WRC, Rally Arctic, PS2: Tanak fa il vuoto. Solberg sorprende!

L'estone della Hyundai vince anche la PS2 e aumenta il suo vantaggio sul compagno di squadra Craig Breen, primo degli inseguitori. Rovanpera si conferma terzo e si avvicina al nord-irlandese, mentre Oliver Solberg firma un gran quarto tempo di stage.

WRC, Rally Arctic, PS2: Tanak fa il vuoto. Solberg sorprende!

Sulle nevi della Lapponia, almeno al momento, c'è un uomo solo al comando: Ott Tanak. Il campione del mondo Rally 2019 ha firmato il secondo scratch anche nel secondo passaggio sulla Sarriojärvi di 31,05 chilometri, la prova più lunga di questo Rally Arctic Finland, aumentando così il suo vantaggio nei confronti dei diretti inseguitori.

Nella Prova Speciale 2 disputata al buio e con un fondo molto rovinato dopo il primo passaggio, Tanak ha sfruttato ancora la sua ottima posizione di partenza e la sua bravura sulla neve per vincere la speciale e confermarsi l'uomo da battere in questo fine settimana di gara.

Tanak è stato anche molto bravo a scegliere di portare solo una ruota di scorta contro le 2 dei principali rivali. Questo ha significato un risparmio di circa 23 chili a bordo vettura che su 31,05 chilometri si è tramutato in vantaggio di tempo e in un retrotreno meno impreciso. La scelta è stata buona anche perché le gomme Sottozero J1 di Pirelli si sono rivelate resistenti e capaci di trattenere i chiodi anche dopo una prova dura come la prima svolta nel primo pomeriggio.

Dietro di lui, nella PS2, troviamo un Kalle Rovanpera grande protagonista di giornata. Il finlandese è l'unico pilota Toyota che continua a impensierire le Hyundai ufficiali, esaltate dai tratti ad alta velocità nonostante un sottosterzo accentuato in tutte e tre le vetture ufficiali di Alzenau. Kalle ha ottenuto il secondo tempo davanti a Craig Breen, ma il nord-irlandese della Hyundai continua a essere il primo degli inseguitori di Tanak nella classifica generale.

Vedremo se domani Craig riuscirà a ridurre lo svantaggio da Tanak e se avrà il via libera dal team per cercare la vittoria o se, invece, dovrà difendere i punti per il Mondiale Costruttori - ipotesi concreta - dopo l'inizio di stagione complicato avvenuto il mese scorso al Rallye Monte-Carlo.

Chi invece sorprende in positivo è Oliver Solberg. Il figlio del campione del mondo 2003 WRC Petter ha ottenuto il quarto tempo di speciale alla sua seconda prova nel WRC al volante di una World Rally Car. Il norvegese, al volante di una Hyundai i20 Coupé WRC gestita dal team 2C Competition, ha chiuso a 14"8 da Tanak, ma salendo così in ottava posizione nella classifica generale. Più sfortunato il compagno di squadra Pierre-Louis Loubet, frenato nel corso della prova per essere stato costretto a cambiare una ruota nel corso della prova (foratura alla posteriore sinistra).

Bella lotta tra Elfyn Evans e Thierry Neuville per la quarta posizione, al momento detenuta ancora dal belga della Hyundai. Evans è stato in grado di dimezzare il suo divario - già esiguo - nei confronti di Thierry, ma il belga è stato autore a sua volta di una buona prova, considerando che si è trattato della prima stage della sua carriera al buio, assieme al nuovo navigatore Martijn Wydaeghe. Tra i due, così come ha riportato il 32enne di Sank Vith, dovrà migliorare ancora la comunicazione interfono per permettergli di spingere maggiormente.

Ai due si sono avvicinati sia Teemu Suninen che Takamoto Katsuta. Il finnico del team M-Sport è il pilota meglio piazzato della squadra britannica, considerando la decima posizione nell'assoluta di Gus Greensmith. Katsuta, invece, continua a migliorare e a firmare tempi interessanti. Il giapponese si trova settimo a 4"3 da Suninen e domani le cose potrebbero cambiare rapidamente.

Differente dal solito l'avvio di gara di Sébastien Ogier, eccessivamente penalizzato dalla posizione di partenza in speciale. Il 7 volte iridato e leader della classifica generale ha sino a ora compiuto due prove speciali molto buone, ma di fatto ha pulito la strada a chi è sceso in prova dopo di lui. Ecco spiegato i 49"8 di ritardo da Tanak dopo appena 2 prove speciali. 15esimo posto nella generale per Lorenzo Bertelli, che deve riprendere la confidenza con le vetture WRC Plus dopo quasi 2 anni di assenza dal WRC.

Buona prova sino a ora delle gomme Pirelli Sottozero ICE J1, che si dimostrano resistenti e in grado di trattenere gran parte dei 384 chiodi di cui ogni gomma è dotata. I 62,10 chilometri di stage effettuati oggi sono stati una prova importante e la risposta è stata di alto livello.

Per quanto riguarda il WRC2 Esapekka Lappi continua a dominare al volante della Volkswagen Polo GTI R5 del team Movisport. Il finnico è sino a ora autore di una prova magistrale, tanto da portarlo a dominare la categoria con 13"0 su Nikolay Gryazin. Terzo posto per Andreas Mikkelsen, staccato però di appena 2"7 dal pilota russo che lo precede nella classifica generale.

La prima giornata di gara del Rally Arctic Finland, secondo appuntamento del WRC 2021, termina qui. Riprenderà domattina con la Prova Speciale 3 Mustalampi 1 di 24,43 chilometri. La prima vettura con priorità P1 entrerà in prova alle ore 08:08 italiane.

Rally Arctic Finland - Classifica dopo la PS2

   Pos Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco
1 Tanak/Jarveoja Hyundai i20 Coupé WRC 31'50”7
2 Breen/Nagle Hyundai i20 Coupé WRC +16"2
3 Rovanpera/Halttunen Toyota Yaris WRC +20"4
4 Neuville/Wydaeghe Hyundai i20 Coupé WRC +29"8
5 Evans/Martin Toyota Yaris WRC +32"0
6 Suninen/Markkula Ford Fiesta WRC +34"5
7 Katsuta/Barritt Toyota Yaris WRC +38"8
8 Solberg/Marshall Hyundai i20 Coupé WRC +45"9
9 Ogier/Ingrassia Toyota Yaris WRC +49"8
10 Greensmith/Edmondson Ford Fiesta WRC +1'05"8
condividi
commenti
WRC, Rally Arctic, PS1: Tanak e Breen nel dominio Hyundai

Articolo precedente

WRC, Rally Arctic, PS1: Tanak e Breen nel dominio Hyundai

Articolo successivo

WRC, Rally Arctic, PS3: Neuville vede il podio. Solberg super!

WRC, Rally Arctic, PS3: Neuville vede il podio. Solberg super!
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Evento Arctic Rally
Sotto-evento Giorno 1
Autore Giacomo Rauli