WRC
26 feb
Evento concluso
22 feb
Prossimo evento tra
52 giorni
G
Rally del Belgio
13 ago
Prossimo evento tra
165 giorni

WRC, M-Sport: niente test fino al 2021. Anche Suninen è in bilico

M-Sport farà i primi test con le Pirelli per Monte-Carlo solo quando avrà definito i 2 equipaggi titolari. Lappi sembra ormai tagliato fuori e anche Suninen non è affatto certo della riconferma.

condividi
commenti
WRC, M-Sport: niente test fino al 2021. Anche Suninen è in bilico

Due dei tre top team di WRC, i campioni di Hyundai Motorsport e Toyota Gazoo Racing, hanno già iniziato questo mese i test per preparare il Rallye Monte-Carlo, primo appuntamento del Mondiale Rally 2021 che scatterà il 21 gennaio.

I test effettuati sono stati importanti per più motivi. Primo tra tutti quello di provare le nuove coperture Pirelli, che nel 2021 vestiranno le vetture WRC Plus al posto delle Michelin, uscita dal WRC al termine del Mondiale 2020.

Chi non ha svolto i primi test per il 2021 è stato il team M-Sport. La squadra britannica ha tanti punti interrogativi, tante questioni irrisolte e, stando a quanto affermato dai vertici della struttura, questi non troveranno risposta sino all'inizio di gennaio.

Prima tra tutte, la questione piloti. A oggi M-Sport non ha alcun pilota sotto contratto. L'unica cosa certa è l'iscrizione di 2 Ford Fiesta WRC Plus per il Rallye Monte-Carlo, ma rimangono da definire gli equipaggi.

Malcolm Wilson e Richard Millener scioglieranno questo nodo nei primi giorni di gennaio. Si sono presi tempo per riflettere sia dal punto di vista dei risultati, che, soprattutto, dal punto di vista economico riguardo a chi possano essere i piloti giusti da impiegare la prossima stagione.

Il profilo di questi piloti potrebbe essere il seguente: veloci, ma che costino relativamente poco. Una volta che il team avrà deciso a chi affidare le due Fiesta ufficiali per il 2021, allora il team procederà con i primi test. Il rischio è quello di aumentare ulteriormente il già esistente gap dai due top team che hanno e impiegano più risorse da diversi anni a questa parte.

Lappi ormai fuori. Suninen rischia grosso

Al termine dell'ACI Rally Monza Italia è parso subito chiaro come l'esperienza di Esapekka Lappi con il team che ha sede in Cumbria fosse finita. Al termine della Power Stage, dopo aver chiuso la gara al quarto posto, il finnico ha dichiarato: "Sono praticamente certo di non essere al via del Rallye Monte-Carlo 2021. Le cose a oggi stanno così".

Stando a quanto appreso da Motorsport.com, la situazione non è migliorata nel corso delle ultime settimane. Così il 30enne finnico rischia davvero di rimanere fuori dal WRC dopo essere passato dalla Toyota alla Citroen tra il 2018 e il 2019, e dalla Casa francese a M-Sport in extremis all'inizio del 2020. Un vero peccato per un pilota dimostratosi comunque veloce e meritevole di correre tra i protagonisti del Mondiale Rally.

Un'altra posizione finita in bilico in maniera inaspettata è quella di Teemu Suninen. Il pilota finnico, unico capace di regalare un podio a M-Sport nel corso del 2020 con un bel terzo posto al Rally del Messico, è a sua volta senza contratto. Il suo manager ha sottolineato che la possibilità di non vederlo correre nel WRC 2021 sia molto alta.

Il pilota stesso, nel mandare gli auguri a tutti i suoi tifosi via social, ha ammesso queste difficoltà in maniera non troppo velata: "Auguro a tutti festività felici. Grazie a tutte le persone che mi hanno supportato e seguito la mia carriera da pilota sino a oggi, e, speriamo, anche in futuro".

Sul mercato piloti, le opportunità di prendere piloti di livello per la prossima stagione iniziano a scarseggiare. Jari-Matti Latvala è diventato team principal Toyota al posto di Tommi Makinen, Kris Meeke ha preferito iniziare una nuova avventura alla Dakar e Andreas Mikkelsen correrà con Toksport nel WRC2. I vertici del team dovranno fare in fretta.

WRC, Toyota: Latvala al posto di Makinen. i pro e i contro

Articolo precedente

WRC, Toyota: Latvala al posto di Makinen. i pro e i contro

Articolo successivo

M-Sport: l'era Ogier e il COVID-19 fardelli troppo pesanti

M-Sport: l'era Ogier e il COVID-19 fardelli troppo pesanti
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Autore Giacomo Rauli