Hamilton: "Questa non sarà la mia ultima stagione in F1"

Il sette volte campione del mondo anticipa un po' a sorpresa che vorrà essere protagonista del nuovo ciclo tecnico che inizierà dal prossimo anno: "Non mi sento alla fine di un percorso, i prossimi mesi mi faranno capire se sono pronto a smettere o no. Non credo che lo farò, ma non si sa mai”. E Lewis vuole usare la piattaforma della F1 per portare avanti i messaggi sociali.

Hamilton: "Questa non sarà la mia ultima stagione in F1"

Alla vigilia del primo weekend di gara del 2021 Lewis Hamilton ha già lanciato un messaggio importante in merito alle sue intenzioni nel lungo periodo.

Il sette volte campione del Mondo non ha intenzione di fermarsi, scenario che era stato invece ipotizzato all’indomani del rinnovo con la Mercedes per la sola stagione 2021. Quando gli è stata posta la più prevedibile delle domande, ovvero se si appresta a vivere questo Mondiale come il suo ultimo in Formula 1, la risposta di Hamilton è stata sufficientemente chiara.

“No, nella posizione in cui mi trovo oggi non sento che questa sarà la mia ultima stagione. C’è un nuovo ciclo tecnico in arrivo, ed è una prospettiva entusiasmante. Non mi sento alla fine di un percorso, ma so anche che solo i prossimi mesi mi faranno capire se sono pronto a smettere o no. Non credo che lo farò, ma non si sa mai”.

A convincere ancor più delle parole è stata l’espressione di Hamilton, apparso carico come non mai alla vigilia della sua quindicesima stagione in Formula 1.

E se il 2021 si rivelerà più difficile del previsto? L’impressione è che in casi di stagione in salita il rinnovo di Lewis diventerebbe ancora più probabile. L’obiettivo dell’ottavo titolo Mondiale non è solo un traguardo per le statistiche.

“Non mi arrendo quando il gioco si fa duro – ha chiarito – ho voluto un contratto di un anno, è vero, ma ho detto a Toto che se vogliamo lavorare ancora insieme in futuro dovremo parlarne molto prima di gennaio”.

Lewis non vuole tirare troppo la corda e chiarire il suo futuro prima dell’estate, conscio dell’errore commesso nel 2020. L’aver posticipato lo scorso rinnovo (proposto dalla Mercedes nel febbraio del 2020) ha comportato un netto calo del suo potere contrattuale, a causa delle condizioni create dalla pandemia e anche dall’exploit di George Russell nel Gran Premio di Sakhir.

“Sono completamente immerso ed impegnato in questo sport – ha concluso Hamilton esaltando la Formula 1 – siamo parte di un contesto che sta facendo grandi passi avanti non solo come tecnologia, ma anche come piattaforma da cui poter lavorare per un mondo migliore. Amo quello che sto facendo, e sono più carico che mai in vista di questa stagione".

"Ho parlato con Bono (il suo ingegnere di pista Peter Bonnington) e gli detto che sono entusiasta di andare avanti, e che avremo una grande sfida da affrontare. Questo è ciò che ho sempre amato fare”.

condividi
commenti
Aston Martin: due membri del team positivi al Covid-19

Articolo precedente

Aston Martin: due membri del team positivi al Covid-19

Articolo successivo

F1: Williams conferma Ticktum come pilota di sviluppo

F1: Williams conferma Ticktum come pilota di sviluppo
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP del Bahrain
Sotto-evento Prove Libere 1
Piloti Lewis Carl Davidson Hamilton
Team Mercedes
Autore Roberto Chinchero