Stéphane Sarrazin è rimasto al... buio nello stint finale!

La 12esima posizione del pilota Venturi nell’ePrix di Marrakech ha fermato una sfilza di 11 piazzamenti consecutivi in zona punti che durava da Pechino 2015, ma non è stata colpa del francese...

Stéphane Sarrazin è rimasto al... buio nello stint finale!
Stéphane Sarrazin, Venturi
Maro Engel, Venturi; Nick Heidfeld, Mahindra Racing
Delphine Biscaye, team manager Venturi
Maro Engel, Venturi
Stéphane Sarrazin, Venturi
Maro Engel, Venturi
Stéphane Sarrazin, Venturi
Maro Engel, Venturi
Maro Engel, Venturi
Stéphane Sarrazin, Venturi

Il misero 12esimo posto di Stéphane Sarrazin nell’ePrix di Marrakech interrompe una striscia di piazzamenti consecutivi in zona punti che si protraeva ininterrottamente dall’ePrix di Pechino della seconda stagione, disputato 24 ottobre 2015. Addio, record, incarnato sino al 12 novembre 2016 da undici sortite nei top ten. 

L’eclettico pilota francese dell’équipe Venturi ha cominciato male il fine settimana in terra marocchina, rimediando appena il 15esimo slot sullo schieramento ("È stata una gara difficile. Ho commesso un errore durante le qualifiche, tanto che avrei potuto essere in una posizione migliore sulla griglia di partenza. È stata colpa mia”), dopodiché le cose sono andate di male in peggio. 

 

Certamente, malgrado il traffico in pista delle retrovie, il veterano transalpino della Formula E ha guadagnato una posizione al primo giro e un ulteriore posto in seguito all’errore di Antonio Félix Da Costa (MS Amlin Andretti), ma di più non si poteva tentare e il rischio di concludere la corsa africana 13esimo si è fatto sentire. 

Fermatosi ai box per il cambio vettura al 17esimo dei trentatré passaggi previsti, contemporaneamente o quasi al compagno di squadra Maro Engel, Stéphane Sarrazin è rientrato sul tracciato in nona posizione, cullando il sogno di un lieto fine nei top ten, ma... 

“Ho avuto un problema di consumo con la seconda auto. Qualcosa non ha funzionato e ho perso tutta l’energia che avevo cercato di conservare e, purtroppo, questa volta non ho messo alcun punto in carniere. Penso che entrare nei top ten avrebbe potuto essere anche possibile a un certo punto e in teoria, ma con il problema tecnico che ho avuto alla fine ero davvero lentissimo in pista...". 

 

condividi
commenti
Frijns: “Mi sono pentito di aver lasciato andare via Di Grassi!”
Articolo precedente

Frijns: “Mi sono pentito di aver lasciato andare via Di Grassi!”

Articolo successivo

Carroll: “Non avrebbe potuto andare peggio di così...”

Carroll: “Non avrebbe potuto andare peggio di così...”
Carica i commenti