Spa, Libere 1: sul bagnato svetta l'Audi numero 1

condividi
commenti
Spa, Libere 1: sul bagnato svetta l'Audi numero 1
Di: Matteo Nugnes
02 mag 2014, 12:05

Molto vicine però le due Toyota, con le due Porsche più distanziate. Tra le GTE al top una Porsche di Am

La prima sessione di prove libere del secondo appuntamento stagionale del Mondiale Endurance FIA, a Spa-Francorchamps, si è disputata con la pista bagnata, ma che andava via via migliorando. Non ci si deve stupire, dunque, se il miglior tempo è arrivato solamente quando mancava davvero poco allo scadere delle due ore a disposizione. Alla fine a svettare è stata l'Audi R18 e-tron quattro #1, ovvero quella di di Grassi/Duval/Kristensen, che con un crono di 2'15"143 ha preceduto rispettivamente di due e tre decimi le Toyota TS04 Hybrid, arrivate in Belgio con la configurazione da basso carico dopo la bellissima doppietta firmata nella gara di apertura a Silverstone. Quarto tempo poi per l'altra R18 di Fassler/Lotterer/Treluyer, mentre le due Porsche 919 Hybrid per ora si sono dovute accontentare della quinta e sesta posizione, staccate di poco meno di due secondi, con la #20, quella di Webber/Hartley/Berhard che ha accusato anche qualche problemino di natura tecnica ed ha messo insieme appena 6 tornate. Settimo tempo per la terza R18, quella che monta diverse componenti studiate appositamente per Le Mans, che ha chiuso decisamente più distanziata con la coppia Bonanomi/Albuquerque. In salita anche il debutto della Rebellion R-One, con quella di Prost/Heidfeld/Beche in decima posizione e la vettura gemella che invece non è riuscita a completare neppure un giro lanciato. Davanti alla nuova LMP1 della compagine elvetica si sono inserite anche le due Oreca-Nissan della SMP Racing, che quindi hanno occupato le prime due posizioni nella classe LMP2: quella di Zlobin/Minassian/Mediani ha avuto la meglio su quella di Ladygin/Shaitar/Ladygin per circa tre decimi. Bella sorpresa invece tra le vetture della GTE, con un equipaggio del raggruppamento Am che è stato capace di mettere tutti in fila. Si tratta della Porsche della Prospeed, 14esima assoluta grazie al terzetto Perrodo/Collard/Vaxiviere, che ha avuto la meglio di circa tre decimi nei confronti della Ferrari 458 della AF Corse divisa da Gimmi Bruni e Toni Vilander, che quindi sono stati i più veloci nella Pro.

FIA WEC - Spa-Francorchamps - Libere 1

Prossimo articolo WEC
Rigon: "Spa è assolutamente fantastica!"

Articolo precedente

Rigon: "Spa è assolutamente fantastica!"

Articolo successivo

Spa, Libere 2: la risposta della Porsche sull'asciutto

Spa, Libere 2: la risposta della Porsche sull'asciutto
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WEC
Piloti Lucas Di Grassi , Loïc Duval , Tom Kristensen
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie