Dakar 2022 | Auto
Topic

Dakar 2022 | Auto

Dakar | Auto, Tappa 8: doppietta Audi. Loeb buon terzo

Eccellente doppietta Audi nella Tappa 8 della Dakar 2022 con Mattias Ekstrom che vince davanti a Stéphane Peterhansel. Carlos Sainz 5°, mentre Loeb, terzo, diminuisce il suo divario dalla vetta della classifica generale.

Dakar | Auto, Tappa 8: doppietta Audi. Loeb buon terzo

L'ottava tappa della Dakar 2022, quella che ha portato la carovana da Al Dawadimi a Wadi Ad Dawasir, passerà alla storia come la prima in cui due vetture dalla propulsione elettrica - per altro della stessa Casa e dello stesso team: Audi Sport - sono riusciti a cogliere una strepitosa doppietta.

Mattias Ekstrom e Stéphane Peterhansel hanno terminato la prova rispettivamente in prima e seconda posizione al volante delle rispettive Audi RS Q e-tron, regalando così alla Casa di Ingolstadt il primo 1-2 della sua nuova avventura full-electric nel rally raid più celebre al mondo.

I due sono arrivati separati al traguardo da appena 49 secondi, ma ad avere la meglio è stato lo svedese, che ha così colto il primo successo di tappa della carriera nella sezione Auto alla Dakar. Patito in posizione favorevole in prova (per ottavo) Ekstrom è stto perfetto rimanendo sempre in scia di Sébastien Loeb, leader per gran parte della tappa, per poi sferrari l'attacco decisivo negli ultimi WayPoint.

La stessa tattica è stata utilizzata da "Mister Dakar", Stéphane Peterhansel, il quale, però, ha visto sfumare la prima vittoria di tappa con Audi proprio sul filo di lana. Per Audi e per la RS Q e-tron è arrivata così la seconda vittoria di tappa dopo quella ottenuta da Carlos Sainz nella prima settimana, confermando ancora una volta la bontà del progetto per ciò che riguarda le prestazioni. Audi dovrà lavorare sull'affidabilità in vista della prossima stagione, ma la strada intrapresa sembra essere corretta.

A consacrare il monopolio Audi in questa tappa ci ha pensato Carlos Sainz, il quale ha sfiorato il terzo posto, fermandosi al quinto ma a pochi secondi dal podio e dalla quarta posizione ottenuta da un buon Henk Lategan. Lo spagnolo, nella seconda parte della prova, era riuscito a superare Loeb, ma poi non è riuscito a resistere al ritorno dell'alsaziano del team Bahrain Raid Xtreme e si è dovuto accontentare della quarta posizione.

Veniamo ora alla lotta per il vertice della classifica generale Auto di questa 44esima edizione della Dakar. Sébastien Loeb, lo avevamo visto ieri, ha rotto gli indugi e sta attaccando. Oggi ha portato a casa un buon terzo posto, recuperando altri 7 minuti netti nei confronti del leader della gara Nasser Al-Attiyah.

Loeb, però, ha di che rammaricarsi: è stato in testa per gran parte della tappa e avrebbe potuto portare a casa il successo dopo i due già conquistati nei giorni scorsi. Soprattutto, però, avrebbe potuto rosicchiare altri minuti ad Al-Attiyah, qualora fosse riuscito a mantenere lo stesso ritmo fatto vedere nella prima parte, anche nella seconda. Il francese, che dal 20 al 23 gennaio correrà al Rallye Monte-Carlo al volante di una Ford Puma Rally1 del team M-Sport Ford, ha anche perso minuti preziosi a causa di una foratura avvenuta a inizio tappa.

Ora tra Al-Attiyah e Loeb ci sono 37'58". Il margine a favore del pilota di Toyta Gaoo Racing è ancora molto importante, dunque Loeb dovrà fare in modo di continuare ad attaccare, sperando però in una giornata storta del rivale.

Buona prestazione di Yazeed Al-Rajhi, il quale nulla ha potuto per cercare di contrastare Loeb e provare a riprendersi la seconda posizione nella classifica generale, ma è riuscito a rendere molto più salda la terza piazza dagli attacchi di Lucio Alvarez. Il pilota del team Overdrive Toyota, compagno di squadra del saudita, è andato incontro a una giornata molto complessa, perdendo oltre tre ore nella prima sezione della tappa (rta la partenza e il primo Way Point).

Molto male anche Nani Roma, fermatosi al chilometro 43 a causa dell'ennesimo problema meccanico che lo ha rallentato in questa edizione della Dakar. Il pilota del team Bahrain Raid Xtreme è ormai fuori gara da diversi giorni, ma ha anche poche possibilità di mettersi in mostra per la vittoria di tappa, considerando tutte le difficoltà avute in questi giorni.

Ancora una buona tappa per Orlando Terranova, pilota del team Bahrain Raid Xtreme, che sembra sempre più a proprio agio al volante della Hunter realizzata da Prodrive e continua a scalare la classifica generale prova dopo prova. Stesso discorso vale per il polacco di MINI X-Raid, Jakub Przygonski, ora quarto assoluto proprio davanti all'argentino del team BRX.

Light Weight Prototypes: ottovolante di Quintero

Seth Quintero continua nella sua marcia verso il record di vittorie di tappa alla Dakar cogliendo l'ottavo successo in questa 44esima edizione, in un'altra prova di forza a dir poco strepitosa.

Il pilota del team Junior Red Bull Off-Road ha battuto con 11 minuti di vantaggio il primo degli avversari, il rookie Sebastian Eriksson del team EKS South Racing, e anche un altro rookie, il russo Pavel Lebedev (MSK Rally Team).

Francisco Lopez Contardo, leader della classifica generale, continua a gestire il suo enorme vantaggio nei confronti del primo dei rivali. Stiamo parlando di Eriksson, suo compagno di squadra, che si trova a un'ora di distacco.

Giornata nera per Cristina Gutierrez Herrero. La spagnola, compagna di squadra di Quintero, ha perso oltre 2 ore in prova per aggiustare un guasto meccanico sul suo mezzo.

condividi
commenti
Dakar | Frontale in speciale: Gaspari se la cava con poco!
Articolo precedente

Dakar | Frontale in speciale: Gaspari se la cava con poco!

Articolo successivo

Dakar | Brivido Al-Attiyah: aveva rotto il differenziale posteriore

Dakar | Brivido Al-Attiyah: aveva rotto il differenziale posteriore
Carica i commenti