F2 Italian Trophy: Andrea Fontana conquista il titolo al Mugello

Il pilota del team si impone anche nel secondo appuntamento del weekend davanti a Paolo Brajnik e Alessandro Bracalente e conquista il titolo piloti.

F2 Italian Trophy: Andrea Fontana conquista il titolo al Mugello

Un finale migliore non poteva proprio immaginarselo. Al Mugello Andrea Fontana corona la propria cavalcata, conquistando il titolo della F2 Italian Trophy. Ha voluto chiudere in bellezza il pilota bellunese, vincendo Gara 2. Nonostante la partenza dalla settima casella, causa ribaltamento della griglia come previsto da regolamento, il veneto ha avuto la pazienza di aspettare nelle prime battute della corsa. In seguito è riuscito ad approfittare di un errore di Bracalente per soffiargli la terza posizione.

A separarlo dalla vetta c’erano soltanto Bohlen e Brajnik, gli è bastato meno di un giro per sferrare l’attacco decisivo e prendere in mano il comando della corsa. Una volta ottenuto è stata fuga verso la vittoria. Alle sue spalle Paolo Brajnik tiene alti i colori della scuderia Puresport, al termine di una gara dove il pilota ha evitato ogni minima disattenzione.

Sul podio anche Alessandro Bracalente. Sognava di rovinare la festa a Fontana il driver marchigiano, ma alla fine non c’è stato nulla da fare. Il secondo posto nella classifica assoluta del Campionato è senza dubbio un messaggio importante in vista della prossima annata, a dimostrazione della competitività del portacolori PAVE.

Dietro di lui Bernardo Pellegrini, seguito da Marco Zanasi che scattava in fondo al gruppo e l’austriaco Bohlen. In settima posizione il friulano Giorgio Venica precede Hakim e Gianpaolo Lattanzi, mentre rimangono fuori dalla top ten Nicelli, Alcidi e Cola.  

condividi
commenti
F2 Italian Trophy: Fontana coglie il decimo successo al Mugello

Articolo precedente

F2 Italian Trophy: Fontana coglie il decimo successo al Mugello

Articolo successivo

Ecco la... “micro monoposto" lanciata dalla Dome!

Ecco la... “micro monoposto" lanciata dalla Dome!
Carica i commenti