Esponsorama: ecco le Ducati di Bastianini e Marini

La squadra spagnola ha presentato ad Andorra la sua formazione al completo e le sue Desmosedici GP con colori diversi: Sky Racing Team VR46 per Luca Marini ed Avintia per Enea Bastianini.

Esponsorama: ecco le Ducati di Bastianini e Marini

Quella che sta per cominciare potrebbe essere l'ultima stagione del Team Esponsorama sulla griglia di partenza della MotoGP, ma paradossalmente è probabilmente anche quella che inizia con le ambizioni più elevate. E non è un caso che quest'anno la squadra di Raul Romero sia stata proprio quella che ha aperto il sipario sulle presentazioni.

Due anni fa era la "Cenerentola" della griglia, con moto di vecchia generazione e due piloti paganti come Tito Rabat e Karel Abraham. Quest'anno schiererà due esordienti, ma si tratta del campione del mondo della Moto2 Enea Bastianini e del suo antagonista Luca Marini, quindi due piloti che devono imparare tante cose, ma che sicuramente si presentano al via con aspettative importanti. Inoltre godrà del supporto diretto della Ducati, che garantirà gli aggiornamenti per le Desmosedici GP dei due piloti italiani.

Il pacchetto base sarà quello con cui ha concluso la scorsa stagione Johann Zarco, ovvero una GP19 sulla quale però sono stati portati degli upgrade che hanno permesso al pilota transalpino di regalare giornate di gloria al team, con la pole position ed il podio conquistati a Brno, nel Gran Premio di Repubblica Ceca dello scorso anno. Un programma di lavoro che dovrebbe proseguire anche nel 2021, garantito proprio dalla presenza degli ingegneri di Borgo Panigale nel box, ma confermato anche da quella odierna del direttore sportivo Paolo Ciabatti.

Non è un caso, infatti, che ad affiancare Bastianini come capo tecnico ci sarà Alberto Giribuola, che fino allo scorso anno ha lavorato con Andrea Dovizioso, collaborando ai secondi posti nel Mondiale ottenuti dal forlivese tra il 2017 ed il 2019. Al fianco di Marini troveremo invece Luca Ferraccioli, uno degli uomini in Rosso che erano già presenti nel team.

 

La novità principale dell'evento andato in scena ad Andorra, ma è stato trasmesso anche in diretta su Instagram, erano i colori della moto di "Bestia". Quest'anno, come accade già in altre strutture come LCR, i due piloti avranno livree differenti e quella di Marini era già stata mostrata in occasione della finale di X-Factor Italia: il pilota di Tavullia continuerà ad essere griffato Sky Racing Team VR46, proprio come in Moto2, e questo dovrebbe essere proprio il primo passo per la squadra italiana verso l'assorbimento dello slot di Esponsorama, che difficilmente rinnoverà l'accordo con Dorna in scadenza a fine anno.

Tornando a quella di Enea, i colori sono molto simili a quelli che la squadra ha "indossato" in Moto3 nella passata stagione, con il blu come tono dominante, ma anche qualche spruzzata di nero sul serbatoio, sulla parte inferiore della carena e sui lato del cupolino, con delle bande gialle a dividere i due colori. E lo sponsor principale del riminese è Avintia, che campeggia sui lati della sua Desmosedici GP con il #23 sul cupolino, scelto visto che il #33 che lo aveva sempre contraddistinto era già stato preso da Brad Binder. Luca invece ha confermato il #10 con cui ha corso anche in Moto2.

Oltre ai piloti della classe regina, erano presenti anche quelli di Moto3 e di MotoE. E per la classe entrante bisogna sottolineare l'arrivo di un altro pilota italiano di grande esperienza come Niccolò Antonelli. Alla sua decima stagione, il romagnolo vanta tre successi ed otto pole position, quindi può essere l'uomo giusto per fare da chioccia al confermato Carlos Tatay, lo scorso anno 22esimo nel Mondiale con un sesto posto a Valencia come miglior risultato. Per quanto riguarda la Coppa del Mondo elettrica, accanto al rinnovato Xavi Cardelus è arrivato il rookie Andre Pires, pronto quindi a fare il suo esordio sulla Energica Ego.

Foto: Sky Sport MotoGP

condividi
commenti
Marc Marquez mostra la cicatrice della terza operazione
Articolo precedente

Marc Marquez mostra la cicatrice della terza operazione

Articolo successivo

Marini: "Rappresaglie se batto Vale? No, non credo!"

Marini: "Rappresaglie se batto Vale? No, non credo!"
Carica i commenti