Racing Point: la RP19 Spec B regala il sorriso a Stroll

condividi
commenti
Racing Point: la RP19 Spec B regala il sorriso a Stroll
Di:
Co-autore: Giorgio Piola
26 lug 2019, 15:57

L'evoluzione della monoposto del team di Silverstone riprende diversi concetti della Red Bull e porta subito i due piloti nella top 10 dopo le prove libere. La parte anteriore nuova si vedrà solo in Ungheria.

La Racing Point è la sorpresa delle prove libere del GP di Germania. La squadra di Silverstone ha portato a Hockenheim la RP19 in versione Spec B. O meglio la prima parte di una grande evoluzione che sarà completata solo in Ungheria, quando farà il suo debutto la nuova parte anteriore. 

Leggi anche:

Lance Stroll, Racing Point RP19

Lance Stroll, Racing Point RP19

Photo by: Sam Bloxham / LAT Images

Nell'undicesimo appuntamento stagionale, Lance Stroll e Sergio Perez hanno potuto beneficiare delle modifiche che hanno riguardato i bargeboard, i deviatori di flusso e le pance, tanto che il canadese si è subito arrampicato al settimo posto e il messicano al decimo posto nella graduatoria dei tempi alla fine delle prove libere.

Racing Point RP19, dettaglio dei bargeboard e delle nuove bocche dei radiatori

Racing Point RP19, dettaglio dei bargeboard e delle nuove bocche dei radiatori

Photo by: Giorgio Piola

Ci si aspettava un'influenza Mercedes sulle novità della RP19 e, invece, si può osservare che il pacchetto aerodinamico sembra ispirato alla Red Bull RB15. In particolare l'andamento delle pance riprende il disegno della monoposto di Adrian Newey che si allarga scendendo verso il fondo, mentre la sezione superiore è diventata molto stretta.

E' evidente, quindi, che il packaging della power unit Mercedes e del suo sistema di raffreddamento deve essere stato modificato con una nuova disposizione dei pacchi radianti, tanto che il cofano motore è più massiccio nella parte superiore. 

Leggi anche:

Più piccole anche le bocche dei radiatori, mentre i due supporti degli specchetti retrovisori sono di chiara ispirazione Mercedes e sono diventati dei veri e propri deviatori di flusso.

Ridisegnato anche il bargeboard con un boomerang che fa da coperchio ai molti elementi che vanno a collegarsi con i deviatori verticali che non sono a ponte, dal momento che c'è un profilo a metà altezza che li sostiene, mentre sopra la fiancata c'è l'ala centrale tipo RB15 con la parte più esterna svergolata verso l'alto.

Racing Point RP19, dettaglio dei deviatori di flusso e del fondo in stile Red Bull

Racing Point RP19, dettaglio dei deviatori di flusso e del fondo in stile Red Bull

Photo by: Giorgio Piola

Completamente nuovo anche il fondo con i binari che sono separati da tre setti in diagonale come si osserva su Red Bull e Ferrari.

 

Articolo successivo
Verstappen spavaldo: “Pioverà? Sono pronto in qualunque caso”

Articolo precedente

Verstappen spavaldo: “Pioverà? Sono pronto in qualunque caso”

Articolo successivo

Stroll: "Gli aggiornamenti ci hanno dato segnali incoraggianti"

Stroll: "Gli aggiornamenti ci hanno dato segnali incoraggianti"
Carica i commenti