Moto3
20 set
-
22 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Gara in
04 Ore
:
45 Minuti
:
55 Secondi

Moto3, Sepang, Libere 2: giapponesi all'attacco con Toba

condividi
commenti
Moto3, Sepang, Libere 2: giapponesi all'attacco con Toba
Di:
1 nov 2019, 06:10

Il portacolori della Honda Team Asia è stato il più veloce davanti al "giapporiccionese" Suzuki, ma quarto c'è anche Sasaki dietro a Binder. Migno, quinto, è il migliore degli italiani, top 10 anche per Fenati ed Arbolino. 13esimo Dalla Porta.

La temperatura è salita in maniera vertiginosa a Sepang, ma questo ha permesso anche ai piloti della Moto3 di abbassare tantissimo i tempi nella seconda sessione di prove libere del GP della Malesia, dopo che in mattinata erano stati costretti a girare con l'asfalto umido nella FP1.

Con le previsioni meteo che minacciano pioggia per la giornata di domani, i minuti conclusivi di questo secondo turno hanno regalato una sorta di antipasto delle qualifiche, con una bella lotta volta a ritagliarsi uno spazio nella top 14 che potrebbe valere l'accesso diretto alla Q2.

Sono stati i piloti giapponesi a fare la voce grossa, occupando tre delle prime quattro posizioni. Il più veloce è stato Kaito Toba, che per i colori della Honda Team Asia ha girato in 2'12"466, staccando di 235 millesimi l'altra Honda del "giapporiccionese" Tatsuki Suzuki.

Nelle posizioni di vertice però c'è anche Ayumu Sasaki, autore del quarto tempo alle spalle di Darryn Binder, più rapido tra i piloti KTM, dopo che in mattinata era stato vittima di una brutta caduta con la sua Honda della Petronas Sprinta Racing.

A completare la top 5 troviamo il migliore degli italiani, che è stato nuovamente Andrea Migno, confermando di essere a suo agio anche sull'asciutto, dopo essere stato il più veloce sul bagnato nella FP1.

Sesto tempo per Aron Canet, che non ha nascosto la sua intenzione di consolidare il secondo posto nel Mondiale con la sua KTM del Max Racing Team, mentre nella top 10 c'è spazio anche per le due Honda della VNE Snipers, che hanno occupato l'ottava e la decima posizione con Romano Fenati e Tony Arbolino. Con loro si sono alternate le Honda della Estrella Galicia, settima con Alonso Lopez e nona con Sergio Garcia.

Tra i piloti che al momento avrebbero accesso diretto alla Q2 c'è anche il campione del mondo Lorenzo Dalla Porta, 13esimo con la sua Honda del Leopard Racing, alle spalle anche delle due KTM di Jaume Masia e Filip Salac e davanti a quella di Raul Fernandez, che completa il quadro delle prime 14 posizioni.

Peccato per Riccardo Rossi, perché se domani effettivamente dovesse arrivare la pioggia si ritroverebbe escluso dalla Q2 per appena 38 millesimi con la Honda del Gresini Racing. Discorso che vale anche per le due KTM dello Sky Racing Team VR46, con Celestino Vietti 17esimo e Dennis Foggia 21esimo, alle spalle di Stefano Nepa.

In fondo al gruppo poi c'è Niccolò Antonelli, che ha deciso di provare a stringere i denti con la Honda della SIC58 Squadra Corse, nonostante il dolore alla clavicola destra si stia facendo sentire davvero tanto. Sono due invece le cadute che hanno caratterizzato la FP2 ed hanno avuto per protagonisti John McPhee alla curva 10 e Makar Yurchenko alla curva 15. Entrambi si sono rialzati senza conseguenze.

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 Japan Kaito Toba
Honda 12 02'12.466 150.640
2 Japan Tatsuki Suzuki
Honda 9 02'12.701 00.235 00.235 150.374
3 South Africa Darryn Binder
KTM 11 02'12.724 00.258 00.023 150.348
4 Japan Ayumu Sasaki
Honda 9 02'12.777 00.311 00.053 150.288
5 Italy Andrea Migno
KTM 12 02'12.811 00.345 00.034 150.249
6 Spain Aron Canet
KTM 9 02'12.819 00.353 00.008 150.240
7 Spain Alonso Lopez
Honda 14 02'12.852 00.386 00.033 150.203
8 Italy Romano Fenati
Honda 10 02'12.852 00.386 00.000 150.203
9 Spain Sergio Garcia Dols
Honda 14 02'12.910 00.444 00.058 150.137
10 Italy Tony Arbolino
Honda 12 02'12.959 00.493 00.049 150.082
11 Spain Jaume Masia
KTM 12 02'13.023 00.557 00.064 150.010
12 Czech Republic Filip Salač
KTM 11 02'13.024 00.558 00.001 150.009
13 Italy Lorenzo Dalla Porta
Honda 11 02'13.269 00.803 00.245 149.733
14 Spain Raul Fernandez
KTM 15 02'13.297 00.831 00.028 149.701
15 Italy Riccardo Rossi
Honda 13 02'13.335 00.869 00.038 149.659
16 Spain Marcos Ramírez
Honda 10 02'13.516 01.050 00.181 149.456
17 Italy Celestino Vietti Ramus
KTM 15 02'13.622 01.156 00.106 149.337
18 Argentina Gabriel Rodrigo
Honda 13 02'13.642 01.176 00.020 149.315
19 Spain Albert Arenas Ovejero
KTM 10 02'13.661 01.195 00.019 149.294
20 Italy Stefano Nepa
KTM 12 02'13.720 01.254 00.059 149.228
21 Italy Dennis Foggia
KTM 12 02'13.733 01.267 00.013 149.213
22 Japan Ai Ogura
Honda 13 02'13.749 01.283 00.016 149.195
23 Turkey Can Öncü
KTM 13 02'13.781 01.315 00.032 149.160
24 United Kingdom John McPhee
Honda 10 02'13.950 01.484 00.169 148.972
25 Japan Kazuki Masaki
KTM 12 02'14.018 01.552 00.068 148.896
26 Kazakhstan Makar Yurchenko
KTM 13 02'14.063 01.597 00.045 148.846
27 Czech Republic Jakub Kornfeil
KTM 12 02'14.344 01.878 00.281 148.535
28 Italy Niccolò Antonelli
Honda 11 02'14.762 02.296 00.418 148.074
29 United Kingdom Tom Booth-Amos
KTM 11 02'14.909 02.443 00.147 147.913

Articolo successivo
Moto3, Sepang, Libere 1: sull'umido brilla Migno

Articolo precedente

Moto3, Sepang, Libere 1: sull'umido brilla Migno

Articolo successivo

Moto3, Sepang, Libere 3: Suzuki firma il nuovo record

Moto3, Sepang, Libere 3: Suzuki firma il nuovo record
Carica i commenti