Hyundai apre il mercato piloti 2019. Nandan: "L'obiettivo è far rinnovare Neuville. E' molto importante!"

condividi
commenti
Hyundai apre il mercato piloti 2019. Nandan:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
12 lug 2018, 09:08

Il team di Alzenau vuole confermare il primo tassello la prossima stagione. Il belga è diventato uno dei piloti di riferimento del WRC e vuole tenerselo per evitare che altri team possano metterlo sotto contratto.

Thierry Neuville, Hyundai Motorsport
Podio: il vincitore Thierry Neuville, Hyundai Motorsport
I vincitori Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
I vincitori Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
Thierry Neuville, Hyundai Motorsport
I vincitori Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC

Una regola non scritta dice che il mercato piloti per la stagione ventura del WRC solitamente apre una volta terminato il Rally di Finlandia, gara che segna la fine della pausa estiva. Anche quest'anno sarà così e le prossime settimane saranno bollenti, perché, a parte Ott Tanak ed Esapekka Lappi, tutti i piloti più quotati del Mondiale saranno liberi di firmare contratti con nuove squadre, rivoluzionando potenzialmente i rapporti di forza attualmente in essere.

Ad aprire le danze è stata però Hyundai Motorsport. Il team che è attualmente in vetta alla classifica Mondiale Costruttori ha già fissato il primo obiettivo in sede di mercato e questo ha un nome e un cognome ben precisi: Thierry Neuville.

Il pilota belga è il leader del Mondiale Piloti con 27 punti di vantaggio nei confronti del 5 volte iridato Sébastien Ogier. Soprattutto si è reso protagonista di una crescita esponenziale nell'ultima stagione e mezza. Dal doppio - clamoroso - errore al Monte-Carlo Rallye e al Rally di Svezia, il 30enne non ha più sbagliato un colpo. 7 vittorie su 18 gare, il pilota più vincente da febbraio dello scorso anno a questa parte del WRC.

Ma a convincere i vertici di Hyundai è la sua maturità. Ora riesce ad alternare situazioni di estremo attacco a gestioni oculate. Certo, la sua guida rimane sempre altamente spettacolare e non esente da rischi, non ha certo lo stile lineare di Ogier, ma il salto avanti è stato concreto e visibile.

"Thierry da metà stagione 2017 ha veramente fatto un salto di qualità importante a livello di gestione di gara", ha dichiarato Michel Nandan, team principal di Hyundai Motorsport nel WRC, in esclusiva a Motorsport.com.

"Di certo ha imparato da tutti questi anni. Ora è veramente capace di gestire la gara benissimo, anche sotto pressione, e poi ha dimostrato ancora in questo weekend che è capace di andare al limite senza fare errori".

Dunque sarà lui il primo tassello per il futuro di Hyundai nel WRC a partire dal 2019? "Sì, sembra anche logico (ride). E' il pilota su cui abbiamo intenzione di puntare per il futuro", conferma il manager monegasco.

Hyundai sa di doversi muovere velocemente. Con la crescita mostrata negli ultimi mesi Neuville è diventato uno dei due pezzi più pregiati del mercato piloti 2019 assieme al solito Sébastien Ogier, che anche quest'anno è in scadenza dopo aver firmato un altro contratto annuale con M-Sport Ford. La mossa di Nandan servirà per togliere Thierry dal mercato al più presto e costruire basi solide su cui lavorare per migliorare ulteriormente la prossima stagione.

Nandan ha poi confermato che anche nella prossima stagione il team che ha sede ad Alzenau schiererà 3 vetture. Ma nel 2019 la situazione contrattuale dei piloti sarà quasi certamente differente dall'attuale. In questa stagione Hyundai ha 4 piloti con un contratto valido: Neuville, Mikkelsen, Paddon e Sordo. L'anno prossimo, è un'eventualità più che concreta, questi si ridurranno a 3 date le vetture disponibili che potranno essere schierate dal 2019.

"Dobbiamo ancora prendere una decisione riguardo i nostri piloti per la prossima stagione. Quello che è certo è che non potremo schierare quattro vetture. E' una questione di costi".

"Non andremo oltre le 3 vetture. Non sappiamo ancora se continueremo con una gestione di 4 piloti per tre macchine o se faremo le convenzionali 3 vetture con altrettanti piloti", ha concluso Nandan.

Articolo successivo
M-Sport Ford, Wilson scopre le carte: "In Finlandia con un retrotreno molto differente. Vogliamo migliorare molto"

Articolo precedente

M-Sport Ford, Wilson scopre le carte: "In Finlandia con un retrotreno molto differente. Vogliamo migliorare molto"

Articolo successivo

Tanak e Toyota trionfano al Rally d'Estonia davanti a Hayden Paddon e Craig Breen

Tanak e Toyota trionfano al Rally d'Estonia davanti a Hayden Paddon e Craig Breen
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Evento Rally di Finlandia
Autore Giacomo Rauli