WRC, Rally Turchia, PS1: Neuville al top, tripletta Hyundai

Neuville guida la tripletta Hyundai nella PS1 del Rally di Turchia. Avvio insidioso per Ogier, che va vicino all'errore dopo poche curve. Evans il primo inseguitore delle i20.

WRC, Rally Turchia, PS1: Neuville al top, tripletta Hyundai

Il Rally di Turchia, terzultimo evento del WRC 2020, si è aperto questo pomeriggio con la Prova Speciale 1, la Içmeler 1 di 13,90 chilometri, in cui le Hyundai ufficiali l'hanno fatta da padrone.

A ottenere il miglior tempo è stato Thierry Neuville in 10'13"1. Il belga ha sfruttato perfettamente la sua posizione di partenza favorevole per mettersi alle spalle tutti i rivali. Il suo obiettivo in questo fine settimana è chiaro: vincere per tornare in gioco per il titolo iridato e il suo inizio di gara non ha fatto prigionieri.

Dietro di lui ecco i compagni di squadra, con Sébastien Loeb e Daniel Elena bravi a piazzarsi al secondo posto, staccati di 3"3. I 9 volte iridati hanno accumulato tutto il ritardo nella prima parte della speciale, per poi resistere nella parte conclusiva. Questo ha permesso loro di recuperare tempo e di chiudere alle spalle di Neuville.

Ott Tanak e Martin jarveoja hanno completato la tripletta Hyundai, risultando più lenti di Loeb-Elena di appena 2 decimi di secondo. Per Tanak questo dovrà essere il weekend che lo proietterà nella lotta per il titolo, dunque è importante che riesca a chiudere la corsa davanti a Ogier ed Evans.

Le prime Toyota sono immediatamente dietro le Hyundai, con Elfyn Evans che ha fatto meglio di Ogier di 1"2. Il gallese, scattato secondo nella speciale, ha firmato il quarto tempo, mentre Ogier può essere soddisfatto del quinto perché oggi aprirà le due prove previste essendo il leader della classifica generale.

Ogier ha rischiato di compromettere la sua corsa subito, dopo appena 3 curve, per essere arrivato lungo in una curva sinistrorsa. in cui ha sfiorato degli arbusti con la gomma posteriore destra. Forse il 6 volte iridato è stato sorpreso dal fondo ancora da pulire, ma anche dal poco grip offerto dalle gomme Hard che ha scelto (così come i suoi avversari).

Un altro pilota che ha rischiato di chiudere subito la propria gara è stato Teemu Suninen, sesto alla fine della prova in coabitazione con Kalle Rovanpera. Il finnico ha portato la sua Fiesta a essere la migliore di quelle schierate da M-Sport, ma nella sezione finale, molto tortuosa e piena di tornanti insidiosi, ha rischiato di uscire per un tocco eccessivo di freno a mano.

Ottavo tempo per Esapekka Lappi, apparso subito poco contento del suo tempo alla fine della PS1. Gus Greensmith ha colto il nono tempo, staccato già di 10"9 da Neuville, mentre Perre-Louis Loubet ha iniziato la gara con il decimo crono, a 13"1 dal belga.

Rally di Turchia - Classifica dopo la PS1

   Posizione Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco
1 Neuville/Gilsoul Hyundai i20 Coupé WRC 10'13”1
2 Loeb/Elena Hyundai i20 Coupé WRC +3"3
3 Tanak/Jarveoja Hyundai i20 Coupé WRC +3"5
4 Evans/Martin Toyota Yaris WRC +3"9
5 Ogier/Ingrassia Toyota Yaris WRC +5"1
6 Suninen/Lehtinen Ford Fiesta WRC +5"2
7 Rovanpera/Halttunen Toyota Yaris WRC +5"2
8 Lappi/Ferm Ford Fiesta WRC +5"6
9 Greensmith/Edmondson Ford Fiesta WRC +10"9
10 Loubet/Landais Hyundai i20 Coupé WRC +13"1
condividi
commenti
WRC, Rally Turchia, Shakedown: Neuville nella doppietta Hyundai

Articolo precedente

WRC, Rally Turchia, Shakedown: Neuville nella doppietta Hyundai

Articolo successivo

WRC, Rally Turchia, PS2: Ogier reagisce, ma Loeb va in testa!

WRC, Rally Turchia, PS2: Ogier reagisce, ma Loeb va in testa!
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Evento Rally di Turchia
Autore Giacomo Rauli