WTCR
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
13 dic
-
15 dic
Evento concluso

Nève: "Peugeot ci ha affiancato per promuovere la 308, non so se continuerà a farlo"

condividi
commenti
Nève: "Peugeot ci ha affiancato per promuovere la 308, non so se continuerà a farlo"
Di:
11 dic 2018, 07:56

Il Team Manager della DG Sport Compétition tira le somme al termine della prima stagione del WTCR dove Comte e Homola si sono dati da fare in condizioni durissime. Ma il futuro al momento non è ancora definito e il Leone potrebbe non essere in pista nel 2019.

Eric Neve, Team Manager, DG Sport Competition
Aurélien Comte, DG Sport Competition Peugeot 308 TCR
Aurélien Comte, DG Sport Competition Peugeot 308 TCR
Aurélien Comte, DG Sport Competition Peugeot 308 TCR
Aurélien Comte, DG Sport Competition Peugeot 308 TCR
Aurélien Comte, DG Sport Competition Peugeot 308TCR
Aurélien Comte, DG Sport Competition Peugeot 308TCR
Aurélien Comte, DG Sport Competition Peugeot 308TCR
Podio: il vincitore della gara Kevin Ceccon, Team Mulsanne Alfa Romeo Giulietta TCR, il secondo classificato Aurélien Comte, DG Sport Competition Peugeot 308TCR, il terzo classificato Yvan Muller, YMR Hyundai i30 N TCR
Aurélien Comte, DG Sport Competition Peugeot 308TCR
Pole position Race 1, Aurélien Comte, DG Sport Competition Peugeot 308TCR
Mato Homola, DG Sport Competition Peugeot 308TCR

La griglia di partenza del FIA WTCR 2019 potrebbe non avere le Peugeot 308 TCR. O meglio, al momento pare che la Casa francese non sia interessata a supportare ancora un programma clienti nella Coppa del Mondo Turismo come accaduto nell'annata appena conclusa.

A portare le auto del Leone in giro per il mondo ci ha pensato la DG Sport Compétition, che per una sfida così impegnativa ha affidato la gestione della sua squadra ad un personaggio di spicco nell'ambiente, quell'Eric Nève che dopo aver vinto Mondiali con la Chevrolet era passato alla scrivania di Eurosport Events per fornire consulenze al promoter della serie.

"Peugeot Store, ossia il ramo di Peugeot Sport che si occupa della vendita di accessori e materiale per le corse, ha scelto di collaborare con DG Sport Compétition dopo aver vinto il titolo TCR europeo nel 2017, fornendo un supporto importante in termini di materiali, sviluppo e assistenza ingegneristica in pista", ha spiegato Nève ad András Lantos di Eurosport-Ungheria, raccontando però quali siano anche gli scenari per la prossima stagione.

"Peugeot nel 2018 ha deciso di sostenere il progetto 308 TCR nel WTCR per incrementare la visibilità e le vendite di Peugeot Store, cosa che ha funzionato perché è stata costruita la macchina numero 25 per clienti che si stanno dicendo soddisfatti. Per il 2019 in realtà non c'è la stessa necessità".

Una frase che, visti i tempi e i costi da sostenere, lascerebbe poche speranze nell'avere ancora le 308 TCR presenti.

"Con DG Sport Compétition e il promoter Eurosport Events stiamo lavorando duramente per cercare di avere ancora le Peugeot in griglia, speriamo che i buoni risultati mostrati, che fra l'altro sono andati oltre le aspettative di Peugeot rispetto all'inizio della stagione, ci diano una mano a trovare le risorse per allestire un programma".

Risultati che in effetti non sono stati esaltanti come quelli di altri, ma che sicuramente hanno visto lottare con le unghie e con i denti i piloti della DG Sport.

"Mat’o Homola ed Aurélien Comte hanno affrontato alla grande questa sfida. Lo slovacco ha mostrato un buon passo, specialmente in piste difficili come Marrakech, Vila Real e Macao, lavorando a lungo con il suo ingegnere per adattare l'auto al suo stile di guida; la cosa ha funzionato aiutando anche la squadra a trovare l'approccio giusto per sistemare gli assetti. Aurélien ha sfruttato la sua esperienza dopo aver sviluppato la Peugeot 308 Racing Cup e la 308 TCR; anche lui ha fatto progressi nella gestione delle gomme e sui giri veloci in qualifica, alzando sempre più l'asticella".

"Siamo riusciti a vincere un paio di gare e centrare anche la pole position, oltre che a salire sul podio in alcune occasioni. Questo ha messo in luce il potenziale della 308 TCR aumentandone le vendite, cosa che voleva Peugeot".

Per il manager francese si è trattato di un ritorno al muretto con grandissimo entusiasmo e voglia di fare, uscendo dall'ufficio del promoter.

"La DG Sport Compétition mi ha dato la possibilità di ricoprire il ruolo di Team Manager in una struttura molto professionale e con grande voglia di raggiungere risultati importanti, esattamente in linea con quello che è il mio approccio alle gare. Dopo 4 anni di consulenza per Eurosport Events, è stato molto bello tornare a vivere l'adrenalina della pista. Nel team c'è stata una grande atmosfera e dedizione nonostante la sfida fosse molto complicata. Non avevamo molto tempo per prepararci, dato che le auto ci sono state consegnate giusto in tempo per il test collettivo di Barcellona, ossia una settimana prima del via del campionato. Poi dovevamo rapportarci per la prima volta con la FIA e soprattutto operare senza che squadra e piloti avessero avuto modo di accumulare esperienza in pista con prove dedicate. Tutto sommato, è andata molto bene".

Nève ha anche commentato positivamente quella che è stata la prima stagione della nuova era del Mondiale Turismo, dopo aver adottato i regolamenti tecnici TCR mettendo da parte l'ormai inaffrontabile vettura TC1.

"Sicuramente è stato fatto un grande lavoro in termini di promozione, marketing e gestione del campionato, consegnando ai team anche dati sugli ascolti TV, con un coordinamento molto professionale nel preparare ogni evento. Alcune volte la logistica fra una gara e l'altra è stata molto impegnativa, ma anche qui ci sono state fornite assistenze importanti, come ad esempio quando siamo giunti in Giappone con le auto incidentate provenienti dalla Cina; ci è stato dato l'ok per lavorare subito e ripararle".

Articolo successivo
Andy Priaulx è il terzo pilota scelto da Lynk & Co Cyan Racing per il 2019

Articolo precedente

Andy Priaulx è il terzo pilota scelto da Lynk & Co Cyan Racing per il 2019

Articolo successivo

Ceccon affianca Ma Qing Hua, Coronel e Lester nei test Alfa Romeo a Vallelunga

Ceccon affianca Ma Qing Hua, Coronel e Lester nei test Alfa Romeo a Vallelunga
Carica i commenti