Tom Kristensen: “Il motorsport è molto attrattivo”

Tom Kristensen è il pilota di maggior successo nella storia della 24 ore di Le Mans, con nove vittorie assolute. Da quando si è ritirato dalle corse, è stato presidente della Commissione piloti della FIA. Ora è in corsa per il ruolo di vice presidente della FIA nelle elezioni di dicembre, insieme all'attuale titolare di quel ruolo, Graham Stoker, che si candida a diventare presidente.

Tom Kristensen: “Il motorsport è molto attrattivo”

Questa è la prima volta che un pilota del suo calibro si candida a una delle principali cariche elettive della FIA, quindi perché Kristensen ha deciso di candidarsi?

"Il motorsport è stato la mia vita, mi ha dato tantissimo", dice il danese.  "Penso che ora sia il momento per me di restituire qualcosa. Mi piace l'idea che lo sport debba essere guidato da persone che hanno molta esperienza. Mi piacerebbe condividere tutta la mia conoscenza e comprensione per aiutare a incoraggiare le nuove generazioni a farsi coinvolgere. Sono stato con la FIA per un po' di tempo, con la commissione dei piloti con tutte le cose che comporta. Quindi mi piacerebbe continuare ad essere coinvolto nello sviluppo dello sport che amo così tanto".

#1 Audi Sport Team Joest, Audi R8: Frank Biela, Emanuele Pirro, Tom Kristensen.

#1 Audi Sport Team Joest, Audi R8: Frank Biela, Emanuele Pirro, Tom Kristensen.

Photo by: Clive Rose / Motorsport Images

Il punto di partenza di Kristensen per avviare una carriera politica più ampia in questo sport è il suo ruolo di leader nella Commissione piloti della FIA. Anche se il suo lavoro non è ben noto al pubblico del motorsport, la commissione ha i suoi rami in diverse aree della gestione dello sport, tra cui la fornitura di steward ai Gran Premi, e il sostegno a programmi come Women in Motorsport, Girls on Track. Offre inoltre una voce potente sulla sicurezza e gruppi di indagine sugli incidenti, regolamenti del campionato e le categorizzazioni dei piloti (oro, argento, bronzo) per GT e gare di endurance.

"Abbiamo un gruppo di ragazzi molto bravi, la maggior parte di noi ha corso nel rally, nel fuoristrada, nel karting, nelle auto di Formula, nell'endurance, quindi c'è molta esperienza – dice Kristensen – Non prendiamo decisioni concrete, ma portiamo le cose al Consiglio Mondiale e sosteniamo le altre Commissioni. Per esempio, Emanuele Pirro è presente nella commissione circuiti, Derek Warwick nella commissione monoposto e io nelle commissioni Endurance e Sicurezza".

I prossimi cinque-dieci anni per il motorsport vedranno alcuni dei più grandi e rapidi cambiamenti nella storia di questo sport, dati da forze esterne, come il cambiamento climatico, lo streaming video, il gaming e i social media. Ci saranno vincitori e vinti tra le categorie del motorsport ed entrambi i candidati presidenziali della FIA e le loro squadre che corrono in queste elezioni vedono come priorità chiave la tutela dello sport e dei suoi percorsi di sviluppo, dalla base alla Formula 1.

The winner: Emanuele Pirro, Tom Kristensen and Frank Biela.

The winner: Emanuele Pirro, Tom Kristensen and Frank Biela.

Photo by: Motorsport Images

"Dal nostro punto di vista, la sfida più grande è probabilmente come rendere il motorsport sostenibile in futuro – dice Kristensen – Stabilire un nuovo approccio di bilancio, come rinfrescare la nostra base di fan, come attirare più concorrenti, come continuare a migliorare ulteriormente i livelli di sicurezza, come rafforzare le nostre diverse discipline. Quindi accessibilità, sostenibilità e diversità, queste cose sono certamente fondamentali”.

"Forse è il caso di abbracciare un po' più il karting per il tempo libero, avere alcune gare di karting nelle diverse ASN (federazioni nazionali), dove la FIA può essere presente. Si può cominciare anche attraverso la passione per gli eSports e la FIA eSports sta davvero facendo passi in avanti e con la Commissione, hanno un sacco di grandi idee. E lì si può davvero entrare abbastanza a buon mercato, che possiamo far funzionare. Penso anche ai campionati Crosscar (serie iniziale per il rally), non si ha bisogno di un circuito per farlo e ci sono posti in tutto il mondo dove Crosscar è utile; certamente Asia, Sud America e Africa. Cose del genere vanno verso il rally, dobbiamo sostenerlo di più, dobbiamo essere partner dei nostri club".

Centrale per il futuro sarà la tecnologia delle power unit, l'elettrico è fortemente promosso dai governi, e il motorsport sta proponendo anche diverse alternative, come i carburanti sostenibili al 100% e l'idrogeno.

"Sono aperto a tutto, e penso che la risposta debba essere una diversa versione di tutte queste tecnologie – sostiene Kristensen – Vediamo sempre più giovani ingegneri con idee brillanti che escono dalle università. Quindi, per continuare ad essere un vero e proprio laboratorio per il futuro a beneficio di tutti, su pista o su strada, dobbiamo migliorare le prestazioni, la sostenibilità ambientale e la tecnologia. Il motorsport continuerà ad essere di reale utilità e rilevanza per l'industria automobilistica. Crediamo che non possiamo essere disconnessi. Se mettiamo insieme il potere dei produttori con le prestazioni dei migliori concorrenti, abbiamo un'enorme capacità di essere creativi ed efficienti. Quello che Le Mans sta facendo con il programma a idrogeno 24 è un buon esempio, ce ne sono molti altri".

Il recente sondaggio globale tra i fan della F1 ha mostrato un crescente incrocio tra il pubblico degli sport motoristici e i gamers - il 61% dei fan della F1 tra i 16 e i 24 anni si identificano come tali - quindi quanto è importante il gioco per lo sviluppo degli sport motoristici, ma anche come una competizione a sé stante?

"Diventa realtà. Gli esports virtuali stanno diventando davvero belli – dice – Durante la pandemia c'erano un sacco di gare, soprattutto nel 2020, dove si vedevano persone del mondo reale in competizione con questi giocatori che erano incredibilmente bravi e veloci. Quella miscela ha creato qualcosa che oggi sta crescendo e la FIA lo sta sostenendo. Abbiamo creato una nuova commissione, sotto la guida di Anna Norquist, dalla Svezia. Proprio di recente, abbiamo pubblicato la classifica mondiale FIA eSports. Quindi speriamo che possa essere qualcosa che la FIA può portare avanti".

Presenters Tom Kristensen and Nicki Shields on stage.

Presenters Tom Kristensen and Nicki Shields on stage.

Photo by: DPPI

Nonostante le sfide, Kristensen è ottimista per il futuro di questo sport: “Il motorsport ha sempre portato una fonte di passione, integrità e interesse, grazie alla combinazione di concorrenti, competizioni, produttori e fan, in tutto il mondo che coprono così tanti eventi. Il modo di comunicare e promuovere il nostro sport è anche un punto chiave. Quel mondo si sta muovendo velocemente, così come quello dei media. Guardate l'enorme impatto della serie Netflix Drive to Survive per la Formula 1. Questo è un buon esempio, così come il successo del film Le Mans 66 per la 24 ore di Le Mans. Quindi il motorsport è ancora molto attrativo, e lo sarà per molto tempo".

condividi
commenti
Supercorso Federale: primi giri su Renault Clio Cup e F4
Articolo precedente

Supercorso Federale: primi giri su Renault Clio Cup e F4

Articolo successivo

Andrea Kimi Antonelli vince il 18° Supercorso Federale ACI Sport

Andrea Kimi Antonelli vince il 18° Supercorso Federale ACI Sport
Carica i commenti