

I circuiti di Valencia, Aragon e Barcellona affronteranno lo stesso rischio di entrare nella rotazione dei circuiti spagnoli quando negozieranno i rispettivi rinnovi con Dorna.

MotoGP 2022: il calendario provvisorio

Data

Gran Premio

Circuito

6 marzo

Qatar

Losail

20 marzo

Indonesia*

Mandalika

3 aprile

Argentina

Termas

10 aprile

Américas

COTA

24 aprile

Portogallo

Portimao

1 maggio

Spagna

Jerez

15 maggio

Francia

Le Mans

29 maggio

Italia

Mugello

5 giugno

Catalogna

Barcelona

19 giugno

Germania

Sachsenring

26 giugno

Olanda

Assen

10 luglio

Finlandia*

KymiRing

7 agosto

Gran Bretagna

Silverstone

21 agosto

Austria

Red Bull Ring

4 settembre

San Marino

Misano

18 settembre

Aragón

Motorland

25 settembre

Giappone

Motegi

2 ottobre

Thailandia

Chang

16 ottobre

Australia

Phillip Island

23 ottobre

Malesia

Sepang

6 novembre

Comunitat Valenciana

Cheste

* vincolato all'omologazione

condividi
commenti
Quartararo guarda al titolo: “A Misano con una mentalità diversa”
Articolo precedente

Quartararo guarda al titolo: “A Misano con una mentalità diversa”

Articolo successivo

Agostini torna in pista a Misano per presentare la MV Agusta Superveloce AGO

Agostini torna in pista a Misano per presentare la MV Agusta Superveloce AGO
Carica i commenti