WEC
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
G
Interlagos
30 gen
-
01 feb
Prossimo evento tra
73 giorni
18 mar
-
20 mar
Prossimo evento tra
121 giorni
G
Spa-Francorchamps
23 apr
-
25 apr
Prossimo evento tra
157 giorni

WEC, Shanghai: la Rebellion si prende la pole sulle Ginetta

condividi
commenti
WEC, Shanghai: la Rebellion si prende la pole sulle Ginetta
Di:
9 nov 2019, 10:00

Il tempo di Senna e Menezes è valso alla Rebellion la prima pole della sua storia nella LMP1 del WEC. Toyota dietro le Ginetta. Ferrari 4° e 5° nel GTE-Pro.

Pronostici rispettati nel WEC. La Rebellion ha ottenuto a Shanghai, appuntamento della Superstagione 2019/2020, la prima pole position della sua storia da quando corre nella classe LMP1 del Mondiale Endurance.

Lo ha fatto grazie al tempo combinato di 1'45"892, frutto dei crono firmati da Gustavo Menezes e Bruno Senna. Il crono è bastato per avere la meglio sulle due Ginetta.

Queste prove ufficiali sono a loro modo un momento storico del WEC, perché è la prima volta dalla 6 Ore del Bahrain 2017 che le Toyota non centrano la pole position. Quella volta a battere i prototipi ibridi giapponesi fu la Porsche.

Buon risultato anche per la Ginetta, che ha piazzato la numero 6 e la numero 5 rispettivamente al secondo e terzo posto. Il distacco dalla Rebellion in pole è di 1"2, ma aver occupato la seconda e la terza piazza.

La prima delle Toyota TS050 Hybrid è la numero 7, quarta grazie alla media dei tempi ottenuta da Mike Conway e Kamui Kobayashi. Quinta invece la numero 8 con Sébastien Buemi e Brendon Hartley che non sono riusciti a fare meglio dei compagni di squadra.

Dopo essersi dimostrati i più veloci nelle libere di ieri, i piloti del team Cool Racing Oreca si sono confermati anche nelle Qualifiche centrando la pole della classe LMP2. Nicolas Lapierre e Antonin Borga hanno battuto di appena un decimo di secondo la Oreca del team Jackoe Chan DC Racing. Terzo posto invece per la Oreca del team United Autosports affidata a Filipe Albuquerque e Phil Hanson.

Per quanto riguarda le GT, nella categoria GTE-Pro la pole è finita nelle mani dei campioni in carica, ovvero Kevin Estre e Michael Christensen al volante della prima Poresche 911 RSR ufficiale.

Il divario dai primi inseguitori è risibile: appena 18 millesimi di secondo di vantaggio rispetto alla prima delle due Aston Martin Vantage che la seguono. Non male la prestazione delle due Ferrari 488 GTE Evo del team AF Corse, rispettivamente in quarta posizione con Alessandro Pier Guidi e James Calado e in quinta con Davide Rigon e Miguel Molina.

Per quanto riguarda la classe GTE-Am c'è la riscossa di Matteo Cairoli ed Egidio Perfetti, capaci di portare la Porsche 911 RSR del team Project 1 al top della categoria.

Cla # Piloti Auto Classe Giri Tempo1 Tempo medio Distacco Distacco km orari
1 1 Brazil Bruno Senna
United States Gustavo Menezes
France Norman Nato
Rebellion R13 LMP1 2 1'46.006 1'45.892 185.317
2 6 United Kingdom Charlie Robertson
United Kingdom Mike Simpson
United Kingdom Guy Smith
Ginetta G60-LT-P1 LMP1 2 1'46.757 1'47.092 1.200 1.200 183.240
3 5 United Kingdom Jordan King
United Kingdom Ben Hanley
Russian Federation Egor Orudzhev
Ginetta G60-LT-P1 LMP1 2 1'47.368 1'47.109 1.217 0.017 183.211
4 7 United Kingdom Mike Conway
Japan Kamui Kobayashi
Argentina José María López
Toyota TS050 Hybrid LMP1 2 1'46.513 1'47.235 1.343 0.126 182.996
5 8 Switzerland Sébastien Buemi
Japan Kazuki Nakajima
New Zealand Brendon Hartley
Toyota TS050 Hybrid LMP1 2 1'47.043 1'48.180 2.288 0.945 181.397
6 42 France Nicolas Lapierre
Switzerland Antonin Borga
Switzerland Alexandre Coigny
Oreca 07 LMP2 2 1'48.089 1'48.649 2.757 0.469 180.614
7 37 China Ho-Pin Tung
France Gabriel Aubry
United Kingdom Will Stevens
Oreca 07 LMP2 2 1'48.326 1'48.775 2.883 0.126 180.405
8 22 United Kingdom Philip Hanson
Portugal Filipe Albuquerque
United Kingdom Paul di Resta
Oreca 07 LMP2 2 1'48.793 1'48.972 3.080 0.197 180.079
9 33 United States Mark Patterson
Japan Kenta Yamashita
Denmark Anders Fjordbach
Oreca 07 LMP2 2 1'48.336 1'49.245 3.353 0.273 179.629
10 38 Mexico Roberto Gonzalez
Portugal António Félix Da Costa
United Kingdom Anthony Davidson
Oreca 07 LMP2 2 1'48.746 1'49.739 3.847 0.494 178.820
11 47 Italy Roberto Lacorte
Italy Andrea Belicchi
Italy Giorgio Sernagiotto
Dallara P217 LMP2 2 1'50.523 1'50.496 4.604 0.757 177.595
12 36 France Thomas Laurent
Brazil André Negrao
France Pierre Ragues
Alpine A470 LMP2 2 1'49.586 1'50.941 5.049 0.445 176.883
13 29 Netherlands Frits van Eerd
Netherlands Giedo van der Garde
Netherlands Nyck De Vries
Oreca 07 LMP2 1 1'48.431 1'48.431 2.539 180.977
Articolo successivo
WEC, Shanghai, Libere 2: la Ginetta beffa le Toyota

Articolo precedente

WEC, Shanghai, Libere 2: la Ginetta beffa le Toyota

Articolo successivo

WEC: Shanghai: 4° e 5° posizione per le Ferrari in GTE-Pro

WEC: Shanghai: 4° e 5° posizione per le Ferrari in GTE-Pro
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WEC
Evento Shanghai
Sotto-evento Q2
Autore Giacomo Rauli