SBK, tegola Cortese: vertebra fratturata, verrà operato

Nella caduta in Gara 1, Sandro Cortese si è fratturato la settima vertebra toracica e la tibia destra. Nessun interessamento neurologico, ma finisce il suo weekend a Portimao. Spera di rientrare ad Aragon.

SBK, tegola Cortese: vertebra fratturata, verrà operato

Il round di Portimao della Superbike si conclude in anticipo per Sandro Cortese: il pilota del team Pedercini è costretto a saltare la domenica di gare a causa di una brutta caduta di cui è stato protagonista in Gara 1 questo pomeriggio. Il tedesco ha perso il controllo della sua Kawasaki alla Curva 12 mentre era intento a completare l’ultimo giro ed è stato portato in elicottero all’ospedale di Faro.

Accertamenti medici hanno evidenziato la frattura della settima vertebra toracica e verrà sottoposto ad un intervento chirurgico proprio all’ospedale della cittadina portoghese per ridurre la frattura. Nell’impatto, Cortese si è rotto anche la tibia destra, ma fortunatamente non vi è interessamento neurologico nell’infortunio subìto. Si scongiurano dunque conseguenze più gravi per il pilota.

Finisce così il secondo fine settimana della ripartenza per l’alfiere del Team Pedercini, che spera di tornare in sella alla sua Kawasaki in occasione del round di Aragon, in programma a fine mese. Non si sa ancora quando è previsto il ritorno in pista, ma indubbiamente Cortese avrà voglia di riscattarsi anche dopo il weekend in salita di Portimao, dove ha faticato in qualifica con una 14esima posizione. Quando è caduto infatti occupava la 17esima piazza e nell’impatto la moto è andata completamente distrutta.

condividi
commenti
SBK, paura per Sandro Cortese: portato via in elicottero

Articolo precedente

SBK, paura per Sandro Cortese: portato via in elicottero

Articolo successivo

SSP, Portimao, Gara 1: Locatelli domina e consolida il primato

SSP, Portimao, Gara 1: Locatelli domina e consolida il primato
Carica i commenti