MotoGP
30 apr
-
03 mag
Evento concluso
14 mag
-
17 mag
Evento concluso
28 mag
-
31 mag
Evento concluso
04 giu
-
07 giu
Evento in corso . . .
18 giu
-
21 giu
Canceled
25 giu
-
28 giu
Canceled
09 lug
-
12 lug
Canceled
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
62 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
69 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Canceled
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
97 giorni
G
GP di Aragon
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
112 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
119 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
132 giorni
23 ott
-
25 ott
Canceled
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
146 giorni
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
161 giorni
20 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
168 giorni
G
GP di Valencia
27 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
175 giorni

Aprilia: Espargaro avrà a disposizione una RS-GP "laboratorio" a Phillip Island

condividi
commenti
Aprilia: Espargaro avrà a disposizione una RS-GP "laboratorio" a Phillip Island
Di:
Tradotto da: Matteo Nugnes
23 ott 2018, 14:32

Aleix Espargaro proverà questo fine settimana in Australia una versione "laboratorio" dell'Aprilia, nel tentativo di iniziare a migliorare la RS-GP 2019.

Espargaro ha faticato molto nella seconda stagione in sella all'Aprilia, e a tre gare dal termine è solamente 18esimo nel Mondiale, con appena due piazzamenti nella top 10 all'attivo, a Le Mans ed Aragon.

Questo ha spinto lo spagnolo a dire, in occasione del GP di Thailandia, di non poter tollerare un'altra stagione come questa e che potrebbe prendere in considerazione anche l'ipotesi di smettere se le cose non miglioreranno.

In Giappone invece Aleix ha rivelato che a Phillip Island avrà a disposizione una moto sperimentale, con un nuovo telaio, oltre ad una RS-GP con le specifiche attuali.

"Già in Australia proveremo una moto completamente nuova, un moto 'laboratorio' per il 2019" ha detto Espargaro, che domenica si è ritirato a Motegi a causa di un surriscaldamento della gomma anteriore.

"Una moto completamente diversa in molti dettagli. Stiamo cercando di cambiare il bilanciamento per aumentare il peso sul posteriore, per guadagnare un po' di grip, perché questo è stato il problema di quest'anno".

"Al momento è un disastro completo, siamo molto lenti. Dobbiamo cambiare completamente la moto per vedere se possiamo ottenere dei risultati e trovare una direzione per la moto 2019, perché il 2019 si sta avvicinando e dobbiamo migliorare molto".

Quando gli è stato domandato quale ritenga che possa essere un livello accettabile nel 2019, Espargaro ha dichiarato che se non dovesse lottare costantemente per la top 10, sarebbe un disastro per l'Aprilia.

"Se sei fuori dalla lotta per la top 10 in un team ufficiale, con quattro o cinque anni di esperienza, per me questo è un disastro" ha detto lo spagnolo.

"Pesso capire che i nuovi marchi che arrivano in MotoGP abbiano bisogno di tempo, ma per l'Aprilia la prossima è la quinta stagione. Quindi dei risultati al di fuori della top 10 non sarebbero positivi".

Pur allontanando la minaccia di ritirarsi se la situazione non dovesse migliorare, Espargaro ha ammesso che non è facile tenere la mente lontana dalle corse anche a casa quando i risultati sono così negativi.

"Non sto pensando di fermarmi, ma non riesco a staccare quando vado a casa se i risultati non sono buoni. E per me la cosa più importante nella vita è cercare di essere felici".

"Ho corso per molti anni in MotoGP e non ho niente da dimostrare a me stesso. Voglio godermi la vita e ci sono molte cose che posso fare al di fuori della MotoGP".

"Voglio rimanere qui e divertirmi, ma ci sono molte cose che devono cambiare".

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Photo by: Gold and Goose / LAT Images

Articolo successivo
Marquez: "Ora voglio aiutare Honda a vincere i titoli Costruttori e Team"

Articolo precedente

Marquez: "Ora voglio aiutare Honda a vincere i titoli Costruttori e Team"

Articolo successivo

Santi Hernandez: "La reazione di Marc dopo l'Argentina è stata la chiave del 2018"

Santi Hernandez: "La reazione di Marc dopo l'Argentina è stata la chiave del 2018"
Carica i commenti