Sainz in quarantena volontaria al rientro da Melbourne

condividi
commenti
Sainz in quarantena volontaria al rientro da Melbourne
Di:
17 mar 2020, 15:18

Carlos Sainz ha ammesso di essere "un po' annoiato" dopo essersi messo in quarantena volontaria al ritorno dal Gran Premio d'Australia.

La McLaren è stata al centro dei timori innescati lo scorso fine settimana a Melbourne, quando uno dei suoi membri è risultato positivo al Coronavirus, spingendo la squadra a ritirarsi dal primo appuntamento della stagione.

Mentre altri 14 membri della squadra sono stati obbligati ad un periodo di isolamento a Melbourne, Sainz è uno di quelli che hanno fatto ritorno a casa prima di mettersi in quarantena.

Parlando oggi sui social network, Sainz ha detto: "Al momento mi sento perfettamente bene, ma come sapete, questo non significa necessariamente che non sono infetto e che non possa sviluppare dei sintomi in futuro".

"Per il bene di tutti, è molto importante essere responsabili e seguire le linee guida degli esperti".

 

In un video su Twitter, ha proseguito: "Sono stati giorni impegnativi per cercare di organizzare la mia vita. Ovviamente, sono un po' annoiato. Voglio dire, immagino che tutti quelli che fanno questa quarantena siano un po' annoiati".

"Ma allo stesso tempo sto provando a fare un po' di sport, sto cercando di tenermi occupato e fare il tipo di cose che non farei mai a causa dei tanti viaggi che devo fare".

Lo spagnolo poi ha voluto inviare un grande abbraccio ai membri della McLaren che sono rimasti bloccati in Australia, aggiungendo che non vede l'ora che la stagione possa riprendere.

Leggi anche:

"Volevo solo inviare un messaggio a tutti i meccanici, alle persone che sono rimaste in Australia, cercare di mandargli un po' di positività oltre ad un grande abbraccio, perché sono sicuro che ce ne andremo tutti al più presto da questa quarantena".

"E non appena avremo finito, torneremo al lavoro. Quando il virus sarà sconfitto, torneremo a correre. Non vedo l'ora se devo essere onesto".

"Mi manca correre e viaggiare per il mondo con la mia squadra. Ma alla fine questa situazione passerà. Dobbiamo cercare di superarla il prima possibile e, per questo, è meglio stare a casa e rimanere in quarantena".

 

Formula 1 Stories: GP Abu Dhabi 2010

Articolo precedente

Formula 1 Stories: GP Abu Dhabi 2010

Articolo successivo

Hamilton a rischio quarantena? Idris Elba ha il Coronavirus...

Hamilton a rischio quarantena? Idris Elba ha il Coronavirus...
Carica i commenti