Ricciardo rivela di aver parlato con Porsche per Le Mans 2015

Daniel Ricciardo ha rivelato di aver avuto dei colloqui con la Porsche per disputare la 24 Ore di Le Mans nel 2015, ma che non riuscì ad ottenere il via libera dalla Red Bull.

Ricciardo rivela di aver parlato con Porsche per Le Mans 2015

Insieme alle due vetture che partecipavano regolarmente al FIA WEC, la Porsche aveva portato in pista una terza LMP1 nell'edizione 2015 della grande classica francese, corteggiando anche diversi piloti di Formula 1.

Nico Hulkenberg è diventato infatti il primo pilota attivo a vincere la gara nell'arco di ben 24 anni, imponendosi con la Porsche 919 Hybrid #19 che ha diviso con i piloti ufficiali della Casa tedesca, Earl Bamber e Nick Tandy.

Era risaputo che la Porsche all'epoca avesse parlato con Fernando Alonso e Jean-Eric Vergne, oltre che con Dario Franchitti, che però nel frattempo era stato costretto a ritirarsi a causa di un brutto incidente in Indycar.

Ora però Daniel Ricciardo ha rivelato di essere stato anche lui in discussione con la Porsche, parlando con quello che sarà il suo prossimo team principal in McLaren, ovvero Andreas Seidl, che all'epoca era a capo del programma LMP1 della Porsche.

"Andreas è un ragazzo con cui non vedo l'ora di lavorare" ha detto Ricciardo.

"Sono stato il primo ad avere dei contatti con lui, penso nel 2014. All'epoca parlavamo di provare a fare Le Mans con Porsche e ci sono stati dei brevi colloqui".

"Ho sentito diverse persone che hanno lavorato con lui e ne parlano molto bene, quindi non vedo l'ora".

I colloqui tra Ricciardo e la Porsche sono avvenuti durante la sua prima stagione con la Red Bull, nel 2014, quando ha vinto i suoi primi tre Gran Premi.

Alla fine è stata proprio la Red Bull a mettersi di traverso e ad impedire a Ricciardo di andare a Le Mans per la gara, ma Seidl non ha nascosto di essere entusiasta all'idea di poter finalmente lavorare con l'australiano nel 2021.

"Sì, abbiamo avuto alcune conversazioni in passato" ha detto Seidl.

"Purtroppo non ha ottenuto il permesso di partecipare al progetto in quel momento. Penso che sarebbe stata un'esperienza interessante per noi, ma anche per lui. Anche perché la macchina che avrebbe dovuto guidare poi ha vinto Le Mans".

"Daniel è sempre stato un pilota che ho seguito per tutta la sua carriera in F1. Mi sono sempre piaciute le sue performance in pista, ma anche il modo in cui si presenta come persona fuori dall'abitacolo. E' sempre molto positivo, cosa molto importante per me all'interno di una squadra".

"Sono semplicemente felice che finalmente potremo lavorare insieme il prossimo anno e non vedo che l'ora che si unisca a noi a gennaio".

#19 Porsche Team Porsche 919 Hybrid: Nico Hulkenberg, Nick Tandy, Earl Bamber

#19 Porsche Team Porsche 919 Hybrid: Nico Hulkenberg, Nick Tandy, Earl Bamber

Photo by: Eric Gilbert

condividi
commenti
24h Le Mans: i test pre-gara fissati il 6 giugno 2021
Articolo precedente

24h Le Mans: i test pre-gara fissati il 6 giugno 2021

Articolo successivo

Bentley: il futuro è nel motorsport ibrido-elettrico

Bentley: il futuro è nel motorsport ibrido-elettrico
Carica i commenti