Verstappen: "Se partirò in fondo a Monza, non sarà un problema"

condividi
commenti
Verstappen: "Se partirò in fondo a Monza, non sarà un problema"
Di:
Tradotto da: Matteo Nugnes
3 set 2019, 11:13

Max Verstappen non è preoccupato dalla prospettiva di dover prendere il via dal fondo dello schieramento di Monza se, come previsto, la Red Bull cambierà la sua power unit Honda.

La Casa giapponese ha introdotto il suo motore Spec 4 venerdì a Spa-Francorchamps, montandolo sulla Red Bull di Alex Albon e sulla Toro Rosso di Daniil Kvyat. Una sostituzione che ha portato entrambi a prendere il via dal fondo dello schieramento.

Successivamente, Albon è tornato a montare un'unità più vecchia per il resto del fine settimana, perché la Honda voleva averne una fresca a Monza, mentre Kvyat con il suo settimo posto ha raccolto dei dati utili sulle prestazioni dell'ultima specifica.

Sebbene non sia stato confermato ufficialmente, per Verstappen è stato programmato il passaggio alla nuova power unit a Monza. E anche nel suo caso questo comporterà una penalità, visto che supererebbe il limite consentito di componenti per la stagione.

Christian Horner comunque ha parlato di uno scenario quasi certo per il GP d'Italia: "Molto probabilmente. Prenderemo questa decisione durante la settimana. Ma ne parleremo anche con la Honda per capire quale sia il loro pensiero".

"Penso che sia incoraggiante quello che abbiamo visto venerdì, ma lo sono anche i dati raccolti da Kvyat, che ha corso con il motore nuovo. Ci sono sicuramente dei progressi, in linea con ciò che ci aspettavamo".

Lance Stroll, Racing Point RP19, battles with Daniil Kvyat, Toro Rosso STR14

Lance Stroll, Racing Point RP19, battles with Daniil Kvyat, Toro Rosso STR14

Photo by: Jerry Andre / Sutton Images

Verstappen insiste sul fatto che comunque anche partendo dal fondo sarebbe in grado di rimontare e potenzialmente finire la gara subito dietro alla Ferrari ed alle Mercedes.

"Penso che possiamo superare agevolmente" ha detto quando gli è stato domandato il suo pensiero a riguardo da Motorsport.com. "Non c'è ancora la conferma della penalità, ma anche se partirò da dietro, non credo che sarà un grosso problema".

"Sappiamo tutti che la Ferrari sarà davvero veloce a Monza e iniziando dal fondo probabilmente non prenderò i primi quattro. Ma penso che dal quinto in giù siano tutti prendibili".

Red Bull e Honda ci tengono particolarmente ad evitare di incappare in penalità a Singapore ed in particolare a Suzuka, visto che si tratta della gara di casa per i giapponesi. Non è escluso, dunque, che possano decidere di montare un motore nuovo anche in Russia.

 

Articolo successivo
Norris: “Anche i piloti danno per scontata la sicurezza”

Articolo precedente

Norris: “Anche i piloti danno per scontata la sicurezza”

Articolo successivo

“90 Anni di Emozioni” a Milano: quanti campioni Ferrari!

“90 Anni di Emozioni” a Milano: quanti campioni Ferrari!
Carica i commenti