De Castro: "Con la Ebimotors abbiamo vinto la nostra scommessa"

Il campione italiano della classe GTS racconta a Motorsport.com la cavalcata che lo ha portato sul trono tricolore con la Porsche Cayman GT4 CS gestita dalla squadra di Enrico Borghi.

De Castro: "Con la Ebimotors abbiamo vinto la nostra scommessa"
Porsche Cayman-GT4 #252, Ebimotors: Sabino Marco De Castro
Sabino Marco De Castro, Ebimotors
Gara 1 Podio GT4: Sabino Marco De Castro, Ebimotors, Nicola Neri, Kinetic Racing, Gian Piero Cristoni, Nova Race
Sabino Marco De Castro, Ebimotors, Porsche Cayman-GT4
Sabino Marco De Castro, Ebimotors,Porsche Cayman-GT4
Gara 1 podio GTS, Neri-Veronesi (kinetic Racing,Porsche Cayman GT4 CS #205), Sabino Marco De Castro (Ebimotors Srl,Porsche Cayman-GT4 #252), Luca Magnoni (Nova Race,Ginetta G55-GT4 #206)

Sabino De Castro è il campione GTS per la stagione 2017 del Tricolore GT. Un anno impegnativo, del resto la concorrenza non è stata a guardare. Alla fine è riuscito a coronare il sogno. A lui Motorsport.com ha chiesto di raccontare questa avventura.

"Un mercoledì pomeriggio di fine inverno mi sono recato nell'officina Ebimotors per incontrare il titolare Enrico Borghi, in quanto era mia intenzione partecipare alla nuova stagione agonistica 2017 del Campionato Italiano GT nella classe GT4 (poi denominata GTS) con la Porsche Cayman GT4 CS. A disposizione ve ne erano due in configurazione Trofeo 2016. Proprio con quel modello avevo conquistato il secondo posto nell'appena concluso campionato" ha esordito.

"Il regolamento 2017 permetteva l'utilizzo di un kit evoluzione con modifiche di peso, aerodinamica e assetto. Durante l’incontro decidemmo di iscriverci alle prime prove del campionato, valutando la competitività mia e della vettura senza apportare alcuna modifica. Per me e per Ebimotors significava fare una scommessa; entrambi credevamo nella validità della categoria GT4 ritenendola molto interessante in Italia, come del resto stava dimostrando con successo la sua validità in ambito europeo".

"L'esordio a Imola è stato più che positivo, pole position in gara 1 e gara 2 ed una vittoria. Nell'appuntamento successivo a Misano, abbiamo conquistato una vittoria, un secondo posto e una pole position. A questo punto, grazie agli ottimi risultati conseguiti, abbiamo deciso di continuare l'avventura nel GT Italiano fino al termine".

"Al terzo weekend motoristico sulla gloriosa pista di Monza la nostra Porsche era la favorita, ma, purtroppo, due guasti meccanici ci hanno costretto al ritiro riducendo drasticamente il divario in classifica con le nostre dirette concorrenti. Prima della pausa estiva il campionato si è trasferito sul bellissimo e tecnico tacciato toscano del Mugello, le Ginetta G55 si sono portate a case le due Pole con quasi 1” di vantaggio sulle Porsche, in gara siamo riusciti a ribaltare il risultato con due sonore vittorie".

"Dopo la pausa estiva gli ultimi tre week end di campionato erano racchiusi in sole sei settimane. Sui circuiti di Imola, Vallelunga e Mugello il mio risultato è stato di una vittoria, tre pole position e quattro podi. Ricordo che nell'ultimo appuntamento del Mugello regnava un'alta "tensione" in quanto i giochi non erano chiusi matematicamente, non solo per me ma anche per le altre classi del GT Italiano. Grazie al pur esiguo vantaggio nel punteggio, l'obiettivo era di controllare l'avversario più diretto Neri (Kinetic Racing), in coppia con Pizzola, senza commettere errori e poter festeggiare con tutto il team la vittoria nel Campionato Italiano classe GTS".

"È stato un anno agonistico interessante e non privo di colpi di scena. Un ringraziamento speciale, va ai componenti del Team Ebimotors, in particolare ad Enrico Borghi che ha creduto in me e ha accettato e condiviso la sfida che gli ho proposto all'inizio del campionato Italiano GT 2017. Vorrei inoltre ricordare con gratitudine Niniivirta Transport S.p.A. che mi ha supportato in questa stagione agonistica. Ora si pensa già al nuovo anno agonistico; il mio desiderio è quello di continuare con questo prestigioso Team e sempre a bordo di una Porsche" ha concluso.

condividi
commenti
Ghirelli: "Nel 2018 voglio raddoppiare: l'obiettivo è fare anche il Blancpain"
Articolo precedente

Ghirelli: "Nel 2018 voglio raddoppiare: l'obiettivo è fare anche il Blancpain"

Articolo successivo

Perolini, un debutto da film: "Al cinema è scattata la scintilla per le corse"

Perolini, un debutto da film: "Al cinema è scattata la scintilla per le corse"
Carica i commenti