Dakar: Peterhansel giura fedeltà alla Mini per il 2014

Dakar: Peterhansel giura fedeltà alla Mini per il 2014

Il vincitore delle ultime due edizioni tra le auto ha rinnovato con il Team X-Raid

Dopo la bella doppietta conquistata a cavallo tra il 2012 ed il 2013, Stephane Peterhansel ed il Team X-Raid hanno deciso di proseguire la loro proficua collaborazione anche per l'edizione 2014 del Dakar Rally, che per la prima volta da quando di disputa in Sudamerica sbarcherà anche in Bolivia. Del resto, nella gara di quest'anno la sua Mini All4 Racing ha dimostrato evidenti passi avanti sia dal punto di vista prestazionale che da quello dell'affidabilità, quindi per il 47enne francese sarebbe stata quasi una pazzia lasciare ad altri il frutto degli sforzi iniziati nel 2010, quando è approdato nella squadra guidando per due anni una BMW prima di passare proprio sulla Mini. "L'affidabilità della Mini All4 Racing è qualcosa di veramente unico. In due anni alla Dakar non abbiamo incontrato nessun problema tecnico significativo, anche se credo che questo sia merito anche della squadra, che ha sempre fatto un lavoro estremamente professionale" ha detto Peterhansel, che con l'affermazione del 2011 è arrivato a quota 11 centri alla Dakar tra moto e auto (il bilancio e di è 6 e 5, ndr). "Nonostante il caldo, la sabbia e l'enorme pressione tutto ha sempre funzionato perfettamente. Solo questo approccio ci ha permesso di prevalere anche contro concorrenti che hanno goduto di importanti vantaggi a livello regolamentare" ha aggiunto, con un presunto cenno ai Buggy di Carlos Sainz e Nasser Al-Attiyah, che alla fine però quest'anno, a dispetto delle aspettative, non hanno rappresentato una minaccia concreta al suo ennesimo trionfo.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar
Piloti Stéphane Peterhansel
Articolo di tipo Ultime notizie