Fisichella: "Abbiamo Alonso, teniamocelo stretto"

Per Giancarlo lo spagnolo è il più forte in circolazione e allontana le voci di scambio con Vettel in futuro

Fisichella:
"E' sempre emozionante essere qui al Motor Show di Bologna, ormai sono quasi 20 anni che vengo, però ovviamente farlo da protagonista su una Formula 1, per di più una Ferrari, mi riempie di orgoglio". Con queste parole Giancarlo Fisichella ha presentato l'esibizione di cui si è reso protagonista oggi all'interno della Motorsport Arena, esibendo l'atteso campionario di partenze, testacoda e pit stop attesissimo dai tifosi ferraristi che hanno gremito gli spalti dell'Area 48 della Fiera di Bologna. Il pilota romano si è calato nell'abitacolo di una F60, la stessa monoposto con cui ha coronato il sogno di correre 5 Gp per i colori della Ferrari nel 2009, prima di abbandonare il Circus. Ma come ha sottolineato Giancarlo, che comunque su questo tracciato ha anche vinto in passato, oggi l'obiettivo era solo quello di far divertire il pubblico. "Si tratta di un'esibizione, quindi non è importante che la vettura sia dell'anno scorso, di due anni fa o più vecchia. L'importante è che sia rossa e che faccia divertire il pubblico sulle tribune. Qui però ho anche corso, vincendo prima con la Minardi e poi con la Benetton". E "Fisico" ha poi spiegato di non avere assolutamente nostalgia della Formula 1 e di divertirsi molto nei panni di pilota ufficiale del Cavallino nel FIA WEC. Anche perchè si sta rivelando un'avventura particolarmente vincente. "Nostalgia del Circus? Fino ad un certo punto, perchè comunque sono impegnato nel Mondiale Endurance e mi diverto lì, inoltre abbiamo vinto il campionato del mondo e la 24 Ore di Le Mans con la 458, quindi sono contento del campionato in cui sto correndo". Impossibile poi non fare una battuta sulla conclusione del Mondiale, che alla fine ha visto Fernando Alonso sconfitto da Sebastian Vettel per appena tre lunghezze. Anche il veterano ha ribadito i concetti già espressi più volte dall'ambiente ferrarista: a Maranello bisogna solo essere orgogliosi del lavoro fatto nel 2012, perchè il Mondiale era veramente lì a portata di mano. "Dobbiamo essere orgogliosi della Ferrari e di Alonso, perchè hanno fatto un grande stagione. E' stato un bel campionato, avvincente e ce lo siamo giocato fino alla fine. Il prossimo anno sicuramente cercheremo di partire meglio e di vincere. I protagonisti credo che saranno sempre i soliti e sicuramente la Ferrari sarà tra questi". Infine, Fisichella ha dato anche un giudizio personale sui due principali protagonisti dell'ultimo campionato, facendo capire piuttosto chiaramente che la sua preferenza è per Alonso. Anzi, si è sbilanciato anche di più quando gli è stato chiesto cosa ne pensasse del possibile scambio futuro tra Ferrari e Red Bull di cui si è parlato spesso nelle scorse settimane, dicendo che se fosse per lui si terrebbe stretto lo spagnolo. "Sono due grandi campioni, hanno vinto dei Mondiali entrambi. Io però credo che Alonso sia il più forte in circolazione in questo momento e non lo dico solo perchè siamo amici e lavoriamo insieme. Abbiamo Alonso, teniamocelo stretto".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Giancarlo Fisichella
Articolo di tipo Ultime notizie