WTCR
G
Slovakia Ring
05 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
7 giorni
19 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
21 giorni
G
Aragón
03 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
35 giorni
G
Salzburgring
24 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
56 giorni
G
Ningbo
18 set
-
20 set
Prossimo evento tra
112 giorni
G
Inje Speedium
16 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
140 giorni
G
Macao
20 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
175 giorni
G
Sepang
12 dic
-
13 dic
Prossimo evento tra
197 giorni

Thed Björk centra la pole position per Gara 1 a Zandvoort nel dominio assoluto Lynk & Co

condividi
commenti
Thed Björk centra la pole position per Gara 1 a Zandvoort nel dominio assoluto Lynk & Co
Di:
18 mag 2019, 06:48

Poker di 03 della Cyan Racing in Olanda, con lo svedese che precede Muller, Priaulx ed Ehrlacher (che viene penalizzato). Azcona in Top5 sulla Cupra, ma molto più lontano, bene le Volkswagen di Leuchter e Kristoffersson, Catsburg migliore Hyundai. Soffrono le Honda, Tarquini arranca, Alfa Romeo nelle retrovie.

Thed Björk si porta a casa la pole position per Gara 1 del FIA WTCR a Zandvoort, dove i 30' di qualifiche andate in scena in queste primissime ore del sabato hanno visto un totale dominio delle Lynk & Co.

Le 03 TCR della Cyan Racing hanno letteralmente surclassato gli avversari sul tortuoso tracciato olandese, tanto che le prime due file sono interamente appannaggio delle auto azzurre, con Björk che partirà al palo grazie all'1'44"080 che gli ha permesso di precedere per 0"073 il compagno di squadra Yvan Muller, mentre a pochissimi centesimi troviamo Andy Priaulx ed Yann Ehrlacher alle loro spalle.

Lontanissimi tutti gli alti se pensiamo che Mikel Azcona scatterà quinto al volante della Cupra della PWR Racing dopo aver accusato un ritardo di ben 0"721 dalla vetta. Al fianco dello spagnolo ci sarà la Volkswagen Golf GTI della Sébastien Loeb Racing condotta da Benjamin Leuchter, che ha preceduto il compagno di squadra Johan Kristoffersson e l'altra Cupra di casa PWR Racing affidata a Daniel Haglöf.

Leggi anche:

In Top10 si piazzano anche Jean-Karl Vernay (Leopard Team WRT), il migliore delle Audi RS 3 LMS, e Mehdi Bennani con la terza Volkswagen Golf GTI della Sébastien Loeb Racing, mentre per quanto riguarda le Hyundai i30 N della BRC, la prima della graduatoria è solamente undicesima grazie a Nicky Catsburg, con Norbert Michelisz 13°, Augusto Farfus 18° e Gabriele Tarquini ad arrancare in 20a piazza. Da segnalare che Farfus ha rovinato tutto andando dritto contro le barriere a 10' dalla fine, rompendo paraurti e splitter della propria vettura senza poter più rientrare.

In Top15 troviamo pure l'Audi RS 3 LMS di Frédéric Vervisch (Comtoyou Racing) e Néstor Girolami con la Honda Civic Type R griffata ALL-INKL.COM Münnich Motorsport; l'argentino leader della serie si tiene dietro il suo compagno e amico Esteban Guerrieri, 16° e preceduto dal connazionale e da Rob Huff con l'ultima Volkswagen Golf GTI della Sébastien Loeb Racing presente in griglia. L'inglese cambierà il motore e quindi si ritroverà in fondo allo schieramento.

Le Honda costruite dalla hanno terribilmente sofferto, tant'è che quelle della KCMG sono indietrissimo, con Attila Tassi appena 22° e Tiago Monteiro mestamente ultimo e insabbiatosi nei minuti finali causando l'esposizione della bandiera rossa.

Non è andata meglio alle Alfa Romeo Giulietta Veloce del Team Mulsanne-Romeo Ferraris, visto che Ma Qing Hua partirà 23° e Kevin Ceccon 25° in una classifica che - Lynk & Co a parte - vede una ventina di concorrenti racchiusi nello spazio di 1".

Nel post-qualifica, Ehrlacher è stato punito dai commissari sportivi per aver ostacolato e causato l'uscita di pista di Farfus, dunque il francese partirà 5 posizioni indietro, ossia nono.

Cla # Pilota Telaio Giri Tempo Distacco Distacco km orari Punti
1 11 Sweden Thed Björk Lynk & Co 9 1'44.080     148.973 5
2 100 France Yvan Muller Lynk & Co 9 1'44.153 0.073 0.073 148.869 4
3 111 Guernsey Andy Priaulx Lynk & Co 9 1'44.196 0.116 0.043 148.808 3
4 68 France Yann Ehrlacher Lynk & Co 9 1'44.313 0.233 0.117 148.641 2
5 96 Spain Mikel Azcona CUPRA 11 1'44.801 0.721 0.488 147.948 1
6 33 Germany Benjamin Leuchter Volkswagen 11 1'44.804 0.724 0.003 147.944  
7 14 Sweden Johan Kristoffersson Volkswagen 10 1'44.810 0.730 0.006 147.936  
8 37 Sweden Daniel Haglöf CUPRA 10 1'44.856 0.776 0.046 147.871  
9 69 France Jean-Karl Vernay Audi 12 1'44.867 0.787 0.011 147.855  
10 25 Morocco Mehdi Bennani Volkswagen 11 1'44.874 0.794 0.007 147.845  
11 88 Netherlands Nick Catsburg Hyundai 11 1'44.902 0.822 0.028 147.806  
12 22 Belgium Frédéric Vervisch Audi 10 1'44.960 0.880 0.058 147.724  
13 5 Hungary Norbert Michelisz Hyundai 11 1'44.972 0.892 0.012 147.707  
14 29 Argentina Néstor Girolami Honda 11 1'45.005 0.925 0.033 147.661  
15 12 United Kingdom Robert Peter Huff Volkswagen 10 1'45.177 1.097 0.172 147.420  
16 86 Argentina Esteban Guerrieri Honda 11 1'45.215 1.135 0.038 147.366  
17 21 France Aurélien Panis CUPRA 11 1'45.217 1.137 0.002 147.364  
18 8 Brazil Augusto Farfus Hyundai 7 1'45.222 1.142 0.005 147.357  
19 10 Netherlands Niels Langeveld Audi 12 1'45.248 1.168 0.026 147.320  
20 1 Italy Gabriele Tarquini Hyundai 10 1'45.265 1.185 0.017 147.296  
21 50 Netherlands Tom Coronel CUPRA 11 1'45.272 1.192 0.007 147.287  
22 9 Hungary Attila Tassi Honda 12 1'45.415 1.335 0.143 147.087  
23 55 China Ma Qing Hua Alfa Romeo 9 1'45.466 1.386 0.051 147.016  
24 52 United Kingdom Gordon Shedden Audi 11 1'45.728 1.648 0.262 146.651  
25 31 Italy Kevin Ceccon Alfa Romeo 11 1'45.793 1.713 0.065 146.561  
26 18 Portugal Tiago Monteiro Honda 9 1'46.217 2.137 0.424 145.976  
Articolo successivo
Zandvoort, Libere 2: Lynk & Co 03 sugli scudi con Björk ed Ehrlacher

Articolo precedente

Zandvoort, Libere 2: Lynk & Co 03 sugli scudi con Björk ed Ehrlacher

Articolo successivo

Le Lynk & Co volano troppo, rivisto il BoP: "Auto ancora nuove, abbiamo sbagliato"

Le Lynk & Co volano troppo, rivisto il BoP: "Auto ancora nuove, abbiamo sbagliato"
Carica i commenti