Ancora penalità per Redding: fermo nei primi 20 minuti delle FP2

Scott Redding è incappato in una penalità per non aver fermato immediatamente la propria moto dopo che i Commissari avevano esposto la bandiera nera con il cerchio arancione a seguito del guasto tecnico che ha condizionato il suo turno. Nella seconda sessione di prove libere sarà dunque costretto a restare fermo per i primi venti minuti.

Ancora penalità per Redding: fermo nei primi 20 minuti delle FP2

Piovono penalità per Scott Redding, che inizia il weekend di Misano così come aveva concluso quello di Estoril, ovvero incappando in una sanzione. Il pilota del team Aruba.it Racing – Ducati infatti ha avuto un guasto alla sua Panigale V4R nella sessione mattutina, che lo ha costretto a rientrare ai box. Il britannico si è immediatamente accorto che qualcosa non andava sulla sua moto, alzando la mano e facendosi da parte.

I Commissari hanno così esposto la bandiera nera con il cerchio arancione, segno di un guasto tecnico. Ci si aspettava però che il pilota fermasse la moto, ma così non è stato. Per questo Redding è incappato in una penalità: l’avviso era stato dato anche sul dashboard, come si legge nella comunicazione della Direzione Gara, pertanto avrebbe dovuto lasciare a bordo pista la moto e non proseguire fino ai box.

Per questo, Scott Redding sarà costretto a restare fermo ai box per i primi 20 minuti della seconda sessione di prove libere. Il pilota Ducati dunque perderà altro tempo prezioso a causa di una disattenzione. Sulla comunicazione infatti si legge: “È stata esposta la bandiera nera con cerchio arancione con il numero del pilota. Questo messaggio è stato anche segnalato sul dashboard. Secondo il regolamento, questa bandiera informa che la moto ha un problema tecnico che potrebbe danneggiare se stesso e gli altri piloti, pertanto deve lasciare subito la pista. Invece il pilota ha continuato a guidare fino alla pit lane”.

Redding, che nella prima sessione di prove libere non è andato oltre il 12esimo crono, sarà così ulteriormente in difficoltà nel weekend in cui cerca il riscatto dopo un round di Estoril concluso con un’altra penalità.

condividi
commenti
SBK, Misano, Libere 1: Razgatlioglu precede il plotone Ducati
Articolo precedente

SBK, Misano, Libere 1: Razgatlioglu precede il plotone Ducati

Articolo successivo

SBK, Misano, Libere 2: guizzo di Rinaldi. Redding quinto

SBK, Misano, Libere 2: guizzo di Rinaldi. Redding quinto
Carica i commenti