Jerez, Day 1: Nico Terol in evidenza sul bagnato

Jerez, Day 1: Nico Terol in evidenza sul bagnato

Lo spagnolo ha preceduto un ottimo Corsi e poi il tandem spagnolo composto da Simon ed Espargaro

Dopo aver brillato la scorsa settimana nella "sua" Valencia, Nico Terol si è confermato in grande forma anche nella prima giornata dei test collettivi della classe Moto2 a Jerez de la Frontera, caratterizzata dalla pioggia e dall'asfalto bagnato che ha impedito a tutti quanti di avvicinare i tempi ottenuti con l'asciutto. Il portacolori del Team Aspar, infatti, ha messo la sua Suter davanti a tutti in 1'53"831, un crono più alto di una decina di secondi rispetto alla pole del 2012. Va detto però che, oltre a lui, solamente Simone Corsi è riuscito a scendere sotto al muro dell'1'54", piazzando la sua Speed Up al secondo posto. Entrambi i primi due hanno ottenuto la loro prestazione nella seconda sessione della tornata, mentre il loro inseguitore, lo spagnolo Julian Simon, ha piazzato la sua Kalex del Team Italtrans al terzo posto solamente nel turno conclusivo. Pochi millesimi più indietro troviamo il grande mattatore della tre giorni valenciana, nonchè favorito per la corsa al titolo, ovvero Pol Espargaro, che oggi non è riuscito a dare il meglio di sé, inserendosi comunque di poco davanti al britannico Scott Redding e ad uno specialista del bagnato come Johann Zarco. Indietro gli altri ragazzi di casa nostra, con Mattia Pasini che occupa la 14esima piazza ed il sammarinese Alex De Angelis addirittura in 20esima. Se la passa peggio però il campione in carica della Moto3, ovvero Sandro Cortese, che è 25esimo con solo Doni Tata Pradita e Yuki Takahashi alle sue spalle. Stupisce vedere il giapponese in coda, ma non bisogna dimenticare che oggi è stato l'unico a finire ruote all'aria.

Moto2 - Jerez de la Frontera - Test collettivi - Day 1

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Nicolas Terol
Articolo di tipo Ultime notizie