Carrera Cup Italia, Misano: Cerqui emerge dal buio di gara 1

Il bresciano di Q8 Hi Perform è imbattibile dalla pole position e precede sul traguardo della prima stagionale Iaquinta 2° e Quaresmini 3° con Moretti in scia 4°. De Giacomi fa sua la Michelin Cup con Cassarà e Giorgi sul podio. A Montagnese la SIlver Cup. Domenica gara 2 alle 13.20 con e in prima fila in diretta tv su Cielo e Sky Sport Arena

Carrera Cup Italia, Misano: Cerqui emerge dal buio di gara 1

E' senza dubbio una buonanotte per Alberto Cerqui quella del sabato del Misano World Circuit. Il driver bresciano del Team Q8 Hi Perform ha vinto dalla pole position e con giro più veloce gara 1 del primo weekend stagionale della Porsche Carrera Cup Italia. Grande battaglia con tutti i rivali diretti alle sue spalle, con il quartetto formato da Cerqui, Simone iaquinta, Gianmarco Quaresmini e Marzio Moretti che ha dato spettacolo andando presto in fuga.

Iaquinta, alla prima con Dinamic Motorsport, è riuscito ad avere la meglio su Quaresmini dopo averlo passato in partenza e ripassato nella seconda parte di gara dopo che il rivale di Tsunami RT lo aveva a sua volta superato poco prima. Sul traguardo Cerqui ha dunque preceduto Iaquinta e Quaresmini nell'ordine, con entrambi che a turno lo hanno attaccato. Leale, però, il triello, con Moretti spettatore privilegiato che in qualche occasione ha cercato di affacciarsi dalla quarta piazza.

Quarta piazza con vuoto dietro di sé per il giovanissimo mantovano di Bonaldi Motorsport, confermatosi il migliore al traguardo fra gli under 23 dello Scholarship Programme dopo aver già ottenuto il primato di giornata in qualifica.

Un po' come accaduto fra i primi 4, anche la battaglia per completare la top-5 ha coinvolto diversi piloti. Di nuovo tutti giovanissimi. A lungo ha mantenuto la posizione di partenza Aldo Festante (Ombra Racing), ma l'alfiere di Ombra Racing è stato prima superato da Alessandro Giardelli, poi riuscito effettivamente a concludere quinto all'esordio e miglior rookie, e da Giorgio Amati.

Proprio una toccata tra il padrone di casa all'esordio con Dinamic Motorsport e lo stesso Festante poche tornate dopo alla Quercia ha costretto quest'ultimo allo stop e il rookie riminese a rimontare di nuovo fino a concludere 11esimo.

A quel punto dietro a Giardelli è emerso un Giammarco Levorato in versione rimonta. Anche lui alla prima assoluta in Carrera Cup Italia, il 18enne driver padovano di Tsunami RT ha recuperato da 13esimo in partenza a sesto al traguardo, evitando tutte le bagarre più "pericolose" e guadagnando così la partenza al palo di gara 2 domenica alle 13.20 (diretta Sky Sport Arena e in chiaro su Cielo). Al suo fianco, in una prima fila tutta "deb" troverà Giardelli, quindi a seguire in griglia Moretti, Quaresmini, Iaquinta e Cerqui, che scatterà sesto da leader del campionato a punteggio pieno con 34 punti contro i 26 di Iaquinta.

Tornando a gara 1 di stasera, alle spalle della top-6 ha concluso settimo Leonardo Caglioni, prima 911 GT3 Cup di Ombra Racing al traguardo. In gara lotta infinita anche per l'ottava posizione, finita nelle mani di Daniele Cazzaniga, l'alfiere brianzolo di Ghinzani Arco Motorsport bravo a rimontare dopo un contatto iniziale con il compagno di squadra Federico Malvestiti, successivamente costretto fuoripista per un altro contatto, stavolta nelle retrovie.

Cazzaniga ha preceduto Risto Vukov, risalito da 17esimo al via a nono al traguardo per GDL Racing dopo un duello e un contatto con Benny Strignano, sfortunato protagonista con AB Racing costretto fuori dai punti proprio nel finale di gara.

Ha completato la top-10 Stefano Gattuso, alla prima gara con Ombra Racing e pure lui spesso protagonista in mischia.

Dopo l'11esimo posto di Amati, 12esimo e vincitore della Michelin Cup è Alex De Giacomi. Il gentleman bresciano di Tsunami RT ha regolato l'amico-rivale Marco Cassarà dopo un lungo duello che ha portato il neo-alfiere di Raptor Engineering al secondo posto dopo aver preso la testa nei primi giri. Podio di classe completato da Gianluca Giorgi ed Ebimotors, in costante progressione dopo una partenza non facile e le tante bagarre a centro gruppo.

Tutto come da pronostico in Silver Cup. Nella categoria delle 991 GT3 Cup gen.I dominio di max Montagnese con il Team Malucelli davanti a Davide Scannicchio, sul podio con ZRS Motorsport, e al compagno di squadra Marco Parisini.

condividi
commenti
Carrera Cup Italia, Misano: Quaresmini e Iaquinta a caccia di risposte
Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Misano: Quaresmini e Iaquinta a caccia di risposte

Articolo successivo

Carrera Cup Italia, il sabato di Misano consuma il primo strappo

Carrera Cup Italia, il sabato di Misano consuma il primo strappo
Carica i commenti