Formula E
10 apr
Prossimo evento tra
41 giorni
G
Paris E-Prix
24 apr
Canceled
G
Valencia ePrix
24 apr
Prossimo evento tra
55 giorni
G
Monaco E-Prix
08 mag
Prossimo evento tra
69 giorni
G
Marrakesh ePrix
22 mag
Prossimo evento tra
83 giorni
G
Seoul E-Prix
23 mag
Prossimo evento tra
84 giorni
05 giu
Prossimo evento tra
97 giorni
G
Santiago E-Prix II
06 giu
Prossimo evento tra
98 giorni
G
Berlin E-Prix
19 giu
Prossimo evento tra
111 giorni
G
New York City E-Prix
10 lug
Prossimo evento tra
132 giorni
G
ePrix I di Londra
24 lug
Prossimo evento tra
146 giorni
G
ePrix di Londra II
25 lug
Prossimo evento tra
147 giorni

Formula E: una tassa per i marchi che lasciano con la Gen3

La Formula E e la FIA hanno attivato delle sanzioni finanziarie progettate specificamente per dissuadere i costruttori dall'abbandonare il campionato durante la prossima era Gen3.

condividi
commenti
Formula E: una tassa per i marchi che lasciano con la Gen3

Il nuovo set di regole sarà in vigore tra le stagioni 2022-23 e 2025-26, ed in particolare consiste nell'aumento della potenza fino all'equivalente di 470 CV ed in una riduzione del peso di 120 kg per auto.

La FIA ha emesso una seconda versione della sua procedura di iscrizione per i costruttori che parteciperanno alla Gen3, che ora include una nuova clausola che dovrebbe prevenirne l'uscita di scena.

Se un costruttore dovesse uscire dalla serie, dovrà continuare a pagare la tassa di iscrizione e di omologazione di 300.000 euro per stagione fino alla fine del ciclo di regole.

Questo "rimedio esclusivo" della FIA, non incluso nella prima bozza rilasciata a dicembre, dovrà essere pagato in un'unica soluzione entro 60 giorni dalla data di ritiro del costruttore.

Il nuovo articolo 7.4 recita: "Nel caso in cui un costruttore si ritiri dal Campionato prima della fine del ciclo, l'unica responsabilità del costruttore e il rimedio esclusivo della FIA per tale ritiro sarà il pagamento della tassa di iscrizione al Campionato del Mondo e di omologazione per la Stagione da cui il Fabbricante si è ritirato fino alla fine del Ciclo, da pagare in un'unica soluzione entro 60 giorni dalla data effettiva del ritiro".

Poi prosegue: "Il Costruttore sarà l'unico responsabile di qualsiasi conseguenza nei confronti dei Concorrenti che fornisce".

Una svolta che segue gli annunci di Audi e BMW, che nell'arco di poche ore hanno ufficializzato che lasceranno la Formula E alla fine della stagione 2021.

Audi fornisce una powertrain clienti alla Envision Virgin Racing e continuerà a farlo fino alla fine del 2021-22. BMW invece potrebbe lasciare il team Andretti - che vuole rimanere nella serie - senza un accordo per la powertrain.

La Formula E e la FIA hanno anche aggiornato i prezzi di fornitura per qualsiasi team clienti che desidera utilizzare la powertrain di un altro produttore durante le regole Gen3.

Originariamente, si diceva che una vettura "pronta a correre" non avrebbe superato gli 835.000 euro di costo.

Tuttavia, ora è stato aggiunto un ulteriore €195.000 per coprire la ristrutturazione della batteria, mentre la tariffa massima per i componenti - come le sospensioni, il powertrain e la trasmissione - è aumentata di €200.000, per un totale di €427.300.

Questo nuovo totale di 1,23 milioni di euro non include l'ultima aggiunta di una tassa di servizio di 300.000 euro per vettura.

Ma questa si è dimezzata rispetto alla precedente cifra di €600.000, in parte a causa delle nuove restrizioni sul numero di personale della squadra e la creazione di un gruppo di lavoro sulla logistica che lavorerà per ridurre le spese di viaggio.

Ulteriori risparmi sui costi possono essere ottenuti con l'articolo 5.9 aggiornato.

In questa seconda bozza, il costruttore deve fornire alla FIA il listino prezzi dei pezzi di ricambio. Il totale di questo listino prezzi non deve essere superiore al 135% del prezzo di vendita dell'auto nuova completa. Questo è in calo rispetto al precedente limite del 150%.

Formula E: le gare in Arabia non sono mai state in dubbio

Articolo precedente

Formula E: le gare in Arabia non sono mai state in dubbio

Articolo successivo

Formula E: DS conferma l'impegno fino al 2026

Formula E: DS conferma l'impegno fino al 2026
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula E
Autore Matt Kew