Formula E | Mortara vince a Marrakesh ed è il nuovo leader

Il pilota del team Venturi si è imposto per la terza volta in stagione ed adesso è il nuovo leader in campionato. Vergne perde il podio nel finale ed adesso segue in classifica con 11 punti di ritardo.

Formula E | Mortara vince a Marrakesh ed è il nuovo leader

Edoardo Mortara ha conquistato in Marocco il terzo successo stagionale al termine di un round dove il caldo è stato il grande nemico delle squadra con i  team che hanno cercato di scongiurare la minaccia del surriscaldamento delle batterie.

Lo svizzero ha conservato la seconda posizione al via dopo aver provato a beffare il polesitter da Costa, ma il portoghese è stato abile nel chiudere ogni varco.

Il team Techeetah ha optato per andare nella zona dedicata all’attack mode nella fasi iniziali di gara lasciando così strada libera a Mortara. Al quinto giro il pilota del team Venturi ha optato a sua volta per l’attivazione dell’attack mode lasciando così il comando a da Costa.

Il portoghese è tornato ad usufruire di una potenza supplementare all’ottavo passaggio, ma in questa occasione Mortara ha atteso una tornata prima di attivare il suo secondo attack mode ed avere così il margine sufficiente per restare in testa dopo essere passato nella zona dedicata.

Da questo momento per Mortara si è trattato di controllare le operazioni, mentre il duo della Techeetah ha dovuto combattere con Mitch Evans e con un Oliver Rowland bravo a portare la sua Mahindra nelle zone nobili della classifica nelle fasi iniziali di gara.

È sembrato chiaro, però, che Vergne stesse conservando l’energia per un attacco tardivo e dopo essere retrocesso in sesta piazza è riuscito a rimontare sino in terza posizione alle spalle di da Costa.

Il team Teechetah ha poi imposto lo scambio di posizioni considerando il miglior piazzamento in classifica di Jev e nel finale il francese ha provato ad insidiare Mortara senza successo. L’assalto a vuoto di JEV ha spinto da Costa a chiedere di passare nuovamente per provare lui a sopravanzare lo svizzero del team Venturi, ma Mortara ha gestito la situazione con grande abilità.

Edoardo Mortara,  Venturi Racing, Silver Arrow 02

Edoardo Mortara, Venturi Racing, Silver Arrow 02

Photo by: Sam Bloxham / Motorsport Images

Il ritmo di Vergne è calato notevolmente nel finale di gara e nell’ultimo giro è stato messo nel mirino da Evans che in curva 3 ha sopravanzato il francese per conquistare l’ultimo gradino del podio.

Quinta posizione finale per Lucas di Grassi autore di una bella gara e bravo a recuperare la piazza su Nyck de Vries in occasione dell’ultimo giro. Il campione del mondo non è stato in grado di replicare all’assalto del brasiliano nonostante una maggior potenza disponibile ed ha chiuso comodamente davanti a Jake Dennis.

Il pilota del team Andretti ha dovuto leggermente alzare il ritmo per evitare di arrivare a fine gara in crisi di energia, ma questo non ha compromesso la sua corsa.

Ottavo posto in rimonta per Stoffel Vandoorne bravo a recuperare dopo una qualifica disastrosa che l’ha visto chiudere col ventesimo tempo. Il belga, che adesso non è più il leader del campionato, ha chiuso davanti a Bird e Rowland, con il pilota della Mahindra decimo per appena 2 decimi di ritardo.

Fuori dalla zona punti Oliver Askew, scattato dalla settima piazza ed autore della miglior qualifica stagionale, così come Pascal Wehrlein fin troppo timido nella gestione dell’energia nelle battute iniziali.

Al termine del round di Marrakech il campionato vede Mortara in testa alla classifica con 139 punti seguito da Vergne a quota 128, mentre Vandoorne è sceso in terza posizione con 125 punti seguito ad una sola lunghezza di distanza da Evans.

Cla Pilota Team Giri Tempo Distacco Distacco km orari Punti
1 Switzerland Edoardo Mortara
Monaco Venturi 34 46'45.410 25
2 Portugal António Félix Da Costa
France Techeetah 34 46'47.707 2.297 2.297 21
3 New Zealand Mitch Evans
United Kingdom Jaguar Racing 34 46'51.680 6.270 3.973 15
4 France Jean-Éric Vergne
France Techeetah 34 46'52.375 6.965 0.695 12
5 Brazil Lucas Di Grassi
Monaco Venturi 34 46'53.197 7.787 0.822 11
6 Netherlands Nyck De Vries
Germany Mercedes 34 46'53.804 8.394 0.607 8
7 United Kingdom Jake Dennis
United States Andretti Autosport 34 46'57.494 12.084 3.690 6
8 Belgium Stoffel Vandoorne
Germany Mercedes 34 46'59.951 14.541 2.457 4
9 United Kingdom Sam Bird
United Kingdom Jaguar Racing 34 47'00.458 15.048 0.507 2
10 United Kingdom Oliver Rowland
India Mahindra Racing 34 47'00.680 15.270 0.222 1
11 United States Oliver Askew
United States Andretti Autosport 34 47'01.746 16.336 1.066
12 Germany Pascal Wehrlein
Germany Porsche Motorsport 34 47'15.453 30.043 13.707
13 New Zealand Nick Cassidy
United Kingdom Virgin Racing 34 47'17.380 31.970 1.927
14 United Kingdom Alexander Sims
India Mahindra Racing 34 47'17.742 32.332 0.362
15 Germany André Lotterer
Germany Porsche Motorsport 34 47'17.774 32.364 0.032
16 Switzerland Sébastien Buemi
France DAMS 34 47'19.117 33.707 1.343
17 United Kingdom Oliver Turvey
United Kingdom NIO Formula E Team 34 47'20.428 35.018 1.311
18 Netherlands Robin Frijns
United Kingdom Virgin Racing 34 47'21.096 35.686 0.668
19 Italy Antonio Maria Giovinazzi
United States Dragon Racing 34 47'26.297 40.887 5.201
20 Brazil Sergio Sette Camara
United States Dragon Racing 34 47'28.174 42.764 1.877
21 Germany Maximilian Gunther
France DAMS 32 44'36.730 2 Laps 2 Laps
22 United Kingdom Dan Ticktum
United Kingdom NIO Formula E Team 28 39'56.472 6 Laps 4 Laps
condividi
commenti
Formula E | Consiglio Mondiale: nel 2023 la stagione più lunga
Articolo precedente

Formula E | Consiglio Mondiale: nel 2023 la stagione più lunga

Articolo successivo

Formula E | New York: Cassidy strappa la pole a Vandoorne

Formula E | New York: Cassidy strappa la pole a Vandoorne