Presentata la Fondazione Marco Simoncelli

Presentata la Fondazione Marco Simoncelli

Aiuterà soprattutto i bambini malati. Intanto Valentino Rossi assume Kate alla VR46

In quella casa di Coriano, accanto a quella dei genitori, Marco Simoncelli stava per andare a vivere insieme alla fidanzata Kate, ma ieri è stata la sede della presentazione ufficiale della Fondazione intitolata allo sfortunato pilota romagnolo, scomparso tragicamente per un incidente avvenuto durante il Gp della Malesia. La sede definitiva, che sarà a Riccione, in via Emilia 9, non è ancora pronta, quindi a papà Paolo e a mamma Rossella la casa che sarebbe dovuta essere di loro figlio è sembrata il luogo ideale per ufficializzare la nascita di un'ente che dovrà fare del bene verso i meno fortunati in suo nome. Nonostante il progetto sia ancora in fase embrionale, la Fondazione è già attiva: "Appena abbiamo lanciato il sito, abbiamo avuto l'idea di un registro. Attraverso questo oltre 800 ragazzi si sono iscritti paganto 30 euro. Abbiamo pensato anche ad un tesseramento preferenziale a 100 euro e per i sostenitori a 1.000. Senza dimenticare che con il libro della Gazzetta siamo arrivati vicini ai 300.000 euro. Vedremo cosa fare" ha spiegato Paolo Simoncelli. L'idea di base comunque è di cominciare ad aiutare quei ragazzi che "SuperSic" si era già preso a cuore: "Vogliamo fare piccole cose qui nel territorio. Per esempio i ragazzi dell'associazione per disabili che Marco seguiva già da tempo hanno potuto comprare un pulmino con i soldi raccolti al funerale. Inoltre abbiamo conosciuto un ragazzino che ha una malattia rarissima, per cui forse esistono delle cure all'estero, che però costano una fortuna" ha aggiunto. Il presidente della Fondazione però è mamma Rossella: "Mi sembra un bel modo per ricordare Marco. Penso che le cose più belle da fare saranno quelle con i bambini, perchè credo che Marco fosse puro come loro". Anche Kate, la fidanzata di Marco, alla fine ha deciso di trasferirsi in pianta stabile in Romagna. Nei progetti che aveva fatto prima di quel tragico 23 ottobre, nel 2012 avrebbe dovuto seguire il sito e curare l'immagine del Sic. Ora potrà fare qualcosa di simile per l'amico Valentino Rossi, che l'ha assunta per lavorare alla VR46: si occuperà della logistica delle persone che seguono il ducatista ai Gp, ma anche del sito internet.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Marco Simoncelli
Articolo di tipo Ultime notizie