F1, Red Bull perde un altro motore: il secondo V6 di Perez è KO

L'impatto che al via del GP d'Ungheria ha costretto Perez al ritiro è costato anche la rottura del secondo dei tre motori a disposizione del messicano in questa stagione. Horner: "Bottas ha fatto un gran lavoro per Mercedes...".

F1, Red Bull perde un altro motore: il secondo V6 di Perez è KO

La Red Bull ha visto azzerarsi il suo vantaggio costruito nel corso della prima parte del Mondiale 2021 di Formula 1 in appena 2 gare, nemmeno fosse stata sabbia tra le dita. Prima il fine settimana di Silverstone, in cui il duello tra Max Verstappen e Lewis Hamilton ha conosciuto il primo, vero apice con lo scontro alla Copse. Poi lo strike innescato da un errore in frenata di Bottas alla prima curva del Gran Premio d'Ungheria, con cui il finnico ha letteralmente eliminato entrambe le Red Bull RB16B di Max e Sergio Perez.

Ma, oltre all'ingente danno, c'è anche la beffa. Max Verstappen ha montato ieri mattina il terzo e ultimo motore a sua disposizione in questa stagione. A Spa, invece, sarà il turno di Sergio Perez. Il messicano sarà costretto a utilizzare la terza unità motrice termica per quanto avvenuto nella giornata di ieri proprio nel contatto che lo ha tolto dalla gara dopo poche centinaia di metri dal via.

Perez, mentre si accingeva ad affrontare la prima curva dell'Hungaroring, una destrorsa, si è visto arrivare sulla fiancata destra la Mercedes W12 di Bottas. Questa, pochi istanti prima, aveva tamponato la McLaren MCL35M di Lando Norris, spedendola contro la Red Bull numero 33, quella di Max Verstappen.

Il messicano, dopo il violento urto, ha provato a proseguire la gara, ma ha dovuto parcheggiare la sua monoposto poche curve dopo a causa del motore danneggiato. A fine gara Sergio non ha parlato dei problemi accusati dalla sua monoposto, ma al posto suo lo ha fatto il team principal della Red Bull, Christian Horner.

"Ha perso tutta l'acqua immediatamente. Dovremo indagare in modo più dettagliato, ma i primi rapporti dicono che il motore sarà difficilmente utilizzabile in futuro".

Perez sarà quasi certamente costretto a montare il terzo motore una volta che il Circus iridato avrà smaltito la pausa estiva. Red Bull avrà Verstappen e Perez nella medesima situazione: entrambi correranno a Spa-Francorchamps con il terzo motore ed entrambi non potranno fare affidamento su una delle due power unit usate in precedenza a causa di incidenti. Per questo motivo a Milton Keynes è suonato un vero e proprio allarme in vista della seconda parte della stagione.

"Credo ci siano pochissime possibilità, temo, di fare tutta la stagione solo con tre motori per pilota. E questo è enormemente frustrante per Honda, perché non sono problemi legati all'affidabilità, ma a causa di incidenti che non abbiamo causato noi. Quindi Honda sta sentendo il peso di questo, così come noi lo stiamo sentendo dal punto di vista del telaio, a causa di tutti i danni rimediati".

"Penso che non potessimo fare nulla alla prima curva. Questa è la brutalità delle corse, no? Penso che, purtroppo, Valtteri abbia fatto una brutta partenza. Ha sbagliato il punto di frenata e ha fatto un grande lavoro per la Mercedes nel buttare fuori entrambe le nostre monoposto. Abbiamo avuto una quantità significativa di danni. L'incidente ci è costato un altro motore con Sergio e la gara di Max è stata enormemente compromessa", ha concluso il team principal della Red Bull.

condividi
commenti
Bobbi: "Ora Verstappen è mentalmente sottoterra"

Articolo precedente

Bobbi: "Ora Verstappen è mentalmente sottoterra"

Articolo successivo

Retroscena Mercedes: ecco perché Hamilton è rimasto solo in griglia

Retroscena Mercedes: ecco perché Hamilton è rimasto solo in griglia
Carica i commenti