Carlos Checa teme il lungo rettilineo di Istanbul

Carlos Checa teme il lungo rettilineo di Istanbul

Il tracciato turco non dovrebbe essere troppo favorevole alle caratteristiche della Ducati

Dieci giorni dopo l’evento al Nurburgring, il team SBK Ducati Alstare ed i suoi piloti Carlos Checa ed Ayrton Badovini sono di nuovo in viaggio, questa volta in direzione della Turchia, per l’undicesimo round del campionato Mondiale Superbike 2013. Questo weekend sarà il circuito Intercity Istanbul Park ad ospitare le Superbike per la prima volta e tutta la squadra è curiosa e desiderosa di gareggiare su questo nuovo tracciato. Durante l’ultimo round in Germania, Badovini ha ottenuto la prima pole della sua carriera in Superbike, al termine di una Superpole bagnata e molto combattuta. Il giorno delle gare, in condizioni asciutte, Ayrton e Carlos hanno finito quattro volte nei primi dieci. Inaugurato nel 2005, Istanbul Park è l’unico circuito new-entry a non essere mai stato incluso in edizioni precedenti del campionato mondiale Superbike ma alcuni piloti, Checa incluso, hanno gareggiato sul tracciato turco durante gli anni trascorsi nel campionato MotoGp. Entrambi i portacolori Ducati Alstare sono pronti ad affrontare questa nuova ed entusiasmante sfida. Mercoledì sera il Ducati club, Ducatistanbul, darà il benvenuto a Carlos, Ayrton e alcuni membri del team durante una cena che verrà organizzata in occasione del weekend di gara. Carlos Checa: "Sono sei anni che non corro ad Istanbul. Sarà interessante tornare e vedere come è la pista in sella alla Ducati Superbike. Da quello che mi ricordo è un tracciato molto bello, ha un po’ di tutto, salite e discese, un asfalto con un buon grip ed un rettilineo piuttosto lungo. Forse in America riusciremo a fare la differenza ma ad Istanbul, col rettilineo, sarà difficile. Preferisco non creare delle aspettative ma è ovvio che dovremo compensare nelle sezioni miste, vedendo anche come si comportano le gomme Pirelli su quello che è, per le Superbike, una nuova pista. Dopo i risultati deludenti della Germania, spero che riusciremo a fare qualcosa di meglio questo weekend". Ayrton Badovini: "E’ una pista che ho visto solo in TV e sul computer. Sembra molto veloce, ma potrebbe essere anche un tracciato adatto a noi. Spero di poter far presto ad addattare la mia 1199 Panigale alla pista e continuare così nella direzione giusta. In questo caso, essendo una pista nuova, nessuna delle Superbike ha girato lì in passato e quindi siamo tutti sulla stessa barca, senza riferimenti. Sarà una nuova esperienza per quasi tutti noi, e parlando per me, sono molto carico. Vediamo cosa riusciamo a fare...".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Carlos Checa , Ayrton Badovini
Articolo di tipo Ultime notizie