WRC, Rally Turchia, Shakedown: Neuville nella doppietta Hyundai

Il belga è risultato più rapido nella stage di prova davanti a Tanak. Dietro le due Hyundai ci sono le tre Yaris con Rovanpera, Evans e Ogier. M-Sport, le Fiesta sono in coda.

WRC, Rally Turchia, Shakedown: Neuville nella doppietta Hyundai

Il Rally di Turchia, quinto appuntamento del Mondiale 2020 del WRC, scatterà questo pomeriggio con le prime 2 prove speciali, ma questa mattina abbiamo già avuto modo di apprezzare i protagonisti del Mondiale nello Shakedown.

Nei 4,70 chilometri della stage di prova, Thierry Neuville e Nicolas Gilsoul hanno firmato il miglior tempo al volante della loro Hyundai i20 Coupé WRC Plus nel loro terzo e ultimo passaggio in 3'23"4.

Il pilota belga è uno dei più attesi di questo fine settimana perché potrà usufruire di una posizione di partenza interessante nelle prime speciali, se confrontandola con quelle dei diretti rivali per il titolo.

Dietro di lui ecco il campione del mondo in carica e recente vincitore del Rally Estonia Ott Tanak, affiancato dal solito Martin Jarveoja. L'equipaggio estone della Hyundai ha firmato il secondo tempo, anche se più lento di 1"2.

La prima Toyota in classifica si trova in terza posizione ed è quella di Kalle Rovanpera, pi ùlenta di appena 2 decimi rispetto alla Hyundai di Tanak. Dietro di lui ecco le altre Yaris, con Elfyn Evans e Sébastien Ogier.

Il gallese della Toyota è risultato più lento di 1 decimo rispetto a Rovanpoera, mentre Ogier non è riuscito a sfondare il muro dei 3'25". Sébastien Loeb e Daniel Elena sono tornati al volante di una vettura WRC Plus a distanza di 9 mesi dall'ultima volta (Rallye Monte-Carlo), firmando il settimo tempo a 3"7 dal compagno di squadra Neuville.

Continuano a soffrire le Fiesta del team M-Sport, sebbene in questo fine settimana presentino novità a livello di sospensioni e di trasmissione. Il miglior pilota del team diretto da Richard Millener è stato Teemu Suninen, staccato di 3"9 dal tempo di riferimento. Gus Greensmith è nono, e ha fatto addirittura meglio di Esapekka Lappi - 11esimo - e autore di 4 giri anonimi. Greensmith è stato anche autore di un'uscita di strada ed è stato costretto ad aspettare il carro attrezzi dopo essere finito in un fosso. Fortunatamente per lui, la vettura non ha subito grossi danni.

Tra Greensmith e Lappi ecco Pierre-Louis Loubet. Il francesino, alla seconda uscita nel Mondiale con una Hyundai i20 Coupé WRC Plus, Vedremo quanto e come riuscirà a destreggiarsi in una delle gare più dure del calendario 2020 del Mondiale Rally.

Rally di Turchia - Shakedown

   Posizione Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco
1 Neuville/Gilsoul Hyundai i20 Coupé WRC 3'23”4
2 Tanak/Jarveoja Hyundai i20 Coupé WRC +1"2
3 Rovanpera/Halttunen Toyota Yaris WRC +1"4
4 Evans/Martin Toyota Yaris WRC +1"5
5 Ogier/Ingrassia Toyota Yaris WRC +1"7
6 Loeb/Elena Hyundai i20 Coupé WRC +3"7
7 Suninen/Lehtinen Ford Fiesta WRC +3"9
8 Greensmith/Edmondsson Ford Fiesta WRC +4"8
9 Loubet/Landais Hyundai i20 Coupé WRC +4"8
10 Lappi/Ferm Ford Fiesta WRC +5"4
condividi
commenti
WRC, Rally di Turchia: 12 speciali, ma durissime

Articolo precedente

WRC, Rally di Turchia: 12 speciali, ma durissime

Articolo successivo

WRC, Rally Turchia, PS1: Neuville al top, tripletta Hyundai

WRC, Rally Turchia, PS1: Neuville al top, tripletta Hyundai
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Evento Rally di Turchia
Autore Giacomo Rauli