WRC
26 feb
Evento concluso
22 feb
Prossimo evento tra
50 giorni
G
Rally del Belgio
13 ago
Prossimo evento tra
163 giorni

WRC, Rallye Monte-Carlo: nulla osta o divieto il 13 gennaio

Il consiglio regionale dove ha sede Gap ha dato il nulla osta alla gara, ma il 13 si terrà il consiglio per la difesa della salute e questo avrà un peso specifico nettamente maggiore e deciderà le sorti del prologo del WRC 2021.

WRC, Rallye Monte-Carlo: nulla osta o divieto il 13 gennaio

Il Rallye Monte-Carlo previsto dal 21 al 24 gennaio è la tappa d'apertunra del Mondiale Rally 2021, è stato oggetto di un'importante riunione tenutasi questo pomeriggio dal governo regionale in cui ha sede Gap, sede della storica corsa.

La giunta regionale ha discusso anche della possibilità di bloccare o dare il nulla osta alla manifestazione. Il giudizio è arrivato e questo consentirà al Rallye Monte-Carlo di essere regolarmente disputato. Al momento.

Motorsport.com ha infatti appreso che il governo francese avrà la possibilità di cambiare le carte in tavola - dunque anche la sorte della gara monegasca - il prossimo 13 gennaio, quandi si riunirà il consiglo per la difesa e la salute.

In quella riunione prenderà decisioni legate all'eventuale chiusura degli impianti sciistici nella regione della Alte Alpi, dove si trova Gap, ma anche di altre aree limitrofe, andando così a intaccare anche la prima gara europea del motorsport di livello mondiale.

Il verdetto dovrebbe essere stilato e comunicato il giorno stesso, perché dal giorno successivo, il 14 gennaio, sarà in costruzione il Parco Assistenza, che anche quest'anno ha base a Gap.

La situazione in Francia potrebbe mutare da un momento all'altro. Il numero di contagi, nel corso degli ultimi giorni, ha subito violente discese, ma anche picchi considerevoli come quelli del 1 gennaio (19.348 contagi) e del 5 gennaio (20.489). Lo stesso giorno il numero di persone morte con COVID-19 è stato impressionante: 867 decessi. Il giorno seguente, invece, il numero di contagi è salito di altri 25.232 contagi, mentre sono calati drasticamente i decessi: 282.

Pochissimi invece i casi nel Principato di Monaco, ma ricordiamo che questi avranno un'influenza pari a zero, considerando che gran parte del percorso dell'evento si terranno sul suolo francese, per la precisione sulle alpi transalpine e nelle zone limitrofe.

Proprio oggi la Francia ha deciso di chiudere i confini con un'altra nazione colpita in maniera devastante dal virus, la Gran Bretagna, da cui verranno diversi team di WRC, tra cui M-Sport Ford con le sue 2 Ford Fiesta WRC Plus iscritte per Teemu Suninen e Gus Greensmith.

condividi
commenti
WRC 2021, Hyundai: piccoli ritocchi per il tris nel Costruttori

Articolo precedente

WRC 2021, Hyundai: piccoli ritocchi per il tris nel Costruttori

Articolo successivo

WRC, Testoni rivela: "I team già contenti delle Pirelli 2021"

WRC, Testoni rivela: "I team già contenti delle Pirelli 2021"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Evento Rally Monte Carlo
Autore Giacomo Rauli