Losail, Libere 1: Laverty davanti a tutti, cadono invece Rea e van der Mark

condividi
commenti
Losail, Libere 1: Laverty davanti a tutti, cadono invece Rea e van der Mark
Di: Lorenzo Moro
25 ott 2018, 14:27

Concluse le prime libere sul circuito di Losail, in Qatar. Eugene Laverty ha messo la sua Aprilia davanti a tutti precedendo Jonathan Rea e Marco Melandri. Trasportato invece al centro medico Michael van der Mark dopo una caduta a inizio sessione.

Si sono aperte le danze sul circuito di Losail, in Qatar, con la conclusione delle prime prove libere della Superbike, in vista dell'ultimo round stagionale per la serie dedicata alle moto derivate dalle stradali più potenti del mondo. In anticipo di un giorno rispetto a quanto fatto tradizionalmente, in Qatar la kermesse della SBK si svolgerà a partire da oggi, Giovedì 25 Ottobre per poi concludersi con Gara 2 Sabato 27 Ottobre. 

La prima presa di confidenza con la pista da parte di piloti mostra Eugene Laverty, alle sue ultime battute a bordo della Aprilia RSV4 (che non verrà schierata nel 2019), in testa a tutti sul circuito medio-orientale con un cospicuo vantaggio di 763 millesimi rispetto al primo degli inseguitori, il neo campione del mondo (per la quarta volta consecutiva) Jonathan Rea il quale si è reso protagonista di una caduta - senza conseguenze - nelle prime battute di queste prove libere.

Il campione della Kawasaki, probabilmente ingannato dalle gomme fredde e certamente dall'asfalto piuttosto sporco e privo di un grip ideale, è scivolato nel più classico dei modi regalando un paio di capriole di troppo alla sua povera ZX-10RR. Rialzatosi subito, Rea è poi riuscito a prendere parte senza problemi a tutta la sessione facendo segnare il secondo tempo finale.

Chiude il terzetto di testa Marco Melandri con la sua Ducati Panigale R. Anche per il pilota ravennate sono le ultime battute per la sua esperienza in Superbike come pilota ufficiale Ducati ma, a quanto pare, il numero 33 vuole andarsene lasciando chiaramente scolpito nei tabelloni dei tempi che il suo posto qui è meritato. Ovviamente questo è un primo assaggio di quanto avverrà nel weekend ma... se il buongiorno si vede dal mattino, Melandri parte bene.

Quarta la Honda CBR di Leon Camier (+1"391) davanti alla Ducati privata (team Barni Racing) di Xavi Forés (anche lui senza moto per il 2019) che, con un ritardo cronometrico di 1"406 precede, sesto, Alex Lowes sulla prima delle due Yamaha R1 (+1"539)

Buono il settimo tempo provvisorio per Jake Gagne sulla seconda Honda CBR ufficiale (+1"610) davanti a Tom Sykes (il quale - per il momento - pare aver tirato un po' i remi in barca) e al talentuoso turco Toprak Razgatlioglu in sella alla Kawasaki privata del team Puccetti Racing. Chiude la top ten Loris Baz su BMW S1000RR con un ritardo di +1"882.

Bisogna scendere fino alla 12esima posizione per incontrare Chaz Davies il quale non ha ancora trovato il ritmo giusto qui in Qatar e addirittura fino alla 15esima per incontrare Michael van der Mark, autore di una caduta all'inizio delle libere che lo ha obbligato a passare per il Centro Medico per avere una verifica delle sue condizioni fisiche, speriamo vivamente che l'olandese sia a posto e che sia pronto per "mordere" la pista nelle prossime sessioni, in programma per le 17:45 italiane.

Losail, classifica delle Libere 1 di World Superbike

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 50 Ireland Eugene Laverty  Aprilia 14 1'58.527     163.405
2 1 United Kingdom Jonathan Rea  Kawasaki 2 1'59.290 0.763 0.763 162.360
3 33 Italy Marco Melandri  Ducati 15 1'59.468 0.941 0.178 162.118
4 2 United Kingdom Leon Camier  Honda 14 1'59.918 1.391 0.450 161.510
5 12 Spain Javier Fores  Ducati 12 1'59.933 1.406 0.015 161.490
6 22 United Kingdom Alex Lowes  Yamaha 15 2'00.066 1.539 0.133 161.311
7 45 United States Jake Gagne  Honda 12 2'00.137 1.610 0.071 161.215
8 66 United Kingdom Tom Sykes  Kawasaki 14 2'00.227 1.700 0.090 161.095
9 54 Turkey Toprak Razgatlıoğlu  Kawasaki 13 2'00.394 1.867 0.167 160.871
10 76 France Loris Baz  BMW 16 2'00.409 1.882 0.015 160.851
11 32 Italy Lorenzo Savadori  Aprilia 15 2'00.454 1.927 0.045 160.791
12 7 United Kingdom Chaz Davies  Ducati 12 2'00.708 2.181 0.254 160.453
13 36 Argentina Leandro Mercado  Kawasaki 15 2'01.135 2.608 0.427 159.887
14 40 Spain Roman Ramos  Kawasaki 13 2'01.501 2.974 0.366 159.406
15 60 Netherlands Michael van der Mark  Yamaha 2 2'01.528 3.001 0.027 159.370
16 16 Italy Gabriele Ruiu  Kawasaki 16 2'01.875 3.348 0.347 158.916
17 96 Czech Republic Jakub Smrz  Yamaha 13 2'02.179 3.652 0.304 158.521
18 77 Chile Maximilian Scheib  MV Agusta 15 2'02.589 4.062 0.410 157.991
Articolo successivo
Davies: "Tutta l'attenzione è ormai tutta sulla Ducati Panigale V4"

Articolo precedente

Davies: "Tutta l'attenzione è ormai tutta sulla Ducati Panigale V4"

Articolo successivo

Losail, Libere 2: miglior tempo di Alex Lowes su Yamaha davanti a Laverty e Rea

Losail, Libere 2: miglior tempo di Alex Lowes su Yamaha davanti a Laverty e Rea
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Evento Losail
Autore Lorenzo Moro
Tipo di articolo Prove libere